Escolzia tintura madre

Escolzia: la pianta

L'escolzia è una pianta erbacea affine ai papaveri che vediamo tutti i giorni di primavera nei campi incolti italiani. Delle diverse specie di escolzia, la più diffusa come rimedio fitoterapico è l'escolzia californiana. Originaria del centro e nord America, negli ultimi anni è sempre più utilizzata nel continente europeo come cura dei disturbi del sonno e insonnia da stress.La pianta si riconosce facilmente per via del fiore, di colore giallo aranciato, le cui forme ricordano quelle del papavero rosso. L'escolzia è reperibile facilmente in erboristeria, come semi per fare decotti o come tintura madre di escolzia, che può essere consumata da sola o aggiunta all'acqua calda o ad altre tisane rilassanti. Il sapore è delicato, ma può essere mitigato grazie all'aggiunta di altri oli o tinture.
Fior di escolzia

ANDROPHYT 15ML BIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,7€


Tintura madre di escolzia, di cosa si tratta

Le tinture madri sono estrattti vegetali diluiti La tintura madre altro non è che un estratto di tutti i fluidi e i liquidi che si trovano all'interno di una pianta, con l'aggiunta di etanolo, un alcol che permette la conservazione nel tempo di tutte le sostanze vegetali. Le molecole chimiche che portano benefici all'organismo di trovano tutte disciolte nell'acqua contenuta nei tessuti della pianta, quindi la tintura madre offre tutti i benefici derivanti dalle piante officinali senza avere le noie di pulire le piante stesse per fare tisane o decotti come rimedio fitoterapico. Esistono due tipologie di tintura madre, entrambe efficaci, ma con concentrazioni dei principi attivi della pianta differenti. Possono essere diluite 50:50 o 1:10. In entrambi i casi si tratta di una concentrazione contenuta, che permette di usufruire di tutti gli effetti benefici e allo stesso tempo evita la possibilità di subire gli effetti collaterali eventualmente riscontrabili con il cosumo di queste piante.

  • tintura madre calendula La tintura madre di calendula è, probabilmente, la più conosciuta da tutti i sostenitori della fitoterapia, tecnica che prevede e promuove l'utilizzo di piante e dei loro estratti, per curare malattie...
  • tintura madre La tintura madre è un preparato d'erboristeria, solitamente liquido, il processo deriva dall'estrazione della pianta, o parti di essa, come radici, foglie o fiori, attraverso un processo di macerazion...
  • fucus Preparato a base di estratto di alghe marine, che svolge un’azione fitoterapica contro inestetismi cutanei della cellulite, aiuta a migliorare il metabolismo ed è anche un potente antiinfiammatorio...
  • fiore echinacea L’echinacea è una pianta erbacea poliennale, che riposa cioè durante l’inverno per riapparire dalla primavera sino all’autunno inoltrato; la fioritura invece avviene in piena estate, nei mesi di giugn...


Benefici della tintura madre di escolzia

La tintura madre di escolzia aiuta a lenire i disturbi del sonno La tintura madre di escolzia contiene numerose molecole che portano diversi effetti benefici al nostro organismo. L'escolzia è nota come eccellente rimedio fitoterapico assolutamente naturale contro i disturbi del sonno. Chi soffre di insonnia o di problemi del sonno leggeri come la difficoltà ad addormmentarsi o i risvegli notturni, può trarre grandi benefici dal consumo di escolzia una volta al giorno, prima di andare a dormire. L'escolzia ha infatti proprietà rilassanti e soporifere, che facilitano le fasi del sonno iniziali, prima dell'inizio della fase REM. Questo significa che cadere nel sonno risulta essere più rapido e semplificato, come dimostrato da diversi test clinici indipendenti su numerosi pazienti. L'effetto sedativo dell'escolzia dura tutta la notte e questo la rende la tintura madre migliore da prendere in considerazione per questi disturbi.


Escolzia tintura madre: Controindicazioni della tintura madre di escolzia

L'effetto collaterale principale individuato è il mal di testa. Come tutte le sostanze chimiche che, se assunte, producono effetti sul nostro corpo, anche la tintura madre di escolzia può causare effetti collaterali di vario tipo. Nel caso dell'escolzia, gli effetti collaterali registrati durante i test clinici sono stati molto rari e sempre molto lievi. L'escolzia infatti non presenta l'effetto ipnotico causato da molti altri riedi naturali contro ll'insonnia e i disturbi del sonno. La mattina al risveglio, non si assiste a problemi quali eccesso di sonno o disorientamento. I soli effetti collaterali individuati riguardano cefalea, mal di testa e, in rari casi, capogiro. In altri pazienti analizzati tra gli effetti collaterali sono stati individuati anche pochi casi in cui ad essere colpito è stato l'apparato gastrointestinale. Tutti gli effetti collaterali hanno avuto carattere transitorio, il che rende l'escolzia un'erba che può essere assunta tranquillamente, con la cautela destinata a qualunque rimedio fitoterapico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO