Motocoltivatori bcs

Motocoltivatore BCS

Dimenticatevi del motocoltivatore come siete stati abituati a vederlo, il motore con due ruote e una fresa posteriore è un'immagine destinata a far parte della storia del motocoltivatore. Le cose non stanno più così, il motocoltivatore moderno è una fonte di potenza, dotata di un motore a scoppio e mobile, su due ruote. La fresa che era la dotazione "classica" e quasi unica, oggi è uno dei tanti attrezzi collegabili a questa macchina che la trasformano in tante macchine diverse, con operazioni rapide e semplici; per un utilizzo a tutto tondo. Il motocoltivatore BCS si trova completamente a suo agio in questa concezione, in cui usufruisce appieno anche della certificazione di qualità con cui attesta, tramite enti certificatori esterni, il rispetto delle norme europee di settore che garantiscono prodotti sicuri e di qualità.
Grande versatilità

EUROSYSTEMS RTT2 MOTORE HONDA MOTOCOLTIVATORE MADE IN ITALY

Prezzo: in offerta su Amazon a: 826€


L'universo dei motocoltivatori BCS

Motocoltivatore BCS al lavoro Potenza e versatilità. I motocoltivatori BCS vengono concepiti per poter adempiere a più compiti, in modo semplice ed efficace; alla portata di tutti. Per poter adempiere a più compiti ci vogliono potenze diverse e così i motori erogano potenze dai 3,6 Kw (4,8 Hp) fino ai 9 Kw (12,2 Hp) e, a seconda dei modelli, sono alimentati a benzina o a gasolio. Le stegole reversibili di 180° sono il primo elemento che consente la versatilità perché con il loro movimento permettono di collegare al motocoltivatore attrezzi che altrimenti non potrebbero essere utilizzati. Questo fa sì che il motocoltivatore possa essere impiegato in tutte le stagioni e in un'infinita serie di operazioni. Certamente la fresatura rimane l'attività "principe" per cui i motocoltivatori vengono usati, non dimentichiamo che sono nati proprio per svolgere questa funzione, il resto è venuto dopo.

    Mtd, Scavapatate per Motozappa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 64,28€
    (Risparmi 0,05€)


    Le attrezzature per i motocoltivatori BCS

    Aratro rotativo Le frese che si possono abbinare ai motocoltivatori BCS sono disponibili in più larghezze, dai 46 cm agli 85 cm, per permettere il passaggio nelle interfile o sulle file. Se in primavera il terreno è ancora da arare potete scegliere se utilizzare un aratro o un aratro rotativo. Il primo è il classico aratro, monovomere o voltaorecchio a 180°, mentre il secondo è un attrezzo in grado di lavorare il terreno unendo l'operazione di aratura con quella di fresatura, in un unico passaggio. L'aratro assolcatore che si può anche collegare alla fresa, permette di creare i solchi di irrigazione. Spostare il letame si può fare comodamente, collegando i rimorchi ai motocoltivatori BCS. Per livellare piccoli spazi o spostare mucchi di terra o di erbacce è disponibile la lama anteriore che in inverno sarà utilissima per lo sgombero della neve.


    Motocoltivatori bcs: Ancora attrezzature..

    Motocoltivatori e alcune attrezzature Per tenere l'erba bassa e ben rasata si può utilizzare il tosaerba, da 56 cm o da 100 cm, secondo le singole esigenze, al quale si può collegare un cesto raccogli erba. Per tagliare l'erba quando è più alta si possono utilizzare le tante versioni di barre falcianti: Laser, Elasto, Semifitta e Duplex. Se invece insieme all'erba sono presenti rami e piccoli arbusti l'attrezzo adatto è il trinciaerba che nella versione per i professionisti diventa un monorotore con coltelli mobili, in sezione ad "Y" e si chiama Bladerunner, adatto anche agli interventi più impegnativi nei sottoboschi e nei terreni incolti. La scopatrice torna utile per tenere puliti i piazzali e i vialetti, mentre le turbine da neve servono per lo sgombero della stessa.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO