Heuchera

Le Perenni in giardino: Heuchera

L’Heuchera è una pianta perenne tappezzante, semi sempreverde, che appartiene alla famiglia delle saxifragacee; ne esistono svariate specie, originarie dell’Europa e del nord America, e moltissime varietà ibride e cultivar sono state prodotte nel corso dei decenni. Questa pianta perenne di medie dimensioni viene infatti coltivati nei giardini da decenni, soprattutto per le sue bellissime foglie, molto decorative.

Si tratta di una pianta erbacea, che quindi non produce fusti legnosi, tappezzante, che non suepra i 25-35 cm di altezza; ha grandi foglie palmate, con margine frastagliato, che ricordano molto le foglie dei pelargonium. Le foglie di heuchera si sviluppano in rosette non troppo fitte, molto ampie, portate da lunghi piccioli arcuati; il colore delle foglie è vario, a seconda della specie e della varietà, e va dal giallo limone fino al viola porpora scuro. Le venature delle foglie sono molto evidenti, e talvolta sono anche di colore contrastante, per aumentare il decoro fornito dalla pianta. A partire dalla primavera inoltrata, fino all’estate, tra le foglie si ergono esili fusti, leggermente ramificati, che possono raggiungerei i cinquanta centimetri di altezza, che portano piccoli fiori rosa, rossi, bianchi o gialli.

Pianta di facile coltivazione, le foglie tendono ad essere in genere persistenti, se il clima è favorevole; occasionalmente possono disseccare per brevi periodi di tempo, ma molto dipende dall’esposizione a cui viene posizionata la pianta: in trentino può capitare che le foglie di heuchera dissecchino (anche solo parzialmente) durante l’inverno, soprattutto se coltivate all’ombra completa; in Calabria può capitare che alcune foglie dissecchino in caso di temperature molto elevate, soprattutto per le piante coltivate in pieno sole.

Heuchera

HEUCHERA FIRE CHIEF (1 PIANTA) sempreverdi e rampicanti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Coltivare le Heuchera

Heuchera Queste piante sono molto resistenti e vigorose, e si coltivano in piena terra o in vaso, con grande facilità.

Prediligono posizioni soleggiate o semi-ombreggiate, anche se le specie a foglia molto scura preferiscono avere meno ore di luce solare diretta, mentre le specie a foglia molto chiara tendono ad amare maggiormente il sole diretto. In linea generale si coltivano a mezzombra, in modo da avere un riparo dalla luce solare diretta durante le ore più calde delle lunghe giornate estive, ma con almeno qualche ora di sole, soprattutto in inverno.

Sopportano molto bene il freddo ed il gelo, un poco meno la calura assai intensa, anche se capita spesso che in giugno e luglio le piante entrino in un periodo di riposo vegetativo, e quindi difficilmente il caldo eccessivo le rovina o le danneggia.

Per tutto l’anno si annaffiano solo quando il terreno è asciutto, evitando di annaffiarle eccessivamente durante l’estate.

Da marzo a settembre forniamo un concime per piante verdi, ogni 12-15 giorni, mescolato all’acqua delle annaffiature.

In linea generale possiamo considerare l’heuchera una pianta a bassa manutenzione, anche perché le piante da molto tempo a dimora tendono ad accontentarsi dell’acqua fornita dalle intemperie; anche se è bene fare attenzione agli esemplari coltivati in vaso, che possono soffrire se lasciati a lungo senza annaffiature.

    HEUCHERA LIME MARMALADE VASO 12CM Perenni

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


    L’heuchera in giardino

    Heuchera Sicuramente la parte più decorativa di queste piante è il fogliame; esistono decine di varietà di heuchera, con fogliame dai colori più disparati. Le varietà più diffuse sono sicuramente quelle a foglia scura, quasi marrone, o a foglia rossa o violacea, che risultano decorative per tutto l’arco dell’anno.

    Sono particolarmente indicate per le aiole poste all’ombra o a mezz'ombra, visto che l’accento di colore fornito dalle foglie riesce a decorare anche le zone del giardino più tristi e spoglie, dove spesso altre piante non riescono a dare alcun effetto scenografico.

    Si pongono a dimora in un buon terreno fresco, abbastanza fertile e molto ben drenato; possibilmente è consigliabile, prima di posizionare a dimora la nostra heuchera, lavorare bene il substrato di coltivazione, alleggerendolo con pietra pomice, argilla o agriperlite, in modo da migliorarne il drenaggio.

    Una singola pianta si può allargare a formare una macchia ampia fino a 40-50 cm di diametro; più piante vicine, con fogliame di colore diverso, possono decorare anche una grande aiola; particolarmente indicate ai piedi di arbusti sempreverdi o a foglia caduca, soprattutto se tali arbusti non producono fiori vistosi.


    Propagare l’heuchera

    Heuchera Le piante a dimora da tempo tendono a divenire alte e legnose, soprattutto se vengono coltivate in vaso; possiamo ringiovanire una pianta di heuchera tagliando periodicamente le foglie più vecchie, oppure in autunno possiamo propagarle dividendone i caspi; si procede estraendo le piante dal terreno, e ripulendo le radici, quindi, con un coltello pulito e ben affilato, si taglia il cespo di foglie e radici, producendone alcune porzioni, che vengono subito poste a dimora. Questa operazione di divisione risulta molto utile nello svecchiamento dei vecchi cespi, che risultano rinvigoriti dopo la divisione e tendono a produrre nuove foglie molto colorate.

    Le heuchera si propagano anche per semina, anche se non è sempre semplice trovare della semente di qualità tale da darci la certezza di che varietà di heuchera otterremo dal nostro semenzaio; se però amiamo le sorprese e non stiamo cercando fogliame di uno specifico colore, possiamo affidarci ai semi.

    Si semina in letto caldo, a fine autunno o in inverno, mantenendo i semi abbastanza freschi ed umidi, fino a germinazione avvenuta. Le giovani piantine si pongono a dimora in primavera.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO