Origano e Maggiorana

Origano e Maggiorana:

Origano e Maggiorana

Origano e maggiorana appartengono entrambi alla stessa specie, origanum; sono piccole piante perenni, originarie dell’Area mediterranea, dell’Asia e dell’Africa, molto utilizzate in cucina. Origanum vulgare e origanum majorana differiscono più che altro per le dimensioni, visto che la maggiorana tende a d essere prostrata, mentre l’origano produce sottili fusti eretti, al cui apice in estate sbocciano i piccoli fiori. Le foglie sono molto aromatiche, e in genere si raccolgono tagliando le piccole piante vicino al terreno, non appena cominciano a fiorire; in seguito vengono essiccate, ma possono venire anche raccolte nei mesi caldi ed utilizzate fresche. Queste piccole perenni si coltivano in luogo ben soleggiato, con un terreno molto ben drenato, privo di ristagno idrico; la coltivazione in luogo eccessivamente ombreggiato o con annaffiature molto frequenti rende le foglie poco aromatiche, e quindi di minore interesse. Nelle zone con inverni molto rigidi tipicamente queste piante aromatiche vengono coltivate in vaso, in modo da poterle spostare sul terrazzo o sul davanzale durante l’inverno, per un utilizzo invernale; in caso di gelo intenso, copriamo con agritessuto. Spesso, per non doversi preoccupare delle piante durante l’inverno, si coltivano come annuali, seminandole direttamente a dimora in marzo o aprile.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO