Pianta pachira

Caratteristiche della pianta pachira

Esistono varie specie di pachira, ai tropici, queste piante si presentano come un vero albero sempreverde, incredibilmente alto e dalla vegetazione lussureggiante. La pachira fa parte della famiglia delle Bombacacee, da noi si coltiva la specie Insignis, detta anche Carolinea Insignis che con il suo alto fusto può arrivare fino a tre metri di altezza. Le foglie sono palmato digitate, ovvero hanno una forma allungata come il palmo di una mano. Dalle foglie partono 5 o 7 segmenti obovati che si aprono nella parte distale, un pò come le dita di una mano. A volte dal fusto crescono fiori con cinque petali rossi oppure violacei stretti e lunghi. Sono fiori profumatissimi che si aprono durante le notte o al mattino presto, ma come tutte le cose più belle e delicate durano soltanto un giorno.
pianta pachira

Pianta artificiale Pachira aquatica, altezza 150cm - 469 foglie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 148,95€


Frutti della pianta pachira

frutti della pianta pachira I frutti sono molto particolari e rinomati. Si tratta di piccoli frutti scuri, quasi neri, simili a piccole zucche, molto vellutati. Sono ottimi da mangiare e vengono fatti arrostire sul barbacue. In alcuni paesi dell'America centrale o Meridionale, vengono chiamati castagne o castagne selvatiche perché il sapore e il loro colore marrone scuro ricorda il frutto della castagna. I frutti si trovano in un involucro che all'interno è peloso, ma a differenza delle altre specie della famiglia delle Bombacacee, la pianta non produce fibra. I frutti crescono solitamente e in quantità abbondante quando la pianta viene coltivata nel suo habitat naturale, è quindi raro, ma certo non impossibile, vedere questi frutti così originali e particolari crescere da piante coltivate da noi in Europa.

    Vivai Le Georgiche PACHIRA ACQUATICA

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,8€


    Coltivare la pachira

    coltivare la pianta pachira La pianta viene coltivata inizialmente in serra calda e necessita di una temperatura minima invernale intorno ai 16-18 gradi con un elevato tasso di umidità. L'umidità deve essere presente sia nell'aria che nel terreno della pianta. Il terriccio deve essere umido e mescolato con terriccio di foglie e concime di origine animale. Le foglie devono essere tenute sempre ben pulite e sgombre da polvere e sporcizia. La pianta va tenuta all'interno della casa e occorre fare attenzione ad esporla ad una luce troppo diretta. L'esposizione alla forte luce solare, se l'ambiente non è sufficientemente umido, può causare la bruciatura delle splendide foglie, fino a portare alla morte della pianta. Se si utilizza per la coltivazione un vaso a riserva d'acqua, la pianta è in grado di sopravvivere anche per un mese senza essere innaffiata.


    Pianta pachira: Talea pachira

    pianta pachira La moltiplicazione della pianta può essere effettuata in serra o in appartamento e viene fatta tramite margotta o talea. Per procedere con la margotta o talea, occorre incidere la pianta facendo un taglio obliquo profondo, partendo da sotto una gemma ascellare della foglia. Coprire la talea con della torba ben umida e avvolgere in un sacchetto di plastica facendo due nodi sopra e sotto l'incisione. Come per molte altre piante da appartamento, la talea deve essere mantenuta in un ambiente con un elevato tasso di umidità, quindi dopo l'incisione può essere mantenuta anche in un vaso con acqua, al caldo, esposta alla diretta luce solare filtrata solamente con una leggera tenda bianca. La temperatura dovrà essere mantenuta intorno ai 18 gradi. Dopo qualche mese quando la pianta avrà formato le radichette e potrà essere rinvasata.


    Guarda il Video
    • pachira pianta Buongiorno, mi è stata regalata nel mese di settembre una pianta di pachira aquatica. I primi tempi la pianta sembrava
      visita : pachira pianta
    • pianta pachira in casa ho una pachira nonostante stiamo attenti con l'acqua ho notato che alcuni tronchi nella parte bassa si sono ragg
      visita : pianta pachira

    COMMENTI SULL' ARTICOLO