pepe

Pepe: caratteristiche e benefici

Con il termine Pepe si fa riferimento a tutta una serie di specie botaniche di cui esistono numerose varianti. Tutte queste piante fanno parte della famiglia delle Piperaceae che sono originarie dell'India del sud, ma venivano e vengono tutt'ora coltivate in Paesi tropicali come il Brasile, il Madagascar e l'Indonesia.

Per quanto riguarda la morfologia della pianta si può notare sicuramente la sua altezza che può raggiungere anche i quattro metri. Le foglie sono piuttosto grandi sia per la larghezza che per la lunghezza che può arrivare fino a dieci centimetri.

All'ascella delle foglie ha origine un lungo peduncolo che porta i fiori di dimensioni ridotte.

Ma l'elemento di maggiore interesse per questa pianta sono i frutti, bacche di forma sferica, piccole e usate in cucina come aroma.

Queste piccole bacche sono riunite a formare grappoli che si estendono in verticale a partire da un peduncolo. Il colore di esse varia in base al grado di maturazione, infatti, in un primo momento sono verdi, a metà del processo appaiono di un bel colore rosso passando da sfumature del giallo e dell'arancio. A maturità le bacche possiedono un colore marron abbastanza scuro che poi muta nuovamente in base ai trattamenti che l'uomo compie per poterle sfruttare.

Come già accennato, il pepe ha una notevole importanza commerciale, non solo per l'uso che se ne fa in ambito culinario, ma anche per i preziosi benefici che esso offre nell'ambito medicinale. Vengono, a questo proposito, utilizzate quasi tutte le specie esistenti e ovviamente ciascuna ha un suo ruolo e una sua funzione specifici.

pepe

Macinapepe in legno, altezza: 20,3 cm, macina sale e pepe, sale e pepe

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,86€


Specie più note

pepe verdeTra le varianti di pepe, le più utilizzate sono:

- Pepe nero: attualmente il maggiore produttore di questo tipo di pepe è il Vietnam. Esso si mostra sottoforma di grani di colore scuro che possiedono al loro interno un solo seme. La forma utilizzata comunemente è data dall'essicazione del frutto. Questo dona ai piatti un gusto piccante e intenso.

- Pepe verde: in realtà è lo stesso pepe nero che viene raccolto quando ancora la sua colorazione è verde e quindi non ha raggiunto la maturità. Per far si che non venga intaccato da muffe o altri parassiti viene conservato in salamoia.

- Pepe cubeda: è del tutto analogo al pepe nero ed è stato confuso per questo per molto tempo. La sua recente scoperta lo ha portato ad avere il nome di pepe grigio e viene comunemente utilizzato nella cucina marocchina.

- Pepe lungo: viene chiamato così proprio per la sua forma allungata e conica. Il suo gusto, a differenza degli altri, non è piccante ma estremamente dolce e viene largamente sfruttato nell'Estremo Oriente, mentre in Occidente il suo uso è più raro.

Il Pepe rosa, a differenza di quanto si può pensare appartiene ad un'altro genere, lo Schinus, ma l'uso che ne viene fatto è identico a quello dei grani del genere Piper.

  • Peperomia caperata Peperomia è un genere costituito da oltre mille specie di piante sempreverdi originarie dell'America meridionale, cespitose o rampicanti; poche specie sono originarie dell'Africa. Le foglie sono lucid...
  • Skimmia japonica La skimmia japonica o falso pepe è un arbusto di dimensioni piccole o medie, originario del Giappone; ha fogliame di colore verde scuro, brillante, leggermente cuoioso, sempreverde, di forma ovale o l...
  • Schinus pianta Piccolo albero sempreverde originario dell'America meridionale, il falso pepe è diffuso anche in America settentrionale e in Africa. Ha fusto eretto, singolo o multiplo, molto ramificato, con portamen...
  • peperoni I peperoni appartengono al genere capsicum, della famiglia delle solanacee, come pomodori e melanzane, e come molte altre piante è originario dell'America meridionale; la specie più coltivata è il cap...

Pepe Falso Pepe Pianta Astoni in vaso di Pepe Falso Pepe - Astone in vaso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


benefici

pepeChe il Pepe abbia dei benefici sulla salute è stato provato scientificamente. Come primi elementi a suo vantaggio sono la grande quantità al suo interno di Potassio, Calcio e Fosforo, importanti perchè stanno alla base della composizione dell'organismo. L'uso in cucina di questa spezia è dato dal fatto che così si possono sfruttare le sue proprietà che favoriscono la digestione dei cibi e quindi stimola il corretto funzionamento di tutto l'apparato digerente. Legato a questo effetto vi è quello di antibatterico, o meglio, il pepe impedisce che nell'intestino, i batteri estranei, possano prendere il sopravvento sulla normale flora.

Anche nel caso di problemi legati all'accumulo di gas intestinali, il pepe può essere un ottimo rimedio nonchè economico.

All'interno dei grani sono presenti notevoli quantità di antiossidanti che sono utili nella prevenzione dell'invecchiamento precoce.

Un altro beneficio che si può ottenere dall'uso del pepe è un valido aiuto durante la dieta infatti esso è un ottimo termogenico e favorisce l'utilizzo metabolico dei grassi.

Per qualcuno sarebbe anche un antidepressivo naturale grazie alla sua capacità di stimolare la produzione di endorfine.


Controindicazioni

Il pepe può essere tranquillamente utilizzato per le sue proprietà ma bisogna prestare attenzione perchè, come tutti i rimedi naturali, può presentare anche delle controindicazioni. Oltre a svolgere un ottimo ruolo nei processi digestivi potrebbe irritare le mucose e creare problematiche quali emorroidi e gastrite.

Si sconsiglia, inoltre, di non utilizzare grandi quantità di pepe durante la gravidanza e l'allattamento poichè evidenze scientifiche hanno dimostrato che non è salutare per il bambino.

L'inalazione del pepe potrebbe causare gravi problemi a livello polmonare quindi si consiglia di stare attenti durante il suo utilizzo.


Come utilizzare il pepe

La maggior parte dei suoi benefici sono legati ad aspetti particolari del tratto digerente e per poterne godere è necessario ingerire il pepe in grani oppure macinato. Esso viene spesso addizionato, come aroma, a numerosi cibi che fanno parte della tradizione culinaria del Mediterraneo. Come descritto sopra, il pepe conferisce, nella maggior parte dei casi, un gusto piccante grazie alla presenza di un alcaloide contenuto al suo interno che prende il nome di piperina.

Lo si può grattuggiare sopra minestre, pasta, sughi di vario genere ma anche carni arrosto e pesce.

In realtà, viene spesso utilizzato anche per uso esterno, ad esempio per curare sintomatologie legate a contusioni e dolori muscolari. A questo proposito si può inserire del pepe in grani nell'acqua molto calda durante il bagno.



Guarda il Video
  • pepe pianta L’albero di pepe è una liana legnosa perenne capace di arrivare, in determinate condizioni, anche a 5 metri di altezza.
    visita : pepe pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO