Coltivazione delle viole

tu sei in : giardinaggio.it - video - coltivazione delle viole - video

Aiutaci a crescere clicca

coltivazione delle viole

Le viole sono piccole piante perenni, coltivate come piante stagionali, e poste a dimora in autunno o in primavera; queste piante possono sopportare gelate anche prolungate, senza smettere di produrre fiori, che quindi ci allieteranno per tutti i lunghi mesi invernali. Si possono coltivare in vaso o in piena terra, avendo cura di interrarle in un buon terriccio soffice e ricco, molto ben drenato. Si interrano solo fino all’attaccatura delle radici, evitando di affossare eccessivamente il piede della pianta, altrimenti le piccole viole tendono con facilità a perire a causa di marciumi radicali. Quando le interriamo mescoliamo al substrato del concime granulare a lenta cessione, specifico per piante da fiore: in questo modo le nostre viole avranno sufficienti concimazioni fino a primavera. Nel posizionarle ricordiamo di spaziare le viole di almeno 15-15 cm tra pianta e pianta, in modo che possano svilupparsi agevolmente. Queste piante sono molto rustiche e non necessitano di grandi cure; quando le poniamo a dimora scegliamo una giornata non eccessivamente fredda ed annaffiamo abbondantemente il terreno; se il clima è sufficientemente piovoso le viole potranno accontentarsi dell’acqua apportata dalle precipitazioni; se invece il clima è particolarmente siccitoso dovremo provvedere ad annaffiarle, attendendo sempre che il terreno sia asciutto da qualche giorno prima di annaffiare nuovamente, ed evitando di annaffiare quando fa molto freddo e il terreno tede a gelare. Periodicamente controlliamo le piccole piante e rimuoviamo i fiori appassiti ed il fogliame rovinato dalle intemperie, in modo che l’aspetto delle piantine sia sempre piacevole e sano.


Coltivazione delle viole: Caratteristiche

La viola appartiene alla famiglia delle violaceae ed è una pianta erbacea. Lo stelo può raggiungere un’altezza massima di venti centimetri, presenta delle foglie dalla forma tondeggiante e petali ovali dalle colorazione intense: viola, rosso, blu, lilla e giallo sono colori i caratteristici del fiore. Il periodo di fioritura della viola sono i mesi di marzo-aprile, mesi corrispondenti all’inizio della stagione primaverile mentre i semi vengono prodotti in estate. Molteplici solo le varietà di viola presenti in natura, si parla di circa quattrocento specie. Tra le più diffuse si ricorda la viola tricolor, la viola odorata,la viola cornuta e la viola dei Nebrodi. Per una crescita ottimale della pianta, la viola ha bisogno di un terreno soffice e ben drenato. Il terriccio ideale per la coltivazione di questo fiore si può facilmente trovare nei negozi che trattano di giardinaggio e articoli per il giardino. L’utilizzo di questo particolare terreno permetterà alla pianta di sbocciare in primavera mostrando degli stupendi fiori dai petali multicolore.

  • Saintpaulia La Saintpaulia, detta anche violetta africana, è una pianta particolarmente apprezzata per la crescita vigorosa e per la sua fioritura, abbondante e pressoché continua. Il suo nome popolare la accomun...
  • viole Queste piccole annuali, o perenni dalla breve vita, sono ibridi derivati dall'incrocio di alcune specie di viola di origine europea, incrociati per ottenere fiori grandi e fioriture prolungate. In eff...
  • viole Una nostra gentile lettrice ci ha contattato per avere una risposta in merito alla semina viole:ho seminato in 2 vasetti abb. piccoli dei semi (il 17.02/03) di viola W.clear cristal black. Vorre...
  • violetta La viola è sempre stata uno dei fiori più apprezzati, sia per l'aspetto estetico e per la delicata profumazione, da tutti i popoli e in tutti i tempi. Gli antichi romani e le popolazioni arabe erano s...


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO