Primavera in giardino

vedi anche: giardino

Lavori di fine inverno

Verso la fine dell'inverno, quando le giornate cominciano ad allungarsi e le temperature minime a salire, è consigliabile cominciare ad avventurarsi in giardino, e nell'orto, per preparare il terreno ad alloggiare le nostre nuove piante, ed anche per sistemare e preparare al meglio le piante che già possediamo.

In questo momento dell'anno la vegetazione si sveglia da un lungo periodo di riposo, quindi è bene coccolarla, in modo che riprenda a svilupparsi al meglio nelle prossime settimane.

acipro

Forbici da giardino Grüntek SILBERSCHNITT 220 mm, lama 65 mm in giapponese SK5 in acciaio, di forma ergonomica, comoda maniglia in alluminio, PROFI Line con un secondo penna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,89€
(Risparmi 7€)


Pulizia e concimazione

agnocasto La prima operazione da praticare è sicuramente la pulizia del giardino e dell'orto: rimuoviamo le foglie morte, le piante disseccate o eccessivamente rovinate; particolare attenzione va dedicata al fogliame delle piante che lo scorso anno erano malate: infatti gran parte dei parassiti sopravvive al freddo invernale riparandosi sotto le foglie dell'anno precedente, che vanno quindi raccolte con cura ed attenzione. Rimuoviamo anche le erbe infestanti, che in questi giorni, complice l'umidità ambientale ed il clima favorevole, si stanno sviluppando rapidamente; spesso è sufficiente rastrellare il terreno, oppure intervenire con una leggera zappata, per rimuovere gran parte delle erbe infestanti. Operando già ora è anche possibile estirpare le piante prima che fioriscano e che disperdano i semi sul terreno, e quindi ne conterremo lo sviluppo anche nei mesi a venire.

Attorno agli alberi ed agli arbusti del giardino possiamo spandere del concime organico ben maturo, oppure del concime granulare a lenta cessione; queste sostanze provvederanno nutrimento alle piante per circa 3-4 mesi, in modo che, già a partire dallo sviluppo delle prime gemme, il terreno attorno alle radici sarà ricco di minerali utili. Per favorire la penetrazione delle sostanze nutritive nel terreno pratichiamo smuoviamo il terreno con l'aiuto di una zappa, e se non piove da tempo annaffiamo anche le piante.

    Cesoie di potatura di Gelindo con tagliente lama in acciaio al carbonio SK-5 - meno sforzo - Anti maniglie in gomma antiscivolo - meccanismo di sblocco semplice - perfetto per gli alberi di mele, Rose & siepi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€
    (Risparmi 24€)


    Primavera in giardino: Trattamenti preventivi

    Molte malattie fungine ed insetti cominciano a svilupparsi proprio in questo periodo, ed in molto casi sono presenti sulle piante già durante l'inverno, anche se in forma contenuta. Per prevenire lo svilupparsi di parassiti è consigliabile intervenire ora, in modo da evitare grandi infestazioni nei mesi a venire. Per quanto riguarda gli insetti un buon trattamento si può praticare utilizzando dell'olio bianco, già prima che le gemme comincino a gonfiarsi, visto che è bene evitare trattamenti quando le piante sono in fiore, per non disturbare gli insetti utili. Come fungicida in questo periodo dell'anno si utilizzano invece rame e zolfo; la combinazione di questi due minerali viene detta poltiglia bordolese, anche in questo caso è bene intervenire prima che le gemme si gonfino, o dopo la fioritura delle piante da frutto, per scongiurare lo svilupparsi di gran parte delle malattie fungine più diffuse.

    Per piante che amano terreni acidi è bene preparare il terreno mescolandovi del terriccio specifico per piante acidofile, o anche del concime rinverdente, ricco in ferro.

    Nelle zone del prato che presentano sviluppo di muschio si consiglia di intervenire già ora, utilizzando fertilizzanti specifici antimuschio.

    Ricordiamo anche di preparare il tappeto erboso all'arrivo della primavera, praticando sicuramente il taglio, e se necessario la risemina o addirittura una profonda rigenerazione, in modo che il giardino risulti splendente all'arrivo della bella stagione.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO