Aprile 2012

28 Marzo 1 Aprile 2012 Locarno (Svizzera)

Locarno Camelie, la più importante esposizione europea dedicata alla Camelia, ritorna dal 28 marzo 2012 con centinaia di varietà esposte nel Parco delle Camelie di Locarno. 15° “LOCARNO CAMELIE” 28 marzo – 1 aprile2012 La magia si rinnova per la 15esima edizione di una rassegna sempre più conosciuta ed importante La magia si rinnova: dal 28 marzo al 1°aprile 2012 Locarno torna a essere la regina delle camelie. Per il quindicesimo anno consecutivo, la nota cittadina svizzera sul Lago Maggiore ospita “Locarno Camelie”, una delle maggiori esposizioni a livello mondiale dedicate alla camelia: una rassegna che attira specialisti ed appassionati da tutto il mondo e che l’anno scorso ha superato per la prima volta la soglia dei 10'000 visitatori provenienti specialmente da Svizzera ed Italia. Locarno è di gran lunga la regione svizzera dove la passione per la camelia ha trovato, da oltre 100 anni a questa parte, il terreno più fertile. Favorita da un clima mite e ben soleggiato, la cittadina sul Lago Maggiore ospita nei suoi giardini pubblici e privati numerose piante di origini subtropicali. Fra queste, la camelia, presente in gran numero, si è conquistata un posto del tutto rilevante. Città sede della Società svizzera della Camelia, Locarno ha ospitato nel 2005 il Congresso mondiale dell‘International Camellia Society (ICS) e in quell’occasione si è dotata di un Parco delle Camelie che è stato progressivamente ampliato fino a diventare il più grande del suo genere in Europa. La struttura si estende una superficie di oltre 10'000 metri quadrati ed accoglie un migliaio di varietà di piante, messe a dimora fra laghetti e romantici viali coperti di ghiaietto. La struttura è diventata un’attrazione per appassionati di tutto il mondo ed è stata inserita l’anno scorso nella prestigiosa ed esclusiva lista dei “Garden Of Excellence” allestita dall’International Camelia Society, la massima istanza mondiale in fatto di camelie.

L’appassionato di fiori e piante troverà inoltre nel raggio di pochi chilometri altre importanti attrazioni. Da citare, per restare sulle rive svizzere del Lago Maggiore, il meraviglioso Parco botanico del Gambarogno (dedicato a camelie e magnolie, presenti a centinaia) e il Parco botanico delle Isole di Brissago, dove invece si può ammirare una lussureggiante vegetazione subtropicale. In collaborazione con la manifestazione si terranno anche momenti d’intrattenimento e in particolare il Concerto delle camelie, che si svolgerà quest’anno nella splendida Chiesa Nuova a Locarno. L’appuntamento con la musica da camera è per sabato 31 marzo (entrata 28.-- franchi; 10.-- franchi per gli studenti). INFORMAZIONI PRATICHE Dove e quando Locarno Camelie si tiene al Parco delle Camelie di Locarno (sul lungolago, in viale Respini), da mercoledì 28 marzo a domenica 1 aprile 2012. La mostra rimarrà aperta nei seguenti orari: mercoledì – domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00. Il Parco delle Camelie è raggiungibile con servizio autobus FART gratuito – Fermata del bus di fronte alla stazione delle Ferrovie Federali, davanti alla biglietteria FART e in Via della Pace. Sul posto vi sono ampie possibilità di parcheggio.

Info turistiche

Per maggiori informazioni telefonare all’Ente Turistico Lago maggiore +41 91 791 00 91. ww.ascona-locarno.com

Fiori di Magnolia


1 Aprile 2012 Rovato (Brescia)

In Franciacorta a partire dal 1° Aprile sarà possibile visitare i giardini di Castello Quistini, tra collezioni botaniche, bioenergia e percorsi olfattivi.

E’ arrivata la Primavera e con la bella stagione inizia la voglia di gite e viaggi. Parchi e giardini danno il Benvenuto alla nuova stagione con le prime fioriture, come a Rovato in provincia di Brescia, dove Castello Quistini apre i battenti per mostrare l’antico palazzo e I bellissimi giardini.

Un itinerario intitolato “Tra rose, storia e leggenda”, che vi guiderà alla scoperta di uno dei primi giardini bioenergetici in Italia, a prima vista un piccolo angolo verde, la cui progettazione racchiude però studi ben precisi dell’ecodesigner Marco Nieri relativi all’influenza delle piante sul nostro corpo; un labirinto di rose che nella sua semplicità rappresenta la storia della rosa fino ai giorni d’oggi; un hortus con una piccola collezione di piante officinali e curative; un antico frutteto che vi porterà alla scoperta di frutti mai sentiti prima come il biricoccolo, ibrido naturale tra susina e albicocca. Una gita all’insegna dell’arte e della cultura passeggiando tra splendidi giardini di rose, ortensie, tulipani, profumi e aromi e scoprendo le storie e le leggende di questo antico palazzo che come ogni castello che si rispetti nasconde anche qualche piccolo mistero.

Castello Quistini è stato inoltre selezionato per partecipare al concorso “Il Parco più Bello d’Italia”, premio nazionale di parchi e giardini, giunto all’ottava edizione.

Si potrà visitare tutte le Domeniche e festivi dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00 fino a fine Luglio. Info complete sul sito web www.castelloquistini.com alla pagina “visite”. L’ingresso prevede una mappa dei giardini e delle sale visitabili per un percorso unico tra storia e botanica. Il percorso è arricchito da alcuni oggetti misteriosi nascosti in natura. Figure d’animali realizzati con materiali riciclati affiorano dall’acqua del laghetto o tra i cespugli di rose e vi accompagneranno in questo magico itinerario.

Castello Quistini

www.castelloquistini.com

info@castelloquistini.com

Via Sopramura 3/A

25038 Rovato (Bs)

+39 320 8519177

  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • giardinaggio Entrate in questa sezione per scoprire come creare dei giardini alternativi e quale filosofia sta alla base della creazione dei diversi tipi di giardini. Il giardinaggio è un insieme di attività final...
  • irrigazione L'irrigazione del giardino è diventata con gli anni una componente sempre più importante e diffusa. Dapprima presente solo nei grandi spazi e nei parchi pubblici, si è velocemente diffusa anche in cas...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...


1 Aprile 2012 Merano

Fervono in questi giorni i preparativi per l’apertura della nuova stagione ai Giardini di Sissi di Merano, prevista per domenica 1° aprile, dopo un 2011 che ha conclamato ancora una volta il parco botanico meta turistica più amata dell’Alto Adige. Nel ricco programma di quest’anno tra le numerose attrazioni e novità, il 24 maggio un appuntamento imperdibile per gli appassionati di botanica, il battesimo di una nuova varietà di rosa con il nome ‘Trauttmansdorff’, la rassegna World Music Festival e la mostra temporanea Radici, tuberi & Co., per offrire ai visitatori un’esperienza straordinaria tra natura, cultura, arte e intrattenimento.Le fioriture: un caleidoscopio di colori

Il 1° di aprile, ad attendere i visitatori un tripudio di profumi e colori: sbocciano 230.000 bulbi, un record senza precedenti, tra tulipani narcisi e giacinti. Uno spettacolo unico che ammalierà la vista!

Seguirà a fine maggio la romantica fioritura di iridi, rose ed ortensie, in estate si potrà ammirare un mare luminoso di girasoli e per la prima volta nel laghetto delle ninfee fioriranno più di 100 differenti varietà di questa pianta. Da agosto fino in autunno circa 200 varietà di dalie e camelie creeranno uno scenario davvero superlativo!

La mostra Radici, tuberi & Co.

Dopo il successo del “Regno sotterraneo delle piante”, la nuova mostra temporanea “Radici, tuberi & Co. - Il prodigioso mondo invisibile” svela al visitatore i comportamenti, le astuzie, le strategie e il modo in cui le piante si assicurano la sopravvivenza ancorando le proprie radici in profondità. La nuova mostra rivela anche alcune curiosità di vita quotidiana (ad esempio riconoscere il vero Wasabi, che spesso viene confuso con il rafano) e aneddoti storici sorprendenti (ad esempio che i soldati di Alessandro Magno grazie all’aiuto della radice di liquirizia hanno potuto affrontare lunghi percorsi nel deserto).

Ulteriori informazioni su: www.giardinidisissi.it


13-15 Aprile Lastra a Signa (Firenze)

"ORTI e HORTI" - Fiera Primaverile per l'Orto Amatoriale

che si terrà il 13-14-15 Aprile 2012 nella particolare cornice del Parco Vivai Belfiore, a Lastra a Signa (FI). La manifestazione, giunta alla IV edizione, si ripropone lo scopo di approfondire e promuovere la cultura e coltura dell’orto, mettendo in mostra ed in vendita collezioni di piante da orto antiche e rare, sementi di ortaggi locali e dimenticati, collezioni di piante officinali, aromatiche e varietà selvatiche commestibili, grani antichi, legumi in tantissime varietà provenienti da molti paesi europei, senza dimenticare i frutti antichi in numerose collezioni, sempre presenti negli orti antichi e contemporanei. Produttori, collezionisti e associazioni da tutta Italia porteranno i loro prodotti in mostra e in vendita (piantine, semi, materiale didattico e divulgativo, ortaggi e legumi freschi e secchi).

Saranno trattate esaurientemente filosofie e tecniche di coltivazione e di concimazione, approfondendo in particolar modo l’utilizzo e le corrette modalità di produzione del compost. Inoltre presenteremo esempi di orto sinergico e di hortus conclusus realizzati per l’occasione all’interno della manifestazione a fini didattici e dimostrativi; affronteremo poi le principali tematiche riguardanti l’orto biodinamico, l’orto biologico e l’orto naturale, mettendo in evidenza l’interessantissimo aspetto sociale e formativo che svolge l’iniziativa della coltivazione dell’orto nei vari ambiti della collettività: orti didattici nelle scuole, orti sociali per disabili e anziani, orti come metodo di recupero di terreni abbandonati ed incolti.

Info e Contatti:

Parco Vivai Belfiore

tel.fax 0558724166

via di Valle, loc. S. Ilario

tel. 3283847235 - tel. 3475900869

Lastra a Signa – Firenze

e-mail: info@ortiehorti.it

Web: www.ortiehorti.it


14-15 Aprile 2012 Lonato del Garda (Brescia)

La straordinaria cornice della Rocca visconteo-veneta di Lonato del Garda (Brescia) ospiterà nelle giornate di sabato 14 e Domenica 15 aprile 2012 la quinta edizione di “Fiori nella Rocca”, mostra mercato di piante rare.

Grazie all’idea del Garden Club di Brescia il complesso monumentale della Fondazione Ugo Da Como accoglierà i più importanti vivaisti italiani e stranieri, appassionati coltivatori e ricercatori di essenze rare, tra cui i più noti produttori di erbacee perenni, rose, peonie, piante aromatiche, medicinali e da orto, agrumi, pelargoni, iris, piante grasse, bulbi, orchidee, clematis, dalie, piante acquatiche e palustri e lavande.

La mostra mercato ospiterà inoltre produttori di vasi in terracotta e maiolica fatti a mano, attrezzi da giardino, arredi e complementi per esterni ed editori di riviste specializzate.

Nel Quartiere della Rocchetta sarà dato spazio anche alle creazioni artistiche, all’artigianato e alla libreria con volumi italiani e stranieri dedicati al mondo del giardino e al giardinaggio.

Simpatici animali realizzati con le erbe palustri, decorazioni vegetali profumate, sete dipinte, preziosi ricami a tema floreale, vecchie stoffe di canapa, ricercati the, spezie, mieli e marmellate naturali, frutti, scatole e oggetti rivestiti con carte antiche a tema floreale, torte e biscotti saranno protagonisti nel grande prato antistante la Casa del Capitano.

Non mancheranno infine le visite guidate alla Casa-museo e Biblioteca di Ugo Da Como, garantite grazie alla collaborazione delle guide dell’Associazione Amici della Fondazione Ugo Da Como.

La suggestiva visita permetterà anche di ammirare l’esposizione temporanea Fiori d’arte… con alcune creazioni artistiche di Gherardo Frassa, che recuperano la concezione futurista dei Fiori di latta.

Per maggior informazioni: www.fiorinellarocca.it


24 Marzo e 15 Aprile Brescia

Brixia Florum: Benvenuta Primavera!

Sabato 24 Marzo e Domenica 15 Aprile Brescia si veste di verde per dare il benvenuto alla Primavera con due mostre mercato e incontri aperti al pubblico

Due mostre mercato nel cuore di Brescia che promettono una grande esplosione di colori e profumi per salutare il risveglio della natura. E’ Brixia Florum, rassegna dedicata al florovivaismo organizzata da: Associazione Florovivaisti Bresciani, Comune di Brescia, Assessorato alle attività produttive, Commercio e Marketing territoriale, in collaborazione con la Circoscrizione Centro, che si terrà Sabato 24 Marzo in Corso Garibaldi e Domenica 15 Aprile in Corzo Zanardelli, nel centro storico della città.

Diventato ormai appuntamento fisso per tutti gli appassionati e amanti del verde è l’occasione giusta per portare in casa, sul terrazzo o in giardino, un po’ di Primavera. I veri protagonisti saranno fiori e piante con le prime fioriture di stagione: orchidee, esemplari e rarità di piante grasse e cactacee, varietà nuove di gerani, bulbi e piante stagionali e, tra le particolarità, splendidi esemplari di Nemesia, pianta perenne dai piccoli fiori molto colorati e profumati.

Nel corso delle due giornate sarà possibile non solo acquistare le più belle e particolari varietà di stagione, ma anche scoprire piccoli segreti e farsi consigliare dai produttori, veri esperti del verde, che saranno a completa disposizione del pubblico. Brixia Florum si pone infatti l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e trasmettere una cultura del verde, perchè essa è una componente essenziale del vivere quotidiano.

Domenica 15 Aprile in C.so Zanardelli dalle ore 10,00 alle 19,00. Per maggiori informazioni potete visitare il sito web: www.florovivaistibs.it oppure telefonare ai numeri 030 3534008 / 335 7708829.


20-22 Aprile 2012 Pisa

Da venerdì 20 a domenica 22 aprile la città di Pisa si trasformerà in un giardino fiorito. Dopo il sorprendente successo delle prime due edizioni, Fior di Città è cresciuta rigogliosa diventando un vero e proprio festival dedicato alla natura con un programma ricco di attività divulgative, divertenti e interattive.

Attraverso un suggestivo percorso tra le bellezze storico artistiche della città di Pisa sarà possibile conoscere e acquistare piante, fiori, sementi e attrezzature, partecipare ai laboratori di giardinaggio, ammirare gli allestimenti floreali, scoprire i sapori della cucina con i fiori e i prodotti dalla natura o restare affascinati dalle crociere in battello lungo il fiume Arno.

Obiettivo principale dell’evento è promuovere la cultura del verde e il rapporto con la natura come elementi essenziali nello sviluppo di un vivere armonico, valorizzando l’impegno offerto dagli enti pubblici, dalle istituzioni scientifiche e dalle associazioni nel settore della tutela ambientale.

Per l’accoglienza dei visitatori è previsto l’allestimento di alcuni info point lungo il percorso espositivo e la distribuzione di una piccola pubblicazione dedicata alla città di Pisa, all’Orto Botanico e alle dimore storiche che potranno essere visitate durante l’evento. Saranno inoltre coinvolti i ristoranti del centro storico, che proporranno gustosi menù floreali offrendo ai visitatori la possibilità di trascorrere piacevoli momenti con le specialità della cucina toscana.

Il percorso espositivo sarà decorato dalle composizioni floreali preparate del Garden Club di Pisa, mentre la Cooperativa Terra Uomini Ambiente assicurerà la logistica degli allestimenti.

Orari di apertura

Venerdì 20 aprile, h 15.00 - 19.30

Sabato 21 aprile, h 9.30 - 19.30

Domenica 22 aprile, h 9.30 - 19.30

Con la partecipazione delle associazioni Alipes, Garden Club, imago, Pensiamo in Verde, Orti Pisani e Vespa Club.


27-29 Aprile 2012 Colorno (Parma)

Nel Segno del Giglio, a fine aprile,

alla Reggia di Colorno, nonostante il terremoto.

Tutti i media nazionali hanno giustamente dato ampio risalto ai danni che le recentissime scosse di terremoto hanno causato alla Reggia di Colorno, nei la campagna parmense. Le due scosse telluriche maggiori hanno causato sommovimenti che hanno messo in forse la stabilità di cornicioni marmorei e di statue. I lavori per la messa in sicurezza del grandioso complesso farnesiano sono già stati avviati dall'istituzione che ne è proprietaria, ovvero la Provincia di Parma.

Si tratterà, ha comunicato l'Amministrazione Provinciale, di intervenire sui danni subiti da un apparato decorativo composto, tra statue e coppe, da quasi 100 elementi in marmo, molti dei quali di più di una tonnellata di peso, che corrono su tutta la balaustra perimetrale e sulle torri.

Un lavoro notevole, quindi, che tuttavia non inficerà in alcun modo sulla annunciata, prossima diciannovesima edizione de "Nel segno del Giglio", la grande mostra-mercato del giardinaggio di qualità che si terrà, regolarmente, il 27, 28 e 29 aprile nell'immenso Parco della Reggia.

A questa edizione de "Nel segno del Giglio" organizzata dalla società Artour per conto della Provincia sono o attesi quasi cento espositori nazionali e un importante nucleo di espositori stranieri. Per una mostra-mercato che so è ormai stabilmente confermata tra le maggiori del settore in Europa.

"Nel segno del Giglio" è una proposta della Provincia di Parma, organizzata e curata da ARTOUR s.c., in collaborazione con il Comune di Colorno.

Per informazioni sulla Mostra: ARTOUR s.c. www.artuparma.it

Informazioni turistiche: IAT Colorno, tel. 0521.313336; IAT Parma, tel. 0521.218889; Parma Point, tel. 0521.931800


29 Aprile Mendrisio (Svizzera)

Si tiene per la seconda volta a Mendrisio, Svizzera (5. min. dal confine) la "Borsa delle Piante", manifestazione organizzata dal "Club Amici dello Stagno" che ha raggiunto la sua sesta edizione. Domenica 29 aprile dalle 14.00 alle 16.30 il piazzale di Villa Argentina si popolerà di bancarelle per un mercato inusuale. Le merci esposte non potranno essere comprate ma dovranno essere scambiate fra i partecipanti. La Borsa delle Piante si distingue per questo particolare modo di vivere la natura, dove lo scambio di fiori o piante da frutta si intreccia con la conoscenza reciproca. Non solo arbusti ma anche consigli e buon umore, non importa il genere di vegetale oggetto della transazione, l'importante è partecipare. La manifestazione in caso di pioggia si terrà al coperto. Per maggiori info: http://www.amicidellostagno.ch/ Tel 0041 91 8576368




COMMENTI SULL' ARTICOLO