concime per surfinie

Domanda : concime per surfinie

da quest'anno mi sto cimentando in giardinaggio, ho piantato nei vasi e fioriere varie qualità di fiori, adesso il mio dubbio riguarda il concime dove ho preso tutte le mie piante mi hanno dato della Vilmorin concime granulare gerani petunie e surfinie non so se va bene e non riesco a quantificare quanto ne devo mettere per pianta, se il prodotto e buono altrimenti mi può consigliare altro concime per i vari fiori immessi, poi per cortesia quale consiglio mi può dare per avere sempre delle surfinie in fiore e foglie verdi ne ho piantate parecchie .Il prodotto Vilmorin che ho acquistato è in granuli, e il vivaista mi ha consigliato di mettere mezzo cucchiaino per pianta in vaso ogni venti giorni è giusto?. inoltre vorrei chiedervi avendo piantato in vasi grandi e medi parecchie surfinie, in questi giorni mi sto accorgendo che il fogliame sta diventando giallo, come posso risolvere il problema. Grazie
surfinie

Compo concime liquido per surfinie e petunie 1 lt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Risposta : concime per surfinie

Gentile Paolo,

il concime della Vilmorin per gerani e petunie è un concime a lenta cessione per piante da fiore; si utilizza mettendone circa un cucchiaino da caffè per ogni vaso da fiori; se hai dei vasi grandi, tipo le vaschette lunghe dei gerani, spargine un cucchiaino da caffè ogni 20-“à cm² circa di terreno. Parti dal presupposto che è meglio metterne un po’ meno, piuttosto che esagerare, perché le piante necessitano di minuscole quantità di Sali minerali, come avviene per te con l’integratore di Sali, o di vitamina C. In teoria sulla confezione dovrebbe essere indicato quanto concime utilizzare, e dovrebbe esserci anche un dosatore: di solito comunque, con un cucchiaino per vaso, dovresti essere a posto. Questo tipo di fertilizzanti a lento rilascio si forniscono una volta ogni 3-4 mesi; per sicurezza, metti i granuli nel sottovaso, o sulla superficie del terreno, così ti renderai conto di quanto tempo ci mettono a consumarsi completamente. Fino a che vedi anche solo un granulino, non aggiungere altro concime. Il fertilizzante Vilmorin è di ottima qualità, e si addice a tutte le tue piante da fiore, perché contiene le corrette quantità di azoto, fosforo e potassio (NPK) oltre ad una serie di microelementi, quali ferro, zinco, boro, molto utili per le piante; considera comunque che i tuoi fiori sono stati posti a dimora in un terriccio fresco, che era già stato fertilizzato, e quindi secondo me puoi smettere di preoccuparti per il fertilizzante. Il fertilizzante è importante per avere piante sempre fiorite, ma molto importante è anche l’esposizione: gerani e surfinie necessitano di almeno alcune ore ogni giorno di luce solare diretta, in modo da promuovere la produzione di boccioli; per stimolare una maggiore e più rapida produzione di fiori, puoi rimuovere i fiori appassiti, anche se in alcuni periodi dell’anno significa controllare quotidianamente le piante. Un altro elemento fondamentale sono le annaffiature: le tue piante sono resistenti, e possono sopportare brevi periodi di siccità; ma per averle sempre rigogliose è importante che tu le annaffi come si deve. Non è sufficiente bagnare superficialmente il terreno, è importante bagnare il substrato bene in profondità. Di solito si procede bagnando a fondo la terra nel vaso, quindi si lascia che scoli nel sottovaso e lo si riempie fino all’orlo; dopo un paio di ore si controlla e se è ancora presente acqua nel sotto vaso la si toglie, per evitare ristagni pericolosi. Importante è mantenere una buona umidità, senza però annegare le piante; ho l’impressione che tu sia un poco impaziente con le tue surfinie, ti consiglio di assumere un atteggiamento un poco più zen: permetti alle tue piante di crescere, senza preoccuparti troppo. Evita di lasciare le piante all’asciutto per più giorni, ma allo stesso tempo evita anche di annaffiarle ogni giorno, quando il terreno non si è ancora seccato dalla precedente annaffiatura. Prima di fornire acqua, metti un dito nel terreno: se è fresco e umido, rimanda l’annaffiatura. L’ingiallimento del fogliame delle surfinie può essere dovuto appunto ad un eccesso di annaffiature: pur necessitano di acqua regolarmente, non amano restare sempre inzuppate, con un terriccio stagnante che le annega. Oppure hai esagerato con il fertilizzante, che dovrai rimuovere completamene dai vasi; poi attendi almeno una quindicina di giorni, annaffiando quando necessario, e poi fornisci mezza dose di fertilizzante, che basterà fino a fine stagione vegetativa.


  • piante annuali Le piante sono organismi viventi, in quanto tali vivono trasformando in energia ciò che la natura dona loro; l'energia viene ottenuta dalla piante grazie alla fotosintesi clorofilliana, che sfrutta la...
  • piante autunnali Buona parte delle piante del giardino e dell'orto attraversano, durante l'inverno, un periodo di riposo vegetativo; non per questo orto e giardino non necessitano in alcun modo di concimazioni. Le con...
  • pollina buon giorno,vi scrivo questa mail xchè desidero sapere lacomposizione chimica della pollina.in oltre se non è per voi un problema, mi piacerebbesapere se la pollina, prima di essere usata come...
  • camelie Ho sul terrazzo due vasi di ortense (una bianca e una rosa chiara) che, nonostante abbia provveduto a proteggere, hanno patito molto i rigori dell'inverno appena trascorso. Una di esse, in particolare...

Wuxal - Concime fertilizzante per Surfinie e agrumi 1 L di Manna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,49€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO