Semina in seminiera

Semina in seminiera:

semina in seminiera

Riempiamo la seminiera con dell'ottimo terriccio, costituito prevalentemente da torba e perlite, per garantire un buon drenaggio. Una volta riempita la seminiera per circa i ¾ della profondità, andremo a pressare il terriccio, cercando di ottenere una superficie liscia, eliminando eventuali grumi di torba e filamenti. Utilizzando un setaccio, setacceremo uno strato di 1-2 mm di terriccio, per creare un buon letto di semina, quindi ricompattiamo la terra cercando di ottenere una superficie piana. Ripetiamo questa operazione 2-3 volte, fino ad ottenere un risultato ottimale; con l'ausilio di un cartoncino ripiegato, dove metteremo la semente, ricopriamo l'intera superficie della seminiera, scuotendo il cartoncino in modo da permettere alla sementi di ricadere, creando uno strato omogeneo, evitando accumuli di semi. Sempre con un setaccio, creiamo una patina di 1-2 mm di terriccio sulle sementi, in alternativa è anche possibile utilizzare vermiculite o altre sostanze inerti. Premiamo il substrato ed irrighiamo, con l'utilizzo di un nebulizzatore, evitando di spostare i semi. E' di primaria importanza mantenere il substrato leggermente umido, soprattutto durante la germinazione e le prime fasi di sviluppo delle giovani piante, quindi eseguiamo la nebulizzazione anche ogni giorno, evitando che il terreno asciughi completamente.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO