Eugenia

Domanda : Eugenia

Ho due alberelli di eugenia in vasi di circa 80/90 cm. di diametro sono in giardino e dalla posizione in cui si trovano prendono il sole solo nel pomeriggio. Il nostro clima non e dei migliori mi trovo a Brindisi. Nel giugno scorso ho provveduto a potarli e da quel momento i rami hanno cominciato a seccare in modo preoccupante devo aggiungere inoltre che forse erroneamente settimanalmente li innaffio con parecchia acqua. Potete aiutarmi in modo da poterli salvare. Grazie
eugenia

Erba Medica eugénia - 100 grammi - Medicago sativa L. - Alfalfa - (fertilizzante Verde - Green Manure) - sem02

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Risposta : Eugenia

Gentile Ennio,

l’eugenia (eugenia myrtifolia) è una pianta originaria del continente australiano, coltivata in Europa come pianta decorativa; in realtà si tratta di un vero e proprio piccolo albero, che se coltivato in piena terra può raggiungere i 4-5 metri di altezza. L’eugenia è una pianta rustica, e secondo me a Brindisi potrebbe tranquillamente vivere in piena terra, in quanto sopporta temperature minime anche vicine ai -5°C. Si coltivano quindi in piena terra, o anche in vasi di grandi dimensioni, cosa che rende più semplice proteggere nel piante nel caso di clima particolarmente rigido o gelate fuori stagione. Ma i vasi devono essere ben capienti, in modo da garantire alle piante una buona quantità di terra, dove possano allargare le loro radici. Se i vasi sono piccoli il risultato è costituito da piante che si ammalano facilmente, o che risentono spesso della siccità o degli eccessi di annaffiature. Nel tuo caso in particolare ritengo si tratti di un problema legato alle annaffiature eccessive: le piante di eugenia non necessitano di annaffiature regolari, salvo in caso di siccità che si protrae a lungo; quando il terreno risulta asciutto, in estate, si procede ad annaffiare, ma tale operazione non si ripete fino a che il terreno risulta nuovamente ben asciutto. Un eccesso di acqua nel terreno causa rapidamente danni alle piante, perché le radici non sono più in grado di avere scambi gassosi con l’ambiente, oltre a questo, il terreno sempre umido, o addirittura inzuppato di acqua, è il posto migliore in cui si sviluppano funghi di vario tipo, in particolare il marcime radicale. I rai delle tue eugenie stanno disseccando a causa, molto probabilmente di un diffuso marciume radicale, che non permetterà a lungo alle piante di sopravvivere. In questi casi è importante rimuovere il parassita dal terreno, oltre che curare le piante, o si rischia che la malattia si ripresenti rapidamente. Quindi, non appena il clima si presenterà più mite, rinvasa le tue eugenie, levandole dai vasi, che andranno perfettamente lavati e spolverizzati con un fungicida a base di rame; il terreno attorno alle radici va ripulito, ed eventuali radici marce o nere vanno potate; spolverizza bene con un prodotto a base di rame le radici, e quindi riposiziona le piante nei vasi, coprendo con del terriccio fresco. Nei mesi a venire ricordati di annaffiare solo in caso di necessità effettiva, considerando che le eugenie amano n terreno ben drenato, che lascia scorrere via l’acqua rapidamente; quindi evita sottovasi pieni di acqua, e terreno sempre inzuppato; o rischi che il problema si ripresenti a breve.


  • agarista sempreverde Le mie piante di Eugenia improvvisamente si sono tutte rinsecchite. Le innaffio ogni settimana e ogni 3 mesi ho aggiunto del concime che mi ha consigliato il mio vivaio. Staccando un rametto le piante...
  • Particolare dei frutti dell'Eugenia Il nome completo in latino scientifico della pianta è Eugenia myrtifolia e ha origini australiane. Arbusto sempreverde, ha una folta chioma rotonda e raggiunge i 5 metri di altezza. Fiorisce in primav...

Erba Medica eugénia - 40 grammi - Medicago sativa L. - Alfalfa - (fertilizzante Verde - Green Manure) - sem02

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,5€



  • pianta eugenia Il nome completo in latino scientifico della pianta è Eugenia myrtifolia e ha origini australiane. Arbusto sempreverde,
    visita : pianta eugenia

COMMENTI SULL' ARTICOLO