Lobivia silvestrii

Domanda : Lobivia silvestrii

Buonasera, questa primavera ho acquistato una Lobivia Silvestrii, nonostante sia in un vaso piccolino, sta facendo dei bei fiori rossi, desidero sapere da voi se posso rinvasar la visto la piccola dimensione del vaso e la scarsità di terra. grazie per la vostra cortese risposta. Cordiali saluti.
Lobivia

Fertilizzante liquido concentrato Cactus and Succulent Focus 300ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Risposta : Lobivia silvestrii

Gentile Gabriella,

i cactus vengono spesso coltivati in vasi molto piccoli, questo perché hanno un apparato radicale contenuto, che non necessita di grandi quantità di terreno per svilupparsi: in natura molti cactus vivono tra le rocce, in ambienti sassosi o ghiaiosi; avere a disposizione un ampio vaso è spesso un deterrente al loro sviluppo, perché in tanto terriccio può facilmente rimanere intrappolata tanta acqua, che può favorire lo sviluppo di marciumi. Quindi, di solito, un piccolo vaso è perfetto per una cactacea. Nel tuo caso, la lobivia silvestrii (o chamaecereus silvestrii) stiamo parlando di una cactacea originaria dell’America meridionale, di facile coltivazione, che tende con grande facilità ad accestire, ovvero, vicino al fusto principale, con il passare degli anni, si sviluppano molti altri fusti, a formare una sorta di tappetino; per questo suo sviluppo il nome comune in inglese è cactus nocciolina, perché i vasi di lobivia ricordano un cestino di arachidi con il guscio. In commercio sono presenti di solito delle varietà ibride, incrociate con echinopsis, per ottenere una maggiore quantità di fiori, e anche colori più vivaci ed insoliti. Se però la tua lobivia è ancora nel minuscolo vaso in plastica in cui veniva tenuta nel vivaio in cui è stata seminata, allora forse un cambio di vaso potrebbe essere utile, in modo da fornire un poco più di spazio anche ai futuri fusti secondari; ma evita gli eccessi: scegli un vaso che abbia un diametro di poco più grande rispetto a quello attuale. Utilizza un terriccio molto drenato, costituito da parti uguali di terriccio universale e di ghiaia o sabbia, o pozzolana, lapillo, pietra pomice; il tipo di sostanza utilizzata per migliorare il drenaggio non è poi così importante, l’importante è che le radici si trovino in un terreno friabile, che faccia scorrere liberamente l’acqua, e non in quelle specie di mattoncini rigidi, scuri e impermeabili che talvolta si vedono nei vasi dei vivai. Ti ricordo che le lobivie resistono fino a -8°C in inverno, a patto che il loro terreno sia completamente asciutto; quindi si possono coltivare sul davanzale, o sul terrazzo, in una zona soleggiata, e non esposta alle piogge. Tenere questi cactus al freddo ne favorisce la fioritura primaverile ed estiva; se invece teniamo le nostre cactacee sempre in casa, rischiamo che con il passare dei mesi smettano di fiorire, perché mantenere una pianta in una perenne primavera non giova alla loro salute.


  • Lobivia Originaria dell'Argentina settentrionale. Lovibia è l'anagramma di Bolivia. Comprende settantacinque specie di piante perenni di medie dimensioni, tondeggianti o cilindriche, con costolature divise in...
  • chaemecereus Varietà di Lobivia, è una pianta molto facile da coltivare, originaria dell'Argentina, non ha grosse esigenze idriche. E' una pianta grassa da coltivare in vaso pensile, può raggiungere 30 cm di largh...
  • Rebutia Il genere Rebutia conta circa sessanta specie di cactacee, originarie dell’America meridionale; in questo genere, negli ultimi decenni, sono stati fatti confluire altri generi, come Sulcorebutia, Medi...

300 W per proiettore per serra professionale crescita piante lampada luce pianta, 9 bande di frequenza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,99€
(Risparmi 60€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO