Settembre 2011

Da Settembre Rovato (BS)

Franciacorta, a lezione di botanica nel castello delle rose

Un percorso botanico alla scoperta del mondo delle rose ma non solo. Alcune novità nel giardino degli aromi sono pronte a stupirvi, tra profumi e ricette di cucina.

Il ricco giardino botanico di Castello Quistini riapre a Settembre fino al 4 Novembre tutte le Domeniche e festivi dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00.

Per questo magnifico parco i mesi autunnali sono un’occasione unica per scoprire e conoscere le particolari fioriture di questa stagione.

Per tutti gli amanti della botanica è un’occasione da non perdere. Con il biglietto d’ingresso vi verrà consegnata una mappa dei giardini e del palazzo e all’interno del parco non mancheranno consigli e suggerimenti dagli esperti presenti.

A metà pomeriggio un tour guidato da Marco Mazza, progettista dei giardini e proprietario del palazzo, vi farà scoprire i segreti del mondo delle rose, ma non solo. Il tour vi accompagnerà all’interno di un giardino bioenergetico per scoprire le energie che le piante sono in grado di trasmetterci, tra le magnifiche sale del palazzo ricche di storia e leggenda, tra frutti antichi e all’interno di un piccolo giardino degli aromi, ricco di varietà, spesso vere e proprie rarità.

E se vorrete portare a casa un po’ del nostro orto speciale eccovi accontentati, in vendita ricche ciotole con le diverse varietà elencate pronte per il vostro balcone o da utilizzare in cucina.

Castello Quistini

www.castelloquistini.com

www.facebook.com/castelloquistini

Via Sopramura 3/A

25038 Rovato

Tel +39 320 8519177


dal 2 Settembre Trento

Erbaria

gigantografie di piante e fiori del fotografo Piergiorgio Migliore

3 settembre – 20 novembre 2011

Inaugurazione: venerdì 2 settembre, ore 18.00

Inaugura venerdì 2 settembre alle 18.00, presso il Museo delle Scienze, Erbaria, una mostra fotografica che presenta le gigantografie di piante e fiori realizzate dal fotografo Piergiorgio Migliore.

La mostra, una sorta di erbario atipico composto da gigantografie realizzate in digitale che ritraggono la pianta intera o parti di essa, lega la bellezza dei soggetti ritratti alla conoscenza scientifica e culturale delle piante esposte. Alle foto si accompagnano libri e stampe botaniche antiche, fogli di erbari storici e curiosità legate ai possibili usi tradizionali delle erbe.

Protagoniste sono, in particolare, le piante comuni, facilmente rintracciabili in qualsiasi campo e spesso ignorate, ma figurano anche cultivar (varietà di piante coltivate, ottenuta dall’uomo con il miglioramento genetico) da orto o parti di alberi ornamentali: esemplari, anche di pochi decimetri, che assumono dimensioni di più di un metro, con dettagli esaltati e forme evidenziate dal gioco di luci.

Le grandi dimensioni delle immagini ci portano in un mondo nuovo, dove piante solitamente trascurate e considerate insignificanti si mostrano in tutto il loro fascino e ci interrogano sul nostro modo di avvicinarci alla natura.

Una particolarità: molti scatti sono dedicati alla parte ipogee, cioè alle radici. Pur essendo di scarso valore estetico e quindi solitamente trascurate, le radici hanno infatti notevole interesse botanico per il ruolo fondamentale che ricoprono nella vita della pianta e, spesso, per le loro proprietà terapeutiche.


    4 Settembre 2011 Soave (Vr)

    FESTA dell’IRIS

    1° Edizione

    Spazio Culturale

    LaFogliaeilVento

    PROGRAMMAdell’EVENTO

    Ore 14,30 - Apertura ed accoglienza presso lo Spazio Culturale laFogliaeilVento

    Ore 15,00 - "Iris: una storia dalla natura ai giardini" a cura di Dott. L. Fadini - SALA CONVEGNI

    Ore 16,00 - “L’utilizzo dell’Iris e degli altri fiori in cucina e nella tradizione” a cura di Prof. R.

    Chiej - Sala Convegni

    Dalle 16.45

    INCONTRIAMO IN TERRAZZA:

    “La coltivazione e l’ibridazione degli Iris” Sig. V. Pighi

    Mostra Fotografica “L’iris nella storia della Val Tramigna” per gentile concessione del Comune

    di Cazzano di Tramigna

    Testimonianze e racconti delle “riosse e gadòi”– usi e costumi contadini del nostro territorio

    INCONTRIAMO NEL PLATEATICO:

    “I prodotti naturali: dalla pianta alle preziose essenze” con laboratori pratici: distillazione

    di oli essenziali, auto-preparazione di talco profumato con polvere di iris.

    A cura di Az. Agr. ErbaMadre

    “L’acquerello Botanico” di D. Passuello

    Banchetto informativo A.DI.P.A Associazione per la Diffusione di Piante fra Amatori

    Libreria della Natura “Il Gelso”-Verona

    Ore 19.00: Cena a base di tigelle a cura dello Spazio culturale LaFogliaeilVento

    Ore 20.30: “Poesie e fiori”, con narrazione musica e danza

    LA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO E’ GRATUITA– ANCHE IN CASO DI MALTEMPO

    COME RAGGIUNGERCI

    Dall’uscita dell’autostrada di Soave-S.Bonifacio direzione Soave Centro. Prima di entrare dalle mura, sulla sinistra troverete il Parco Giochi e l’ufficio IAT. Entrando dal cancello del parco ci trovate in fondo nella struttura denominata “Il Molino”.


    4-21 Settembre 2011 Treviso

    naturale inclinazione

    quattro appuntamenti per parlare di giardini e di natura nel paesaggio contemporaneo

    domenica 4, mercoledì 7, 14 e 21 settembre 2011

    Fondazione Benetton Studi Ricerche, via Cornarotta 7-9, Treviso

    Dal 4 al 21 settembre 2011 la Fondazione Benetton Studi Ricerche propone negli spazi Bomben di Treviso quattro appuntamenti dedicati al giardino, tema presente nel lavoro della Fondazione fin dagli esordi. In programma un ciclo di incontri che cerca di mettere insieme diversi piani di comunicazione per ragionare con un pubblico vasto e intercettare curiosità e interesse attorno a un argomento che trova sempre maggiore attenzione anche fuori dall’ambito degli addetti ai lavori.

    Spiega Simonetta Zanon (laboratori/progetti per il paesaggio, Fondazione Benetton): «Vogliamo richiamare l’attenzione sull’importanza del giardino, luogo spesso trascurato, relegato al ruolo di nicchia per pochi, schiacciato tra parchi urbani carichi di attrezzature inutili e di piante stentate e paesaggi a vasta scala che mostrano una diabolica (e inutile) pretesa di domare la natura, tra infrastrutture e spazi pubblici sempre più distanti della gente che ci vive.

    Il giardino nel quale abbiamo pensato di tornare incontrando figure significative, ricordando i grandi maestri e confrontandoci con la molteplicità degli sguardi possibili, rappresenta forse la riconciliazione con la natura che, più o meno consapevolmente, tutti inseguiamo».

    Il ciclo si apre domenica 4 settembre alle ore 17.30 con Il giardino segreto, lettura teatrale

    di Lorenza Zambon (ingresso 4 euro) dal romanzo di Frances Hodgson Burnett (adattamento di Pia Pera e Lorenza Zambon), con musiche di Gianpiero Malfatto, eseguite dal vivo dall’autore. Un libro dei primi del Novecento, un classico assoluto della letteratura per ragazzi, folgorante per qualsiasi adulto, ha ispirato questo spettacolo teatrale creato da due artigiane del giardino e dell’arte unite dal segno profondo e quasi profetico che la lettura infantiledi questa storia meravigliosa ha lasciato nel loro ricordo: Pia Pera, esperta di giardini e scrittrice, e Lorenza Zambon, attrice-giardiniera, una delle figure centrali del “teatro e natura” in Italia. La storia descrive un contesto realistico, o che della realtà vuol dare l’illusione.

    E tuttavia, nella sua struttura Il giardino segreto è una fiaba. Una sinistra villa gotica nella brughiera spazzata dal vento che custodisce un oscuro segreto, una protagonista bambina, un luogo proibito, una chiave misteriosa strumento simbolico d’ogni curiosità vitale, un giardino abbandonato che rivive e che fa rivivere, un luogo magico dove è possibile fugare le sofferenze del corpo e della mente.

    Lo spettacolo è a cura de La casa degli alfieri/teatro e natura.

    Si proseguirà mercoledì 7 settembre alle ore 20.30 con la proiezione pubblica del film

    Paradiso ritrovato. La parabola del giardiniere naturale (Italia 2009, 91’) di Patrizia Marani, che racconta la storia dei Giardini del Casoncello creati da Gabriella Buccioli, che ne discuterà con la regista. Gabriella Buccioli, ex autrice teatrale e attrice, appassionata di giardinaggio, ha creato a Scascoli, in provincia di Bologna, nell’Appennino emiliano, un giardino “naturale” che è opera d’arte di straordinaria bellezza ma anche prezioso rifugio di specie vegetali spontanee, rare o addirittura estinte.

    Paradiso ritrovato ha vinto il Premio Internazionale al Festival della Biodiversità 2009 di Roma e il Sardinian Sustainability Festival 2010; è stato inoltre presentato ai festival CinemAmbiente di Torino 2010 e Vedere la Scienza di Milano 2011.

    Nel pomeriggio di mercoledì 7 settembre è in programma anche il seminario a invito Cartoline dal fronte. Il giardino nel paesaggio contemporaneo con Gabriella Buccioli e Mariapia Cunico, docente di Architettura del paesaggio all’Università Iuav di Venezia.

    Mercoledì 14 settembre alle ore 18 gli spazi Bomben ospiteranno poi una conversazione pubblica per ricordare il grande paesaggista, “inventore e poeta di giardini”, Ippolito Pizzetti, in occasione dell’uscita della nuova edizione di Naturale inclinazione. Divagazioni coerenti di un paesaggista ribelle, raccolta dei suoi scritti per la rivista «Golem l’Indispensabile» (Encyclomedia, Milano 2011). Il ricordo di Ippolito Pizzetti sarà affidato a Domenico Luciani, Fondazione Benetton Studi Ricerche; Silvana Olivero, architetto; Giuseppe Rallo, direttore di Villa Pisani (Stra, Venezia).

    Infine mercoledì 21 settembre 2011 alle ore 21 sarà proiettato il film Il giardino segreto (usa-Gran Bretagna 1993, 101’) di Agnieszka Holland, tratto anch’esso dal romanzo di Frances Hodgson Burnett, con commento di Luciano Morbiato, esperto di storia e critica cinematografica. Il film è sceneggiato da Caroline Thompson e prodotto dall'American Zoetrope di Francis Ford Coppola.

    Ingresso alla lettura scenica in programma domenica 4 settembre: 4 euro.

    Ingresso gratuito a tutti gli altri appuntamenti.

    Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, fbsr@fbsr.it, www.fbsr.it.


    9-18 Settembre 2011 Lastra a Signa (Fi)

    POMARIUM 2011 - LA MANIFESTAZIONE

    Anche per il 2011, grazie ai successi ottenuti nelle precedenti edizioni, viene riproposta agli appassionati di frutta antica, la V edizione di POMARIUM (9-18 settembre 2011).

    L’organizzazione della manifestazione è affidata all’associazione l’Ape Latina, nata per promuovere e sviluppare la cultura della biodiversità.

    POMARIUM 2011, con il patrocinio del comune di Lastra a Signa, si propone di diffondere su più vasta scala la passione per il frutteto di frutti antichi e per questo riunisce al parco dei Vivai Belfiore numerosi espositori di prodotti inerenti il frutteto amatoriale e la pianta da frutto in genere: da libri e stampe antiche e moderne sulla frutta alle riviste specializzate, da concimi naturali a preparati per la difesa biologica; dalla frutta trasformata ai prodotti derivati dalla frutta, dalle tipicità regionali del settore ai vini di vitigni autoctoni. E poi cesti artigianali, scale tradizionali, ceramiche, vasi per la coltivazione in terrazzo delle piante da frutto; senza naturalmente dimenticare la frutta fresca e secca, in numerosissime varietà, scomparse da tanto tempo dai banchi del mercato.

    Sono previste inoltre:

    - visite guidate al parco vivaio.

    - degustazioni di frutta antica.

    - esposizioni di varie collezioni: uve medicee, susine antiche europee, 100 varietà di fichi, frutti esotici,

    agrumi, piante aromatiche, piccoli frutti.

    - conferenze che attireranno ogni giorno l’attenzione del frutticoltore e viticoltore amatoriale.

    - mostra Micologica e mostra di bacche eduli mediterranee

    - durante la settimana degli esperti saranno a disposizione del pubblico per risolvere problematiche

    legate a frutteto, oliveto e vigneto.

    - laboratori didattici per bambini ed adulti e frutteto animato.

    - Musica nel frutteto: due concerti di musica classica apriranno e chiuderanno la manifestazione.

    Una mostra di antiche stampe su frutta e frutti, in particolare a carattere ampelografico, verrà allestita, per l’intera durata della mostra,all’interno dello spazio conferenze.

    Il punto bar istoro, con piatti tipici della cucina toscana, sarà aperto per tutta la durata della manifestazione.

    Ci auguriamo quindi che la manifestazione possa essere per tutti di grande interesse, sia per l’amatore che per il professionista.

    Segreteria Pomarium

    Via di Valle, loc. S. Ilario

    Lastra a Signa – Firenze

    info@pomarium.net - www.pomarium.net

    Tel: 3283847235 – Fax. 0558724166


    10-11 Settembre 2011 Lucca

    Fagioliadi 2011

    Una ‘competizione’ all’ultimo legume.

    Una giuria popolare volontaria premia i piattirealizzati con una delle varietà di legumi presenti.

    Un “carnet” per seguire il percorso di assaggi attraverso gli stands dei concorrenti.

    Alla fine ogni giurato lascerà il suo voto per eleggere i vincitori.

    5 categorie, 3 percorsi, 1 vincitore assoluto.

    Le categorie

    Delicatezza Delicatezza: si valuta il piatto in base a: Toni delicati di gusto, aromi e sapori

    Che Carattere!!!: si valuta il piatto in base a: aromi, profumi e sapori intensi e decisi; piatto importante, personalità, complessità, conferita in modo particolare dal Legume utilizzato

    Lo Sfizioso: si valuta il piatto in base a: originalità, sfiziosità, curiosità suscitata e determinata dalla presenza e dal modo d’uso del Legume

    Che Legume: si valuta il piatto in base a: forte caratterizzazione del piatto da parte del Legume. A prescindere dalla complessità del piatto si apprezzano in modo specifico le caratteristiche del Legume e la sua personalità.

    Classifica Assoluta: CHE PIATTO!!!: si valuta il piatto in base a: equilibrio e armonia di gusto, complessità di sapori e profumi e ruolo determinante del Legume nella caratterizzazione del piatto. Qui si vota per IL MIGLIORE!!!

    Istruzioni per l’uso

    Sono previsti 3 percorsi di degustazione di 9 piatti a scheda, per un totale di Ogni scheda prevede l’assaggio di un gruppo di piatti selezionati in modo da rappresentare un menù il più vario possibile, sia dal punto di vista dei fagioli utilizzati, sia della qualità dei piatti proposti, accompagnati da un bicchiere di vino rosso (…il primo è in omaggio). La Giuria

    Ai “volontari” giurati sarà richiesto di esprimere il loro parere sui piatti compilando la scheda relativa al percorso scelto.

    Saranno disponibili 150 carnet per ogni scheda/percorso al costo di 10 euro ciascuno (7 euro per i soci SlowFood).

    E’ possibile prenotare tramite e-mail info@slowbeans.it o telefonicamente al numero 0583 919931 - 366 3953800

    Sabato le selezioni, domenica le premiazioni!

    Ulteriori informazioni e aggiornamenti sul sito www.slowbeans.it, e alla pagina facebook/slowbeans

    www.slowbeans.it - info@slowbeans.it

    infopoint aptlucca

    piazza santa maria, 35 – 55100 Lucca

    tel 0583 919931 – info@luccaturismo.it


    10-18 Settembre 2011 Parma

    Salone del Camper 2011

    "Vieni al Salone ed esci in Camper a 99 euro”

    a Parma dal 10 al 18 settembre 2011

    Grazie alla fattiva collaborazione tra APC – ANFIA, Fiere di Parma e Assocamp, Associazione Nazionale Operatori Veicoli Ricreazionali e Articoli per il Campeggio, al Salone del Camper 2011 saranno a disposizione del pubblico 1.000 voucher per un week end in camper a 99 euro ognuno.

    Un’operazione interessante e unica voluta dagli organizzatori della kermesse parmense e Assocamp che coinvolgerà tutti i visitatori che non possiedono ancora un veicolo ricreazionale ma che sono comunque affascinati e incuriositi dalle potenzialità che può offrire e che consente di scoprire il piacere e la facilità di ritagliarsi una vacanza su misura “en plein air”.

    “In base ad un’analisi compiuta in occasione della prima edizione del Salone del Camper è emerso che il 35% dei visitatori non possiede un veicolo ricreazionale.” – hanno spiegato Fiere di Parma e APC, organizzatori del Salone del Camper – “Si è quindi deciso di offrire ad un’ampia fascia dei neofiti e potenziali camperisti una proposta assolutamente accattivante ed irrinunciabile che consente di “testare” la vacanza che solo un camper o un caravan possono offrire”.

    Il pubblico della seconda edizione del Salone del Camper potrà quindi acquistare presso lo spazio Camper Facile (Pad 4, Stand C 016) il buono spendibile presso i Concessionari Assocamp dal 1° ottobre 2011 al 30 marzo 2012 (con esclusione dal periodo di promozione i weekend 29/30 ottobre 2011; 10 /11 dicembre; 31 dicembre 2011/1 gennaio 2012; 7 e 8 gennaio 2012). I centri noleggio associati ad Assocamp si potranno individuare tramite il sito www.assocamp.com o telefonando presso la Segreteria Assocamp al numero 0521.298.819.

    IL SALONE DEL CAMPER

    www.ilsalonedelcamper.it

    Ufficio Stampa: Anna Feola

    333 2135978

    anna_feola@libero.it


    15-17 settembre 2011 Padova

    FLORMART – Salone Professionale del Florovivaismo e Giardinaggio – torna a Padova dal 15 al 17 settembre per la sua 62^ edizione: l’appuntamento ampiamente rappresentativo della capacità imprenditoriale italiana del settore e lo strumento ideale per coniugare le esigenze commerciali degli espositori con le proposte di innovazione attese dal mercato.

    FLORMART è la più importante manifestazione europea di settore nell’area mediterranea e si propone come punto di incontro e momento commerciale su larga scala, che interessa le aree dal Nord Europea fino alle porte dell’Asia e ai mercati emergenti dell’area Est europea.

    Il successo dell’evento è stato confermato dai 20,000 visitatori professionali, di cui 2,500 provenienti dall’estero, che, nella scorsa edizione, hanno varcato i cancelli della manifestazione.

    FLORMART presenta la migliore produzione florovivaistica, dal materiale propagativo alle giovani piante da ricoltivare, dalle piante verdi e fiorite in vaso a quelle da esterno, ed una vasta gamma di prodotti tecnici per il mondo della produzione e distribuzione del prodotto fresco. Un’ altra sezione è dedicata ai materiali e ai componenti per l’arredamento da esterno, il parco e l’arredo urbano; completano l’esposizione gli articoli ed accassori per i fioristi, la vaseria, l’ oggettistica da regalo, i fiori essicati e artificiali. 

    FLORMART, con il Salone T- Verde, diventa anche l’interfaccia tecnica tra il mondo della produzione vegetale e quello della costruzione e applicazione tecnica del verde: giunto alla sua terza edizione, T-Verde è l’appuntamento principale per progettisti, paesaggisti, costruttori del verde urbano e utilizzatori professionali, che si confrontano sulle proposte più innovative ed efficienti del verde tecnologico e dove possono toccare con mano le soluzioni più attuali presenti sul mercato.


    17-18 Settembre 2011 Gardone riviera (Bs)

    2° RASSEGNA INTERNAZIONALE del PAESAGGIO e del GIARDINO

    17 | 18 settembre 2011

    GARDONE RIVIERA - Villa Alba

    Coordinamento scientifico: Graziella Belli belli.graziella@gmail.com T. 336 410877 - Marinella Mandelli mandelli.marinella@alice.it T. 339 5469004

    PARTECIPAZIONE GRATUITA con pre-registrazione

    WWW.IGIARDINIDELBENACO.IT

    INFO Comune di Gardone Riviera - segreteria_delibere@comune.gardoneriviera.bs.it - T +39 0365 294605


    17-18 Settembre 2011 Riccione (RN)

    L’AUTUNNO DI GIARDINI D’AUTORE COLORA VILLA LODI FE’

    I migliori vivaisti italiani si incontrano a Riccione in occasione dell’edizione autunnale della mostra mercato dedicata al giardinaggio in programma sabato 17 e domenica 18 settembre 2011

    Come ogni anno Giardini d’Autore raddoppia l’appuntamento e torna con l’edizione autunnale insieme alle proposte dei migliori vivaisti italiani e stranieri. Settembre è il mese ideale per rimettere mano al giardino e Giardini d’Autore è oramai un appuntamento imperdibile per chi è alla ricerca di collezioni botaniche uniche.

    Lo splendido giardino di Villa Lodi Fè sarà ancora una volta la cornice di questo evento. I visitatorisaranno accolti in un ambiente unico dove trascorrere una giornata speciale a contatto con professionisti e appassionati per condividere o scoprire la passione per il giardinaggio.

    L’autunno con la magia dei suoi colori sarà protagonista assoluto nelle collezioni e nelle proposte dei vivaisti.

    A Giardini d’Autore infatti sarà possibile scoprire una fantastica collezione di piante da baccadai colori unici e forme curiose, e ancora viti ornamentali, salvie, rosmarini, graminacee, settembrini in fiore,agrumi, orchidee da giardino, piante da frutto, rose antiche e moderne,piante acquatiche, rampicanti e tropicali, piante grasse, bulbi, piante aromatiche e per l’orto. Tra le curiosità di questo settembre 2011 i visitatori troveranno: “Lo standdel Cavolo”. Proposta provocatoria dal vivaio Fratelli Gramaglia. Una collezione di cavoli provenienti da tutta Europa che oltre ad essere importanti piante orticole diventano fantastiche piante ornamentali di grande raffinatezza che contribuiranno a colorare i giardini fino all’inverno inoltrato . Passeggiando tra i vialetti di villa Lodi Fè sarà possibile scoprire tante curiosità vegetali provenienti dalla continua ricerca dei migliori vivaisti italiani.

    Nel giardino di Villa Lodi Fè troveranno spazio anche stand di artigianato artistico di altissima qualità, arredi per la casa e il giardino.

    Tra gli appuntamenti da non perdere: “Chiacchiere in giardino sul tema: “Rose antiche profumi nascosti”. Roberta Pasi del Vivaio Les Collettes condurrà i visitatori alla scoperta dei profumi nascosti delle rose.A differenza di ciò che si crede infatti il profumo delle rose non è dato solo dai fiori ma anche dalle foglie, dai rami e dai boccioli di queste piante che da secoli abitano i nostri giardini. Profumi che richiamano aromi orientali che si sprigionano durante una pioggia autunnale o quando il sole della mattina. Conoscere i segreti di queste piante contribuisce a creare con nuove regole e prospettive giardini unici.In occasione dell’incontro sarà servito tè aromatizzato alla rosa e crostate realizzate con marmellate di bacche di rosa.

    Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito: www.giardinidautore.net


    16-18 Settembre Roma

    MOSTRA “LA CONSERVA DELLA NEVE”

    16-17-18 SETTEMBRE 2011

    ROMA, PARCO DEI DAINI-VILLA BORGHESE

    con il Patrocinio del Comune di Roma, della Presidenza del Consiglio dei Ministri,

    del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali

    “La Conserva della neve” è una manifestazione ideata, organizzata e curata da Maria Cristina Leonardi, agronomo paesaggista, e da Lusi Nesbitt presidente dell’Associazione ed è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma..

    Gli eventi.

    Installazione paesaggistica “Ombre et lumière sur terre”

    Considerato il notevole successo di pubblico e la partecipazione entusiastica degli studenti di architettura del paesaggio all’installazione presentata nella scorsa edizione dal gruppo francese degli Architetti del Paesaggio ”Atelier le balto”, l’Associazione li ha invitati a riproporsi con un work in progress che,partendo dall’installazione “Terre et eau sur terre” dell’anno scorso,svilupperà in progressioneun esempio di progettazione ortiva all’avanguardia.

    L’anno scorso “Atelier le Balto”, formalizzava l’importanza dell’acqua e del suolo per la coltivazione delle piante. Quest’anno,in collaborazione con lo Slow Food Roma e Slow FoodInternational,è la coltivazone stessa che avrà il posto d’onore nell’installazione: due tunnels orticoli saranno collocati nel grande rettangolo in terra battuta,la parte più assolata del Parco dei Daini dove ortaggi e visitatori vi troveranno rifugio. Questi ultimi circoleranno, sotto le luci addolcite dalle ombreggiature, tra i colorie le tessiture delle piante ortive che saranno state preparate con cura dallo Slow Food Roma e dallo Slow Food International (varietà di ortaggi africani). I bambini saranno accolti con particolare attenzione : tavolie sedie permetteranno di discutere,disegnare,osservare,ripararsi.

    Le serre orticole a tunnel rappresentano delle tende nel deserto sotto cui è piacevole fermarsi:il progetto 2011 di Atelier le balto potrebbe essere qualificato come “ Giardini nomadi”.

    Come sempre, Véronique Faucher e Marc Pouzol de l’Atelier le Balto, saranno sul posto durante i tre giorni della mostra per disegnare e far evolvere l’installazione. La realizzazione dell’impianto è resa possibile grazie alla generosa sponsorizzazione di Olimpic Garden che da sempre collabora al verde della città di Roma.

    . Nelle serre dei le balto si potranno trovare anche specie ortive africane fornite appositamente da John Kariuki,rappresentante dello Slow Food del Kenya. L’installazione prevede inoltre un’area dedicata ai bambini : un atelier in cui ,aiutati dagli associati slow food, essi impareranno a riconoscere ed invasare piantine di ortaggi che potranno tenere per loro. Quest’area dedicata ai bambini sarà collocata al’interno di un orto scandinavo progettato da SoniaSantella, come ulteriore esempio di concezione e utilizzazione del “giardino nutritivo”. La diffusione in Scandinavia della cultura giardiniera vanta origini molto antiche. La coltivazione da parte di cittadini privati, di piccoli lotti di terreno demaniale, nasce verso la fine dell’Ottocento e costituisce ancora oggi una delle attività maggiormente praticate dai popoli scandinavi

    ttività ludico-didattiche :

    Slow food Roma,come accennato in precedenza,parteciperàa La Conserva della nevecontribuendosia con Laboratori specifici di apprendimento e degustazione di alcuni prodotti tipici della nostra alimentazione sia con attività ludico-didattiche rivolte ai bambini.

    Contatti:

    segreteria : 393 5305554

    info@laconservadellaneve.it

    www.laconservadellaneve.it




    COMMENTI SULL' ARTICOLO