Spostare Cactus

Domanda : Spostare Cactus

Ciao, ho trovato questo sito e provo a chiedere qui. Abbiamo comprato da poco una casa con giardino e nel giardino c'e un cactus. Ora il problema è che è cresciuto parecchio....sia in altezza che in spessore. Accanto c'e il giardino dei vicini e loro hanno 2 bambini, mentre sopra c'e il terrazzo dei vicini.

C'e il rischio sia per i bambini di pungersi che per i vicini di sopra di non poter stendere perche il cactus strapperebbe la roba stesa.... vorremmo spostarlo in un altra parte del giardino, ma non sappiamo proprio come farlo. Allo stesso tempo ci dispiacerebbe doverlo togliere. Potete darmi qualche info su come spostarlo (per non pungersi, per riuscire a spostarlo bene anche se grosso e pesante)? Grazie, Lorenzo.

Cereus

COOLWILL® Scuola materna di plastica Seedling fissata propagatore con 12 vasi di fiori quadrati colorati e vassoio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Risposta : Spostare Cactus

Gentile Lorenzo,

in effetti immagino sia assai complicato spostare un cactus, soprattutto se di grandi dimensioni; tieni prima di tutto conto che lo dovrai spostare in una zona del giardino dove goda di condizioni climatiche similari a quelle che trova nel posto in cui è ora, quindi stesse ore di luce, stessa esposizione al vento, stessa acqua dalle intemperie. Scelto il posto, sarebbe opportuno migliorare il drenaggio del terreno nella nuova zona di impianto, aggiungendo se necessario della sabbia o della ghiaia al terreno. Fatto questo, andrete a praticare uno scavo attorno alla base del cactus, a circa 30-40 cm di distanza dal fusto, in modo da riuscire ad individuare il pane di terra attorno alle radici. Per evitare di bucarsi, e di rovinare il cactus, è bene avvolgerlo con del materiale che lo renda afferrabile. In genere si riveste parte del fusto con polistirolo in fogli, in modo che le spine affondino nel materiale, che in questo modo evita che si spacchino; all’esterno del polistirolo potrete mettere anche qualche giro di carta per imballaggi, quella in plastica con le bollicine. Una volta imbacuccato in questo modo il cactus dovrebbe essere spostabile, ma dipende molto dalle dimensioni della pianta. SE partite con l’evidenziare la zolla al di sotto del terreno, diverrà poi più semplice estrarre il cactus e sradicarlo; lo si posiziona a dimora e poi si toglie tutto il cappotto preparato per lo spostamento.


  • Cleistocactus Appartengono a questo genere cinquanta specie arbustive, fiorifere, che possono raggiungere i due metri di altezza.Originaria del versante orientale delle Ande,è una pianta grassa da coltivare in ...
  • Pachycereus genere che comprende 10-12 specie di cactus colonnari originari dell'America centrale. Sono molto longevi e gli esemplari centenari, in natura, possono raggiungere dimensioni notevoli, anche prossime ...
  • Piccolo cactus colonnare originario delle isole Galapagos. I fusti raggiungono i 50-60 cm di altezza, con un diametro di 4-5 cm; tendono ad accestire con grande facilità, formando dei larghi cespi, co...
  • Opunzia Al genere opuntia appartengono numerosissime specie di cactus, tutte originarie dell'America meridionale; si tratta di piante robuste e vigorose, che nel corso dei secoli sono state esportate in molte...



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO