arte floreale

Arte floreale

Quando si parla di arte floreale, il pensiero va subito all'Ikebana, l'antica arte giapponese che letteralmente si riferisce alla composizione floreale e quindi alla disposizione dei fiori all'interno di un vaso, ad esempio. E al giorno d'oggi l'Ikebana è diventata una vera e propria espressione artistica anche ad occidente, adeguandosi alle usanze dei nostri tempi e inserendosi alla perfezione nelle abitazioni moderne, diventando parte fondamentale della vita quotidiana.

La storia dell'Ikebana è molto antica e diversamente da quello che si potrebbe pensare, nacque in Cina ben tredici secoli or sono, durante la dinastia Tang, allora dominatrice di tutta l'area orientale. Furono gli ambasciatori giapponesi a rimandere affascinati da questa usanza e ad introdurla nella loro nazione, dove il buddismo prevedeva l'usanza di offrire fiori alle divinità, all'inizio del VI secolo. E in Giappone, a poco a poco, l'Ikebana divenne una vera e propria disciplina, fondata essenzialmente sul profondo rapporto tra natura e uomo, in particolare sul ritmo delle stagioni, da rispettare rigorosamente nelle composizioni floreali, con gli equilibri fra gli spazi e le forme.

Addirittura questa forma particolare di arte fu praticata dai Samurai, poichè ritenuta idonea a liberare e purificare la mente e adatta alle usanze marziali.

Esistono vari stili di Ikebana ma l'elemento che li accomuna è indubbiamente la disposizione ternaria, ossia la forma a triangolo della composizione dei fiori, ove i lati simboleggiano l'uomo, il cielo e la terra.

arte floreale

* - Palle in arte topiaria con decorazione floreale artificiale di rose rosa, dotate di 20 luci LED SL128 a energia solare, 28 cm, 2 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


I FONDAMENTI DELL'IKEBANA

ikebana Nella composizione si utilizzano rami o fiori di campagna o di giardino che, per la loro bellezza e per la sintonia con la natura, vengono apprezzati per il fatto di crescere spontanei. E' risaputo tuttavia che in questa disciplina, più che i colori e le forme, sono importanti soprattutto, le linee. Ai fiori - in genere usati quando sono boccioli ancora chiusi - , qualunque siano i loro colori e le loro forme, si prediligono per le composizioni le linee comuni, semplici ma così armoniosamente perfette dei rami. I rami rigogliosi di alberi oppure quelli con foglie larghe vengono utilizzati soltanto quando le foglie devono ancora dischiudersi. Nell'arte dell'Ikebana infatti è fondamentale che le linee del ramo rimangano scoperte e non messe in ombra da foglie e fiori già sbocciati. Inoltre se si usano rami già avanti con la fioritura, questi seccheranno prima e dureranno meno, diventando così emblema di decomposizione e morte.

  • centrotavola matrimoniali Molte coppie di fidanzati pianificano la cerimonia del proprio matrimonio, in maniera da effettuare da soli determinate azioni atte a conferire un aspetto particolare al rito ma anche al banchetto nuz...
  • fiori secchi Le tecniche per essiccare i fiori sono tante. Gli amanti del fai da te sanno che i fiori come qualsiasi altra che cosa si conservi diligentemente, un giorno potranno servire per effettuare qualche lav...
  • composizione floreale per matrimonio La scelta dei fiori per il vostro matrimonio può essere una delle più faticose perchè assieme a voi saranno i protagonisti del grande giorno. Ma bastano un paio di piccoli accorgimenti e tutto sarà pe...
  • fiore finto fai da te Dalla selezione alla scelta. Dai materiali ai metodi. Le cose più importanti da sapere per realizzare, col fai da te, una composizione di fiori finti perfetta. ...

EQLEF® 300 piedi Naturale iuta Spago Migliori Arte e Mestieri del regalo di Natale Spago Spago industriali Materiali di imballaggio corda di lunga durata per le applicazioni di giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,19€


LA COMPOSIZIONE TERNARIA

Come già accennato, la composizione di fiori nell'Ikebana è ternaria, basata cioè sul triangolo uomo-cielo-terra. L’elemento fondamentale del gruppo è senz'altro il gambo - chiamato primario oppure "Shin" - che simboleggia il cielo. Questo rappresenta l’asse dell'intera composizione e per questo motivo deve essere forte e vigoroso.

Accanto allo Shin c'è poi il "Soe", o gambo secondario, emblema dell'uomo, posizionato a due terzi della lunghezza dal primario.

E poi c'è l'“Hikae” o stelo terziario, il più corto e simbolo della terra. Questo viene messo dinnanzi agli altri due e insieme a questi è fissato su uno stesso supporto, dando così l'idea di appartenenza ad uno stesso ceppo.

Alla composizione è possibile poi aggiungere altri fiori per creare un insieme più ricco ma la base è sempre formata dai tre elementi citati.


L'IKEBANA OGGI

ikebanaL'Ikebana moderna è fondata principalmente sulla teoria dei colori - fondata sui principi di Munsell e di Goethe - quella delle forme, tratta dall'arte floreale giapponese più antica. E' per questo infatti che le composizioni floreali dei nostri giorni vengono realizzate sui principi cromatici e sulle definizioni formali.

Nella composizione si bada infatti a creare un'armonia o un particolare contrasto fra i colori e a definire una forma che può essere a sfera, non formale o lineare. Ed è l'interazione fra cromaticità e forma a creare la composizione che diventa una vera e propria opera d'arte.


arte floreale: L'ARTE FLOREALE AD OCCIDENTE

composizione florealeAnche ad occidente la composizione floreale tende a dare uno sguardo alla filosofia dell'Ikebana, avvicinandosi sempre più spesso all'idea di vera e propria arte dei fiori.

Se si vuole intraprendere una carriera lavorativa nel mondo dei fiori, per riuscire ad arrivare a realizzare composizioni artistiche in totale autonomia, è bene assimilare le basi dell'arte floreale.

L'ideale sarebbe frequentare una scuola oppure seguire dei corsi specifici per esempio "decorazioni floreali per matrimoni", oppure "la mazzeria": questo per conoscere i materiali professionali indispensabili a quest'arte e imparare ad utilizzarli al meglio. Se poi non si avesse tempo di frequentare una vera e propria scuola, oggi c'è l'e-learning: si tratta di veri e propri corsi sul web che ripropongono le lezioni dal vivo, fatte in classe.

Questa formula recentemente ha avuto un grande successo: da casa propria e nell'orario che più fa comodo, è possibile apprendere tutti i segreti di composizione dei fiori e i segreti dei fioristi più affermati nel mondo della composizione floreale artistica.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO