microclima sottovaso bonsai

vedi anche: bonsai

Domanda : microclima sottovaso bonsai

Salve, per creare un microclima al mio bonsai ficus retusa sto utilizzando nel sottovaso della ghiaia e sabbiolina per acquari, è una pietra NON porosa. Oppure è preferibile l'argilla espansa, la pomice o l'akadama? grazie per l'attenzione.
Ficus

Bonsai – Sottovaso, rettangolare, 28,5 x 22 cm, crema 53236

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Risposta : microclima sottovaso bonsai

Gentile Alessandro,

l’utilizzo di ghiaia, argilla, o altri materiali nei sottovasi delle piante che amano l’umidità è dovuto solo al fatto che si cerca di mantenere il vaso sollevato dallo strato di acqua che deve costantemente rimanere nel sottovaso stesso; se non mettessimo questo strato di materiale inerte, il risultato sarebbe che le radici della pianta si macererebbero costantemente nell’acqua, favorendo lo sviluppo di marciumi e muffe. Quindi, che tu metta sabbia, ghiaia, argilla espansa, pietra pomice, lapillo, vermiculite, perlite, poco importa; chiaro che se metti l’argilla, il materiale assorbirà un poco di acqua, permettendo al sottovaso di contenerne un poco di più; ma facendo un paio di conti, in un sottovaso che contiene circa 400 ml di acqua, cosa cambia se l’argilla ne assorbe circa 30ml permettendo di aggiungerli al sottovaso?

Se lo desideri puoi utilizzare anche altri metodi per sollevare il vaso dall’acqua, come posizionare dei mattoncini al centro del sottovaso, su cui poggiare il vaso; ma sinceramente, utilizzare un materiale granulare è sicuramente più gradevole alla vista; esistono in commercio anche graniglie di vetro colorato, che possono venire utilizzare in questo modo, o ghiaie decorative molto particolari; chiaro che prima di utilizzare qualsiasi materiale dovresti controllare che sia ben lavato: l’argilla espansa e la pietra pomice da utilizzare per il giardinaggio di solito non sono avvolte nella terra o nella polvere, e se aggiunte all’acqua la lasciano più o meno limpida; se decidi di utilizzare un altro materiale, controlla che non rilasci troppo pulviscolo nell’acqua. Oltre a creare un ambiente umido lasciando molta acqua nel sottovaso, che pian piano evaporerà nell’aria, è bene anche vaporizzare periodicamente le foglie con acqua demineralizzata; demineralizzata perché se utilizzi a lungo l’acqua del rubinetto per questa operazione le foglie del tuo ficus tenderanno a macchiarsi di calcare. Le vaporizzazioni sono particolarmente utili quando il clima è molto caldo e asciutto, ma anche quando in casa è attivo l’impianto di riscaldamento o di climatizzazione, che sottraggono ingenti quantità di umidità all’aria. In sostanza l’acqua nel sottovaso svolge la stessa funzione dell’acqua che si mette negli umidificatori da appendere ai caloriferi, che andrebbe utilizzata anche quando non si hanno piante in casa, perché l’aria asciutta non fa molto bene neppure agli esseri umani.


  • argilla espansa L’argilla espansa nasce dalle cotture di varie argille che poi vengono macinate in mole di notevoli dimensioni e ridotta in materiale granuloso sferico che viene infornato ad altissime temperature dan...
  • terriccio con perlite avendo dei grandi e capienti vasi per poterci impiantare solo dei fiori vorrei riempire a metà con qualcosa che faccia volume ma che non pesi eccessivamente poichè in autunno li devo spostare,esiste ...
  • argilla espansa L'argilla espansa viene in gran parte utilizzata come aggregato leggero: con questo termine indichiamo i minerali inerti con un basso peso specifico, dunque ideali per la realizzazione di calcestruzzi...

Da giardinaggio con manico lungo Bonsai foglie ramo cesoie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,81€




COMMENTI SULL' ARTICOLO