Fiori per balconi e terrazze nel mese di giugno

Manutenzione

La regolare pulizia delle piante non ha solo uno scopo estetico. La rimozione delle infiorescenze appassite le mantiene nel pieno vigore:innanzitutto evita l’inutile e dispendiosa produzione di semi, poi stimola l’eventuale produzione di nuove infiorescenze. Negli arbusti è anche importante perché porta ad un maggiore sviluppo vegetativo, prezioso l’anno venturo.

Eliminiamo anche le foglie danneggiate e i rami sottili, poco vigorosi o che stanno crescendo in direzioni non volute. Non dimentichiamoci di tenere sotto controllo le infestanti: rubano nutrimento e possono essere veicolo di malattie.

Tagliamo alla base le foglie esauste delle bulbose. Se vogliamo possiamo estrarle dai vasi, lasciare asciugare all’ombra e riporle poi in un locale fresco e buio fino all’autunno.

fiori in vaso

Fiori commestibili | 1x bella faccia gratis | d'ora in poi il prezzo di promozione invernale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 1€)


Irrigazione e concimazione

fiori balcone Le irrigazioni vanno regolare a seconda delle esigenze delle singole piante e delle condizioni climatiche. In generale si consiglia di dare acqua quando il substrato è asciutto in profondità onde incorrere in marciumi radicali. La calura pomeridiana, specie per le piante tropicali, può essere combattuta aumentando l’umidità ambientale con ripetute nebulizzazioni della chioma.

Le erbacee e suffruticose da fiore traggono giovamento da prodotti liquidi ricchi di potassio. L’ideale è simulare una fertirrigazione sciogliendone minime quantità nell’acqua con cui innaffiamo. In alternativa possiamo seguire le dosi e i tempi indicati dal produttore. Ottime sono anche le formulazioni in stick che consentono, senza impegno regolare, un rilascio omogeneo.

Per gli arbusti suggeriamo di ricorrere a prodotti specifici granulari a lenta cessione.


    PRATO RUSTICO - SCATOLA DA KG 1

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,4€


    Impianti e propagazione

    zinnie Siamo ancora in tempo per seminare, mettere a dimora bulbi e fare talee erbacee.

    Alcune piantine fiorite(per esempio il nasturzio, le zinnie, le gazanie) trovano condizioni ideali per la germinazione, specialmente se abbiamo una serretta ombreggiata che ci garantisca il mantenimento di un buon tasso di umidità.

    Programmiamo anche gli allestimenti autunnali: possiamo ancora creare delle belle composizioni di geofite che sbocceranno da fine agosto in avanti: colchichi, crocus autunnali, dalie, crocosmie.

    È un ottimo periodo anche per moltiplicare per talea usando i nuovi getti verdi. È uno dei metodi di propagazione più veloci. Preleviamo un getto apicale e inseriamolo in una composta molto drenante (sabbia e torba). Copriamo con plastica trasparente e manteniamo umido. La radicazione avverrà in circa 1 mese.


    Fiori per balconi e terrazze nel mese di giugno: Parassiti e malattie

    parassiti A giugno bisogna prestare attenzione sia ai parassiti animali sia alle crittogame.

    È il periodo di massima diffusione di afidi e cocciniglie: usiamo insetticidi a base di piretrine o piretroidi o vaporizziamo regolarmente macerati. Per le cocciniglie è utile anche l’applicazione di olio bianco in dosi estive abbinato, nei casi più gravi, a un sistemico.

    Grande nemico è il ragnetto rosso. I prodotti in commercio a scopo hobbistico non sono sempre efficaci. È bene quindi prevenire al massimo: spostiamo all’ombra le piante sensibili e manteniamo alta l’umidità vaporizzando spesso la chioma. È utile anche alzare il vaso di qualche cm per isolarlo dal calore del pavimento.

    Vanno anche prevenute le malattie fungine, in particolare macchia nera e oidio: a settimane alterne distribuiamo zolfo areato e un rameico.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO