Iperico pianta

vedi anche: Trova piante

Caratteristiche pianta dell'iperico

La pianta dell'iperico è una erbacea che cresce allo stato selvatico sia in Europa che in Asia. Si presenta come una pianta perenne, e semisempreverde, dato che conserva le foglie verdi per tutto l'anno, tranne in autunno quando possono diventare rossicce e cadere in piccole quantità. Sviluppa lunghe ramificazioni tanto da creare tappeti compatti con non superano l'altezza di trenta centimetri. Il fusto della pianta è generalmente di colore marrone mentre le foglie sono di forma ovale con una colorazione tendente al verde scuro. In primavera la pianta fiorisce, producendo fiori gialli a forma di stella con degli stami anch'essi gialli piuttosto grandi. Questo è l'aspetto della pianta selvatica mentre se invasata si utilizza l'iperico hydcote dal fusto arbustivo che raggiunge anche i quaranta centimetri d'altezza. Il problema che sorge con questa pianta è che se coltivata in giardino col tempo può diventare infestante. Per questo motivo in autunno bisogna praticare una potatura drastica per contenerne la crescita.
Pianta dell'iperico

SAFLAX - Set per la coltivazione - Iperico - 300 semi - Hypericum perforatum

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Coltivare pianta dell'iperico

Aiuola d'ipericoColtivare la pianta dell'iperico rappresenta un'ottima soluzione per abbellire un giardino o una semplice aiuola. Tutti gli esemplari prediligono una posizione soleggiata, ma possono essere coltivati anche in zone ombreggiate. La crescita non rallenta ma diminuisce la produzione di fiori. Il clima migliore è quello temperato anche se la pianta non teme il freddo. In inverni molto rigidi può perdere tutto il suo fogliame, sviluppandolo poi nuovamente con l'arrivo della bella stagione. In quanto pianta spontanea, non ha bisogno di essere innaffiata frequentemente tanto che può sopravvivere anche solo con l'acqua piovana. In presenza di climi caldi però è consigliabile irrigarla quando il terreno è completamente asciutto. Per la sua concimazione è sufficiente utilizzare il classico concime organico per fertilizzare il terreno. La pianta si sviluppa agevolmente nel semplice terreno da giardino purchè sia abbastanza drenato. A questo proposito si può aggiungere della sabbia da drenaggio in modo tale da evitare ristagni. La pianta viene difficilmente attaccata dai parassiti ma può capitare che venga colpita dall'oido o dalla ruggine.

    1 PIANTA DI HYPERICUM IPERICO INODORUM MAGICAL WHITE IN VASO 17CM

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


    Proprietà benefiche pianta dell'iperico

    Infuso d'iperico La pianta dell'iperico viene principalmente impiegata nel trattamento della depressione in forma lieve. I principi attivi contenuti nelle sommità fiorite, come i flavonidi, l'ipericina e la rutina, aiutano ad alleviare i sintomi depressivi e hanno una buona azione sedativa. L'ipericina in particolare inibisce la dopamina e la noradrenalina, enzimi responsabili della disattivazione dei mediatori nervosi. Inoltre l'ipericina aumenta la produzione notturna della melatonina, enzima in grado di contrastare i sintomi dell'insonnia. L'aumento della serotonina poi, riequilibra il tono dell'umore proprio come fanno i farmaci depressivi veri e propri. L'infuso della pianta d'iperico invece viene utilizzato per la cura delle affezioni alle vie respiratorie come bronchiti e tosse, grazie alle sue proprietà balsamiche e antibatteriche. Le sommità fiorite vengono anche trasformate in olio che prende un tipico colore rossastro. Quest'olio si caratterizza per le sue proprietà emollienti e cicatrizzanti perchè stimola la rigenerazione cellulare. Per questo motivo viene anche impiegato nella cura di irritazioni della pelle quali psoriasi, ustioni ed eritemi solari.


    Iperico pianta: Cenni storici pianta dell'iperico

    Fiore d'iperico utilizzato per le corone La pianta dell'iperico affonda le sue radici storiche nell'antica Grecia. Il suo nome deriva dal greco hyper-eikon che significa pianta che cresce sulle vecchie statue. I medici Ippocrate e Discoride, le attribuivano invece poteri magici cambiando il significato del suo nome in pianta al di sopra del mondo degli inferi. I suoi poteri curativi di fatto guarivano la depressione, malattia al tempo sconosciuta, e questo alimentava la credenza che scacciasse i demoni dalla mente delle persone. E' probabilmente sia questo il motivo per cui viene anche chiamata erba scaccia-diavoli, presumendo che avesse il potere di cacciare gli spiriti maligni. La leggenda nasce durante la festa di San Giovanni, nel solstizio d'estate, momento in cui si credeva le streghe raccogliessero le erbe per i loro incantesimi. La pianta d'iperico veniva usata per proteggersi dai malefici, adornandosi il capo con le sue fronde e danzando davanti al fuoco. Una volta consumata la fiamma, l'iperico veniva bruciato nelle braci per preservare le abitazioni dai fulmini.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO