Motocoltivatore ferrari

Motocoltivatori ferrari

I motocoltivatori Ferrari fanno parte della linea PowerSafe®; concepita per soddisfare le esigenze della clientela: una serie di modelli facili da usare che trovano impiego sia presso gli hobbisti che fra i professionisti. Equipaggiati con motori a benzina o a gasolio, in grado di sviluppare potenze comprese fra i 4,8 e i 12,2 Hp, mossi da cambi ad ingranaggi a bagno d'olio. La versatilità è la dote di queste macchine che sono configurabili con numerosi attrezzi posteriori o frontali, a seconda dell'assetto che assume il mezzo, permettendo più operazioni con una sola macchina. Sostituendo semplicemente l'attrezzatura si può tagliare l'erba, trinciarla o rasarla, scopare un viale o un parcheggio, liberare la strada dalla neve oltre, naturalmente, ad arare e fresare un terreno o scavarvi dei solchi irrigui.
Ferrari 340 in configurazione motocoltivatore

Scavapatate Registrabile per Motocoltivatore Motozappa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 130€


Il motocoltivatore Ferrari

motocoltivatore Ferrari con lama spartineve Qualità, quella che un tempo era la filosofia aziendale, oggi "mission", per l'evoluzione del lessico. Ma se è cambiato il modo di chiamarla, è rimasto immutato lo spirito che anima l'azienda, la passione di chi crede in ciò che fa. La qualità ha la sua massima espressione nella innovativa frizione multidisco in bagno d’olio PowerSafe®: una frizione idraulica senza manutenzione che arresta immediatamente il mezzo e l'attrezzo collegato se l'operatore abbandona il manubrio, grazie al freno automatico incorporato; non per niente il motocoltivatore Ferrari è costruito in conformità alle linee guida della norma europea 709/A4. Comodità d'utilizzo senza operazioni preliminari per avviare il motore che rimane acceso anche se si abbandona il manubrio e, infine, la garanzia: portata a 5 anni per il gruppo frizione PowerSafe®.

    Bricoferr PT6000641 - Mobile aratro reversibile a motoazada / 4-7 cv rototiller

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 196,17€


    I motori del motocoltivatore Ferrari

    Motore GX 390La qualità è di casa alla Ferrari e ha portato l'azienda a dotarsi dei nuovi motori Honda, sviluppati in due anni di lavoro con i tecnici della Casa nipponica. Destinati agli impieghi in luoghi a forti pendenze, sono costruiti con concezioni tecniche che ne permettono l'uso anche in presenza di pendenze oltre i 35°, senza avere cali prestazionali o avarie legate a difformità nella lubrificazione. Tre le differenze costruttive che esaltano questi motori: una speciale valvola unidirezionale che ottimizza la circolazione dell'olio, garantendo una perfetta lubrificazione del motore anche quando questo lavora inclinato. Posizione della pompa carburante al riparo da danneggiamenti accidentali. Segnalatore del livello massimo di carburante, per impedirne l'introduzione eccessiva.


    Motocoltivatore ferrari: Un motore, molte macchine

    Aratro rotativo all'opera La Ferrari applica il concetto della "soluzione per quattro stagioni": il motocoltivatore Ferrari è una macchina altamente versatile che trova veramente impiego in tutte e quattro le stagioni. Dall'aratura dei terreni alla loro fresatura, oppure alla lavorazione con l'aratro rotativo; passando per la creazione dei solchi d'irrigazione; senza dimenticare tutta la manutenzione del verde, con trince, barre falcianti, tosaerba oppure il BladeRunner, una trinciaerba monorotore a coltelli mobili; ricordandosi la spazzatura dei viali o dei piazzali con la scopatrice: fino all'impiego invernale. Impiego che vede questa macchina equipaggiata con spazzaneve a lama o spazzaneve a turbina. Una gamma numerosa di attrezzature che fanno del motocoltivatore una piccola centrale di potenza disponibile per l'accoppiamento e la trasformazione in macchine diverse.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO