giardino di piante grasse

vedi anche: Piante Grasse

Giardino di piante grasse

Le piante grasse si compongono di diverse specie tipicamente ornamentali, la loro stravaganza si presta perfettamente alla composizione di un giardino realizzato con un mix di specie adatte a vivere all'esterno. Se si può disporre dello spazio adatto, un giardino di piante grasse può rappresentare un valore aggiunto per la propria casa, semplice da realizzare e che non ha bisogno di particolari cure, ne di molta acqua. Naturalmente c'è bisogno di un terreno adatto, e si deve studiare il tipo di pianta che meglio si adatta alle condizioni climatiche, il sole non deve mai mancare e l'inverno deve essere abbastanza mite da garantire una sufficiente umidità per mantenere le piante in buona salute.
giardino di piante grasse

Mini giardino di piante grasse finte DA0006

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,84€


Creare un giardino di piante grasse

giardino piante grasse Questo tipo di piante si sceglie naturalmente per gusto estetico, ci possono essere poi altri fattori che influenzano la scelta, in genere perché non necessitano di molta manutenzione, non sporcano perché non hanno foglie o rami, perché sono piante che vivono a lungo e, essendo caratterizzate da una crescita abbastanza lenta, non devono essere potate, trapiantate o spostante in ambienti più grandi. Infine, un giardino di piante grasse non deve essere innaffiato periodicamente, anzi, durante il periodo di riposo vegetativo le piante non hanno bisogno di acqua, quindi si risparmia su impianti di irrigazione e sulla gestione nell'insieme di tutto il giardino. Negli ultimi tempi, sopratutto nei casi in cui si può disporre di ampi spazi, questo tipo di soluzione si sta diffondendo sempre più, molti appassionati infatti creano quelli che in gergo si chiamano "giardini rocciosi", ossia habitat naturali particolarmente adatti alle piante grasse e alle diverse specie di succulente, con poco terriccio e con condizioni di terreno molto simili agli ambienti naturali originari delle piante grasse, ad esempio le zone aride del Nord America.

  • piante grasse gruppo che comprende decine di piante succulente sempreverdi originarie dell'Europa, dell'America e dell'Asia. Si presentano come dense rosette di foglie carnose, per lo più arrotondate, talvolta allu...
  • piante grasse Generalità: Originario del Sud America, comprende venticinque specie di cactus a colonna.Trichocereus Spachiana Il Trichocereus Spachiana è originario dell'Argentina settentrionale. Ha portamento co...
  • Genere di circa tre specie di cactus, provenienti dal Messico, a fusto eretto, che può raggiungere, in natura, anche i quattro metri di altezza. Il fusto è verde-blu, ricoperto di pruina e cresce abba...
  • Stetsonia questo genere è composto da una sola specie di catus colonnare originario dell'America meridionale, riscontrabile soprattutto in Argentina e in Bolivia. Ha fusto eretto, molto ramificato, che presenta...

T4U - Vaso in ceramica da 7 cm, adatto per piante succulente, motivo gufo, colore: bianco Full color

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,93€
(Risparmi 15,07€)


Che tipo di piante grasse utilizzare per un giardino esterno

giardino piante grasseLa creazione di un giardino di piante grasse offre la possibilità di scegliere diverse soluzioni di colore, di forma e grandezza e di fioritura. Si può infatti giocare sia con le dimensioni, tenendo conto che si sono specie nane e specie giganti, che con le fioriture, diverse per colori e per periodi dell'anno. La principale famiglia di piante grasse per giardino esterno è quella dei cactus, la loro esatta classificazione scientifica è piante Cactacee, e ne esistono oltre 3000 specie e più di 120 generi. Per un giardino esterno si possono scegliere le piante grasse succulente, quelle senza spine e con fiori, le piante sempreverdi e quelle appartenenti al genere dell'Agave americana. Le succulente sono le più preziose, gli esemplari più amati dai collezionisti. Molte specie hanno dimensioni ridotte, come ad esempio le piante grasse che vengono definite rare, perché vivono in particolari condizioni climatiche, oppure perché sono difficili da coltivare. La caratteristica principale di questa famiglia di piante grasse è sopratutto la forma. Si possono scegliere forme bizzarre e specie che si adattano a diverse condizioni climatiche, si possono ad esempio trapiantare in un giardino piante grasse che sono state coltivate in vaso, si sono piante con tronchi e rami che resistono molto bene nei climi mediterranei e che vengono difficilmente attaccate da agenti esterni e parassiti. Per rendere maggiormente sicuro un giardino esterno di piante grasse, si possono scegliere piante senza spine, che possono ad esempio essere collocate in prossimità di viali dove si passeggia. Questo tipo di piante vengono chiamate Aizoacee e sono originarie dell'Asia o del Sud America. Nel corso degli anni, proprio a seguito di un migliore adattamento alle condizioni climatiche, questa specie ha mutato le spine in foglie. Le Aizoacee sono tra le specie più longeve, proprio perché riescono ad accumulare maggiori riserve d'acqua all'interno delle foglie e sono inoltre maggiormente protette dai raggi del sole. Le piante grasse con i fiori sono infine le più delicate, sono infatti pochi gli esemplari che fioriscono o fruttificano, questo avviene sopratutto in primavera ed estate agli esemplari in buona salute. Per vedere una pianta grassa fiorire occorrono condizioni climatiche ottimali e sopratutto molti anni, ci sono specie che fioriscono ogni 10 anni e addirittura piante grasse come il Carnegiae, che possono arrivare a produrre dei fiori giganti dopo un periodo di germinazione superiore ai 50 anni.


Come curare un giardino di piante grasse

giardino piante grasseDi sicuro il fattore più importante per un giardino di piante grasse è la la luce. Il giardino deve essere posizionato in una zona molto luminosa e soleggiata per buona parte del giorno. Bisogna poi garantire a queste piante delle condizioni climatiche adatte, serve il caldo nella stagione estiva e sono necessarie temperature miti in inverno. Infine, come detto, non c'è bisogno di irrigazione frequente, in estate le piante hanno importanti riserve di nutrimento, mentre in inverno si deve mantenere costante l'umidità anche perché se l'acqua è troppa le piante grasse soffrono, si ammalano e posso anche morire.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO