annaffiature dei bonsai

vedi anche: bonsai

annaffiature dei bonsai:

annaffiature bonsai

Le piante coltivate in piccoli contenitori necessitano di annaffiature regolari e ben dosate. Evitiamo di lasciare il terreno asciutto per eccessivi periodi di tempo e ricordiamoci di intensificare le annaffiature in caso di siccità, e di diradarle durante i mesi freddi. Per annaffiare i bonsai possiamo procedere in due modi: - il metodo classico è quello a pioggia; come si fa per qualsiasi altra pianta andremo a bagnare la superficie del terreno per mezzo di un annaffiatoio o di altro irrigatore. Ricordiamo che è sempre sconsigliabile smuovere eccessivamente il terreno all’interno di un vaso da bonsai, per evitare di danneggiare l’apparato radicale; quindi cerchiamo di somministrare annaffiature molto fini e delicate, utilizzando possibilmente gli appositi annaffiatoi per bonsai. - un altro metodo molto valido per annaffiare i bonsai è quello per immersione; si pratica soprattutto per le piante che necessitano di grandi quantità d’acqua, o in caso di terreno molto asciutto. Si procede riempiendo ponendo la pianta in una bacinella che la contenga comodamente, quindi si inserisce l’acqua fino al bordo del vaso da bonsai. Si lascia la pianta immersa nell’acqua fino a che il substrato non si inumidisca nella parte superiore e quindi si solleva il vaso e lo si lascia sgocciolare per qualche minuto prima di riposizionarlo nel suo vassoio. Durante le annaffiature procediamo anche alla concimazione; nel caso delle annaffiature per immersione evitiamo di sciogliere nell’acqua una eccessiva quantità di concime.

Bonsai [DVD] [Edizione: Regno Unito]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,06€


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO