coltivare le felci in giardino

vedi anche: giardino

coltivare le felci in giardino:

foto felci

Gran parte delle felci presenti nelle nostre case vengono coltivate come piante da appartamento, spesso perchè appartengono a specie tropicali, che temono il freddo. Esistono però numerose specie ben adatte ad essere coltivate in giardino; sono di solito varietà particolarmente decorative appartenenti ai generi delle felci che possiamo ammirare nei boschi umidi e ombreggiati. Questo tipo di piante predilige essere posta a dimora in luoghi ben ombreggiati, l’eccessiva esposizione ai raggi solari causa l’ingiallimento delle foglie, o una colorazione eccessivamente chiara; la giusta illuminazione invece porta ad ottenere fronde di un verde scuro e sano. Per coltivare le felci in giardino è necessario ricreare il clima di cui possono godere nel bosco; quindi oltre all’ombreggiatura dobbiamo ricordare di fornire alle nostre piante annaffiature molto regolari e frequenti. Cercheremo di mantenere sempre il terreno umido, ma non eccessivamente intriso d’acqua; concentriamo le annaffiature in maniera particolare in estate, mentre potremo diradarle durante i mesi freddi. In particolare, durante i periodi più caldi e siccitosi ricordiamo di vaporizzare la chioma delle nostre felci abbastanza regolarmente, in modo che possano godere della giusta umidità ambientale. Da marzo a ottobre, ogni 12-15 giorni, mescoliamo all’acqua delle annaffiature del concime per piante verdi; oppure a fine inverno spargiamo sul terreno, vicino alle felci, del concime granulare a lenta cessione, che si scioglierà nell’arco di 4-6 mesi. Le felci necessitano di essere coltivate in terreno leggermente acido, fresco e leggero; possiamo porle a dimora mescolando alla terra da giardino della torba e del terriccio di foglie, o della corteccia finemente sminuzzata.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO