mettere a dimora un albero

vedi anche: Alberi

mettere a dimora un albero:

foto albero

Prima di posizionare un albero ad alto fusto in giardino è consigliabile misurare lo spazio a disposizione, ricordando che la pianta con il passare degli anni si allargherà molto, e quindi necessiterà di uno spazio che abbia il diametro di almeno 3-4 metri; è consigliabile poi misurare attentamente, in modo da posizionare il nostro albero a non meno di tre metri dai confini della nostra proprietà, poiché questa è la distanza richiesta dalla legge. Trovato il giusto posto pratichiamo una buca ampia, che possa tranquillamente contenere il pane radicale del nostro albero. Lavoriamo con la zappa e la vanga il fondo della buca, in modo che il terreno risulti morbido, non eccessivamente compatto. Quindi mescoliamo il terreno di risulta dello scavo con del concime organico e con del terriccio universale, in modo da utilizzare un buon terreno per coprire le radici della pianta. Posizioniamo il nostro albero, ricordando che andrà interrato alla stessa profondità a cui era nel vaso o nel vivaio da cui è stato espiantato. Se fosse necessario aggiungiamo altra terra alla buca, o leviamone, fino a che la base del fusto sia al livello del terreno circostante. Quindi posizioniamo la nostra pianta e ricopriamo le radici con il terreno di risulta arricchito e ben lavorato. Se la terra del nostro giardino è di scarsa qualità possiamo ricoprire tutte le radici con terriccio universale, in modo da favorire lo sviluppo dell’apparato radicale del nuovo albero. Una volta riempito lo scavo premiamo il terreno alla base del fusto, con i piedi o con la vanga, in modo da compattarlo, ed annaffiamo abbondantemente. Per evitare che la pianta da poco a dimora possa cadere a causa del vento, per i primi anni di vita è consigliabile costruire attorno al fusto una struttura di sostegno; è sufficiente fissare 3 sottili pali, da posizionare in maniera obliqua rispetto alla direzione di crescita della pianta, in modo che abbia il tempo di ben radicarsi nel terreno prima di subire spinte dovute alle intemperie.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO