confezionare fiori

Come procedere

Utilizzando un tampone bagnato nel colore a tempera, realizziamo un effetto sfumato sulla carta crespa passandolo in maniera piuttosto casuale sulla stessa, dopo averla distesa sul tavolo. Una volta che la tempera è asciugata, occorre ritagliare strisce lunghe circa nove centimetri, che dovranno essere allargate nella parte superiore con l’aiuto delle dita: noteremo che non si tratta di un’operazione difficile, visto che la carta crespa si rivela molto elastico. Dopodiché, è possibile tagliare i petali scegliendo le forme che preferiamo (allungate, tondeggianti, a punta, a cuore, eccetera): se desideriamo una forma bombata, possiamo arrotolare la porzione più in alto in uno stuzzicadenti. Per realizzare i pistilli, è sufficiente arrotolare dei pezzetti di carta su se stessi con le dita, a formare delle striscioline spesse. Il filo di ferro, invece, una volta ricoperto con la carta verde rappresenterà il gambo del fiore. In pochissimo tempo, come si vede, i fiori sono già stati confezionati. Ora devono solo essere assemblati: i petali, tenuti ben stretti, andranno a formare la corolla, all’interno della quale verranno collocati i pistilli. Con dell’altro filo di ferro, il fiore potrà essere saldato allo stelo. Al fine di creare le foglie, invece, prendiamo delle sagome prese dalla carta verde, le ritagliamo e le incolliamo, con nastro adesivo o colla, a un apice del filo di ferro, per poi unirla allo stelo. Realizzando un fiore dopo l’altro, riusciremo a dare vita a un vero e proprio bouquet, che potrà essere composto da fiori tutti uguali o da creazioni diverse.

fiori

Blocco per fiori semplice del rack di fiori Fiori in legno massiccio in legno Balconcino a pavimento in carbonio per esterni e da esterno Fioriera in vaso da fiori Confezionare scaffali semplici Rack in legno massiccio in legno Ripiani di fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 75,09€


Composizioni e bouquet per decorare gli ambienti

bouquet di fiori L’importante sarà provare a ottenere una certa armonia estetico, un equilibrio visivo che non dovrà proporre colori troppo sgargianti. Le composizioni floreali così originate possono essere sfruttare per dare vita a un centrotavola, un semplice mazzo di fiori, un bouquet speciale per un matrimonio low cost, delle decorazioni per una festa di laurea. Naturalmente, le prime volte i risultati potranno non essere all’altezza delle aspettative, ma sarà sufficiente allenarsi con il tempo per riuscire a migliorare e a sviluppare una manualità perfetta.


  • fiori secchi Le tecniche per essiccare i fiori sono tante. Gli amanti del fai da te sanno che i fiori come qualsiasi altra che cosa si conservi diligentemente, un giorno potranno servire per effettuare qualche lav...
  • fiori In natura nulla è più spettacolare della nascita di un fiore. Il solo dettaglio scientifico desta meraviglia per la quantità degli elementi in gioco e per la raffinata e armoniosa collaborazione delle...
  • composizione floreale fiori finti Una composizione floreale, anche se artificiale, riesce a decorare in maniera eccellente un ambiente, soprattutto se i fiori scelti sono di buona qualità, così come i loro contenitori. Per prima cosa ...
  • composizione fiori finti Le composizioni di fiori finti sono in grado di donare una bellezza decorativa di grande effetto ad ogni tipo di ambiente. Esse possono essere sfruttate in vari modi. Oltre alle classiche raccolte flo...

Fiori in legno massiccio in legno Balconcino a pavimento in carbonio per esterni e da esterno Fioriera in vaso da fiori Confezionare scaffali semplici Rack in legno massiccio in legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 90,89€


La tecnica del mazzo legato

mazzo legatoUna tecnica molto particolare e piacevole è quella del mazzo legato: si esegue non con fiori di carta pesta, ma con fiori secchi. Si possono comprare già secchi, oppure procedere all’essiccazione di fiori freschi in casa, stendendoli su un foglio di giornale e lasciandoli all’aria aperta in un ambiente non umido e piuttosto caldo. Una volta pronti, i fiori devono essere puliti e privati delle foglie. I gambi vanno accorciati secondo le dimensioni che si vogliono assegnare al mazzo, tenendo conto che, nel caso in cui si intenda realizzare un bouquet di forma rotonda, occorre far sì che gli steli abbiano altezza differenti così da creare una semisfera. Una volta regolati, i fiori devono essere assemblati in maniera tale che, durante la composizione, si possano spostare, infilare, togliere, sfilare e mettere senza problemi. Come? Si prende un fiore tenendo con la mano destra lo stelo, e lo si appoggia nella mano sinistra, nello spazio tra l’indice e il pollice. Tale operazione deve essere reiterata per ciascun fiore, incrociando tra loro i diversi steli, fino a quando non si ottiene il mazzo con la conformazione voluta. Quando il mazzo è concluso, deve essere legato con della rafia o del filo di ferro, da girare all’altezza che si preferisce.


confezionare fiori: La bellezza dell'acqua acrilica

Infine, l’arte di confezionare fiori può fare riferimento anche alla tecnica della cosiddetta acqua acrilica, che prevede l’impiego di una resina translucida che consente di riprodurre la purezza e la trasparenza dell’acqua, così da proporre composizioni decisamente realistiche. L’acqua acrilica, infatti, all’inizio è dotata di consistenza liquida, ma diventa solida raffreddandosi e finisce per includere i gambi dei fiori. Ideale quando si usano vasi trasparenti di vetro, risulta perfetta per fiori come rose, amaryllis, anthurium e calle. Come si può notare, in conclusione, è sufficiente lasciare spazio alla fantasia per creare composizioni, bouquet e addobbi di eccezionale bellezza e con molta facilità, soprattutto dopo aver intrapreso la giusta manualità. Che si usino fiori artificiali, freschi, secchi, veri o finti, l'arte floreale si espleta in tante vie diverse, con colori e forme decisamente spettacolari.



COMMENTI SULL' ARTICOLO