Fioriere per terrazzi

Fioriere per terrazzi

Per gli amanti delle piante e del giardino, che non hanno un grande spazio per le loro adorate amiche, è possibile risolvere il problema, acquistando fioriere e contenitori. Le fioriere sono oggetti che si adeguano bene ad ogni tipo di casa, terrazza e balcone. Negli ultimi tempi, queste fioriere sono usate non solo per contenere piante e fiori, ma anche per coltivarvi piante aromatiche, ortaggi e verdure. In commercio si trovano diverse tipologie di fioriere da quelle in plastica a quelle in cemento, ferro e legno. Le fioriere in plastica sono le più diffuse e acquistate. Sono facili da spostare perché molto leggere. Si adattano ad ogni tipo di ambiente e sono molto economiche. L’unico svantaggio è che le fioriere di plastica non lasciano traspirare l’acqua e l’umidità, procurando spesso problemi alle radici e marcescenze, quindi è utile prestare più attenzione alla frequenza di innaffiature. Le fioriere in cemento oggi si trovano spesso sui terrazzi e sui balconi. Sono state ideate per essere predisposte allo scolo dell’acqua, in modo da adattare bene le piante sui balconi e terrazzi anche nei condomini. Essendo un materiale poroso, il cemento riesce a far evaporare l’eccesso di umidità spesso attribuita all’abbondanza delle piogge e all’eccessiva innaffiatura. Uno degli svantaggi di queste fioriere è quello di essere molto pesanti, quindi una volta disposte in un punto del terrazzo, è molto faticoso spostarle, a maggior ragione se già piene di terra. In ambienti di lusso e raffinati, spesso si trovavano le fioriere in ferro battuto per la loro particolare lavorazione. Al giorno d’oggi, queste fioriere vengono impiegate in maniera più comune. Sono molto capienti e hanno forma sia rettangolare che rotonda. Esistono degli artigiani capaci di realizzare fioriere in ferro battuto su misura, creando oggetti unici e particolari. Mentre le fioriere in legno sono molto semplici e leggere per il trasporto. Il legno poi è traspirante e particolarmente resistente agli sbalzi di temperature.
fioriere per terrazzo in corten

Bama 30230 Fioriera Klunia di 40 cm, Terracotta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€


Fiori da fioriere

fioriere per terrazzo moderne Le piante e i fiori oltre ad essere coltivate in giardino o in aiuole, possono tranquillamente trovarsi nelle fioriere poste su terrazzi e balconi. Si adattano bene alle fioriere il giglio e il mughetto. Il giglio è una pianta che cresce spontaneamente in Asia e America, nelle regioni con un clima temperato. I gigli presentano fiori di colore diverso e sono piante bulbose. I suoi bulbi vanno impiantati a 12 cm di profondità soprattutto in primavera. E’ bene che il terreno sia ben drenato in modo da impedire che l’umidità faccia marcire i bulbi. Invece in estate è necessario fare concimazioni fertilizzanti solubili in acqua. Il mughetto è una pianta che tranquillamente può essere coltivata in fioriere e vasi. Ha foglie larghe e fiori bianchi simili a campanellini. Il mughetto deve essere piantato in un terreno fertile pieno di argilla, sabbia e materia organica formata da terriccio di detriti vegetali. Sia il mughetto che il giglio sono state considerate piante medicamentose.

  • dipladenia rossa ho una lunga fioriera lungo tutto il balcone di 8 metri, una parte e' a pieno sole, e una parte mezzombra e ombra piena che fiori mi consigliereste di piantare?...
  • fioriera in pvc Le fioriere hanno lo scopo di abbellire ed arricchire il contesto nel quale vengono utilizzate. Che si tratti di creare spazi verdi in un contesto urbano o di dare una nuova impostazione al giardino l...
  • tulipano Le piante da vaso sono vegetali con dimensioni medie o piccole, che generalmente vengono utilizzate per decorare giardini, balconi, per creare composizioni ornamentali sia da esterno che da interno....
  • Aiuole Creare un’aiuola non è così difficile, basta dar spazio alla fantasia e alla creatività. La cosa fondamentale per realizzare un’aiuola è tener conto di alcuni fattori quali: il terreno, lo spazio, la ...

Bama 31971 Fioriera Arredo, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Piante aromatiche nelle fioriere

Piante aromatiche nelle fioriere Per chi vuole creare uno spazio verde sui generis e insolito, è possibile decorare un terrazzo con fioriere di piante aromatiche come il basilico, il rosmarino, il timo, l’origano, il prezzemolo e la salvia. Queste piante necessitano di poche cure, richiedono molto sole, con la sola eccezione della menta e del prezzemolo che preferiscono l’ombra. Ottime e profumate per essere adoperate in cucina allietando così i nostri piatti, utili come medicine grazie alle loro proprietà. E’ preferibile piantarle nei mesi di aprile o maggio ed è bene innaffiarle frequentemente soprattutto la sera o alle prime luci della mattina. Mentre nei mesi invernali soffrono le basse temperature, quindi è consigliabile metterle in casa altrimenti si rischia di danneggiarle.


Manutenzione fioriere

Manutenzione fioriere Dopo aver scelto adeguatamente i fiori da mettere nelle fioriere, si passa alla preparazione di queste ultime. E’ necessario cambiare la terra ogni anno per evitare che quella dell’anno prima possa avere insetti che andrebbero a danneggiare le piante. Bisogna utilizzare un terriccio con sabbia e concime organico affinché le radici delle piante possano svilupparsi senza problemi. Le fioriere in coccio sono l’ideale se si ha un terrazzo spazioso in grado di sostenerle, perché sono resistenti e porose, quindi adatte a stemperare l’umidità del terreno, altrimenti è consigliabile mettere fioriere in plastica. Una fioriera dalle dimensioni di 60 cm può accogliere due piantine di geranio ma se la pianta è già grande quando si acquista, allora bisogna metterne una soltanto. Tutti i tipi di fioriere sono accessori fondamentale per le persone che vogliono avere sul balcone, sul terrazzo o in giardino fiori e piante. Come abbiamo visto ne esistono diversi tipi. La scelta cadrà su quella che più si adatta al nostro ambiente. In genere nei terrazzi e nei giardini si prediligono fioriere in pietra perché sono più resistenti e più eleganti da mostrare, anche se ultimamente si vedono quelle in legno. Purtroppo, tutti i tipi di materiali con cui si realizzano le fioriere sono soggetti a danneggiamento, quindi per evitare che si rovinino, hanno bisogno di una buona manutenzione. Basta procurarsi una spazzola e dell’acqua per eliminare i sedimenti che con il tempo potrebbero formare macchie estese. E’ bene ripetere questa operazione un paio di volte al mese così da garantirsi una fioriera sempre pulita.




COMMENTI SULL' ARTICOLO