composizioni floreali chiesa

Composizioni floreali in chiesa: come realizzarle

La realizzazione di composizioni floreali per la chiesa richiede il rispetto di alcune norme fondamentali in considerazione del luogo specifico cui sono destinate. E’ bene sottolineare, innanzitutto, che i fiori possono costituire una parte fondamentale della celebrazione liturgica, in quanto forma artistica che si rivela una parabola d’amore divina. In particolare, i fiori rappresentano un esempio della gratuità dell’amore di Dio, visto che sono inutili, almeno in apparenza, all’interno di un mondo costantemente teso all’efficienza e alla produttività; ma sono anche un esempio della speranza che dall’amore di Dio proviene, in virtù del loro continuo e fedele riapparire, una volta all’anno, all’interno di una realtà insicura. Ancora, i fiori costituiscono una parabola straordinaria e sorprendente della purezza dell’amore di Dio, considerata la loro bellezza priva di artifici, che risalta nei confronti di un mondo molto sofisticato, ma soprattutto della discrezione di tale amore, poiché discreti e silenziosi si rivelano essi stessi. Le composizioni floreali destinate alla chiesa, inoltre, spiccano per la loro delicatezza e la loro fragilità in un contesto reale che spesso si propone come violento.

composizione floreale chiesa

Organza in rotoli da 9 m x 40 cm, 32 colori disponibili - Rosa (codice articolo: 7295)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


L'arte floreale liturgica

composizione chiesaDa un punto di vista storico, l’arte floreale liturgica può essere fatta risalire, in origine, alla contemplazione del trittico “Portinari” da parte di Genevieve Vacherot: la sua intuizione, che nel giro di breve tempo si trasformò in una vera e propria convinzione, fu quella di lasciare spazio alla parola divina tramite la contemplazione di un bouquet, in grado di consolare, trasformare e intuire. Attraverso gli elementi naturali, e in particolare i fiori, infatti, è possibile parlare di Dio in collegamento con le Sacre Scritture, rivolgendosi a una specifica comunità; e, sempre attraverso i fiori, si può pregare, rivolgendosi a Dio, per adorarlo e chiedere una sua intercessione. Risulta evidente, pertanto, che ciascuno spazio liturgico che viene infiorito per una specifica occasione con il materiale a disposizione seconda una disposizione ponderata entra a far parte di un cerchio che serve a esaltare l’Altare della creazione sotto il profilo artistico. Entrando nello specifico, sono diverse le parti che possono essere decorate con addobbi floreali: la croce, l’ambone, il cero pasquale, il battistero e l’altare. Non è detto, per altro, che esista un’unica occasione liturgica che possa essere infiorita: che si tratti di una semplice domenica o di un ricco matrimonio, di un puro battesimo o di un funerale, cortecce d’albero, bugie, muschio, ceppi, coppe e vasi possono essere usati con fiori (diversi per colori, numero e specie) al fine di realizzare composizioni e bouquet differenti, diritti, rotondi, a esse, triangolari, a elle, e così via. Trattandosi di un’arte, quella dedicata alla liturgia floreale non ha un fine immediatamente pratico, ma si impara e si regala a beneficio dell’intera comunità. Per riprendere le parole di Genevieve Vacherot, i fiori non servono a decorare, ma significano, visto che la chiesa è il posto in cui ogni cosa, oltre che bella, deve essere significativa.

  • Fiorista Esperto conoscitore dei fiori e del loro significato, il fiorista crea delle piccole e grandi opere d’arte usando la parte più attraente della pianta: il fiore. Presso questo operatore si possono, i...
  • piante Comprare piante rappresenta un investimento emotivo ed economico importante, che merita di essere valutato con attenzione. Vediamo, dunque, alcune norme da seguire per effettuare acquisti intelligenti...
  • orchidea Per avere una casa particolarmente accogliente ma allo stesso tempo anche salubre, uno dei rimedi più amati è sicuramente l'inserimento di piante fiorite. I fiori riescono a donare un tocco di colore ...
  • mazzo di fiori Ci sono cose che non passano mai di moda come il cacio sui maccheroni, come le polo d'estate ed il gelato panna e cioccolato, all'interno di questo piccolo elenco trova spazio anche il mazzo di fiori....

Confezione da 10 OASIS® 18cm Lampadina Ciotole (Verde)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,73€


Come operare concretamente

fiori chiesaEntrando nello specifico, come bisogna agire concretamente? In primo luogo occorre selezionare quegli elementi che torneranno utili per indicare la linea principale che costituirà la struttura complessiva del bouquet. Quando si parla di scegliere, si fa riferimento, in primo luogo, alla capacità di eliminare. In altre parole, occorre una precisa attenzione che permetta di individuare unicamente i rami belli e delicati come il tratto di un calligrafo, in grado di fornire un senso e un segno. Particolarmente difficile e impegnativa risulta, quindi, l’arte della sfrondatura. Se è vero, infatti, che un eccesso di fiori finisce per uccidere i fiori, il bouquet potrebbe non essere in grado di respirare a causa della sovrabbondanza, che soffoca e ostruisce. Tra i vari elementi vegetali, dunque, deve essere lasciato spazio a sufficienza per consentire alla luce di penetrare. L’illuminazione, infatti, a seconda dell’ora del giorno o della notte, riuscirà a mettere in evidenza colori e forme particolari. Importante risulta, poi, il vuoto in corrispondenza del punto focale del bouquet, a significare accoglienza e disponibilità: verso un comune fratello o verso il Signore. Insomma, poiché la liturgia si traduce nel desiderio di servire rispettando la verità, occorre prestare attenzione alla facile tentazione di cadere nell’estetismo puro.