Arnica omeopatia

Principi attivi dell'Arnica

I fiori dell'Arnica Montana sono costituiti da petali di colore giallo molto intenso ed è proprio in essi che sono contenuti molti dei principi attivi dell'Arnica. I più importanti sono essenzialmente questi: il timolo, l'olio essenziale, i polifenoli, i flavonoidi e l'acido cinnamico. Se l'Arnica deve essere utilizzata per uso topico (ovvero applicata direttamente sulla zona interessata), non verrà utilizzata la radice della pianta, in caso contrario, ovvero per uso interno, avremo bisogno anche della radice e quindi dell'intera pianta per acquisire tutte le sostanze benefiche di cui abbiamo bisogno.Grazie ai suoi numerosi principi attivi e all'ampia gamma di utilizzo che se ne può fare, l'arnica possiede proprietà antitraumatiche, antiflogistiche, analgesiche, antiechimatosi, revulsive e antireumatiche.
coltivazione di Arnica Montana

Insetticida Kollant Geotox Polvere Kg. 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,46€


Arnica contro i traumi

Arnica nel dettaglio L'uso più comune dell'Arnica è senz'altro quello topico e quindi può venire utilizzata soprattutto in crema o gel per attutire dolori legati a traumi, botte e dolori muscolari.Il suo contributo nei confronti di questi disturbi è veramente prezioso grazie alle sue proprietà antidolorifiche e antiflogistiche (ovvero di aiuto contro le infiammazioni).Trattandosi inoltre di un rimedio omeopatico e quindi naturale, l'Arnica è diventata con il passare del tempo la migliore alternativa ai comuni farmaci antinfiammatori per trattare piccoli infortuni.Ma come agisce l'Arnica su tessuti principali? Massaggiando la zona colpita con il suo estratto in gel o in crema, i principi attivi dell'Arnica sono in grado di agire positivamente sui tessuti favorendo il riassorbimento dell'edema e permettendo quindi una più veloce guarigione.

    CONDROSTRESS 90 COMPRESSE PER CANI PROTEGGE LE ARTICOLAZIONI

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 55,6€


    Arnica contro torcicollo e artrite

    Arnica contro il torcicollo Meno conosciuto è l'uso dell'Arnica contro disturbi come torcicollo e artrite. Per quanto riguarda il torcicollo, spesso esse viene trattato con cerotti o massaggi ma sarebbe utile associare il trattamento con l'arnica in modo da riscaldare maggiormente la parte e applicare dei benefici principi attivi mentre si massaggia la parte interessata.Per quanto riguarda l'artrosi invece è stato dimostrato da un recente studio pubblicato su Rheumatology International che l'Arnica ha gli stessi benefici dell'Ibuprofene, noto farmaco antinfiammatorio. Certamente però l'Arnica non ha gli effetti collaterali del suo concorrente e quindi è risultato vincitore dei test condotti dalla ricerca americana.L'uso dell'Arnica per curare l'artrite porta quindi numerosi benefici come la diminuzione del dolore, maggiore mobilità delle dita e un più veloce recupero funzionale.


    Arnica omeopatia: Posologia e controindicazioni

    Crema all'Arnica L'uso topico dell'Arnica è molto più consigliato rispetto all'uso interno perché, come molte piante usate nell'omeopatia, si tratta di una pianta tossica e nel caso di ingestione può portare, anziché benefici, degli effetti collaterali che nei casi peggiori potrebbero portare anche a gravi disturbi all'apparato gastrointestinale.Proprio per questo, e per il fatto che si tratta pur sempre di uno dei rimedi naturali più potenti, se ne consiglia l'uso interno solo se prescritto dal proprio medico ed in particolar modo cercando di non superare la posologia indicata di 15 granuli al giorno.L'uso topico invece, anche se in una bassa percentuale di persone può portare ad effetti di sensibilizzazione, è generalmente un uso sicuro. L'importante è non applicarlo su lesioni o in corrispondenza di mucose, naso e occhi.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO