Mantenimento delle piante

vedi anche: Trova piante

Domanda : Mantenimento delle piante

Come si mantengono le piante?
Meconopsis

FORBICI DA POTATURA PROFESSIONALI - Cesoie per Potare da Giardino per la Cura di Piante, Siepi ed Alberi da Frutto, Comoda e Versatile Cesoia Manuale ideale per piccoli & grandi Lavori di Giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,22€
(Risparmi 33,77€)


Risposta : Mantenimento delle piante

Gentile Francisco,

la tua domanda così generica ci indica che sei un neofita nel campo del giardinaggio; fondamentalmente tutte le piante necessitano di luce solare, acqua, Sali minerali nel terreno e di un clima adatto, in genere simile a quello di cui potrebbero godere nel paese di origine. Questi elementi, altamente variabili, danno vita ad un ventaglio di esigenze decisamente molto ampio: in un giardino italiano possiamo avere delle piante di lavanda, che amano il sole diretto per buona parte del giorno, non temono il freddo invernale, e non necessitano di annaffiature in quanti tendono ad accontentarsi delle piogge; e assieme alle lavande possiamo avere delle ortensie, che prediligono posizioni semi ombreggiate, un terriccio con ph acido e in estate necessitano di annaffiature praticamente quotidiane. Come si fa a capire quali sono le esigenze delle piante che possediamo?

Il primo passo consiste nell’identificare tali piante, in modo da poter fare una ricerca sulle loro origini: tratteremo in modo differente un abete (originario delle zone alpine d’Italia) e una buganvillea, originaria del Brasile. Generalmente, già al momento dell’acquisto possiamo chiedere informazioni al vivaista, che ci indicherà il luogo di origine di una pianta, e ci darà anche qualche suggerimento su come coltivarla. Purtroppo on è possibile dare delle indicazioni generali, che possano valere per tutte le piante che si trovano in un giardino; ma tipicamente, nella maggior parte dei casi, le piante che coltiviamo in un giardino italiano necessitano di poche cure, salvo una dose di fertilizzante granulare a lenta cessione in primavera, e annaffiature quando il terreno risulta asciutto. Esistono poi svariati casi particolari, e le annaffiature tipicamente vanno variate a seconda della stagione. Per quanto riguarda la luminosità a cui esporle, ogni pianta ha le sue personali esigenze, e per fortuna, perché in questo modo riusciamo a porre a dimora piante sia nelle aiuole più soleggiate, sia in quelle scure posizionate a nord vicino alla casa. Facendo qualche ricerca in internet puoi facilmente trovare informazioni sulle piante che già possiedi, e anche suggerimenti su come coltivarle, o su quali piante è meglio porre loro vicino. Quando si comincia a coltivare il giardino è consigliabile cominciare con piante “semplici”, ovvero che non abbiano esigenze eccessivamente particolari, in modo che, anche se lasciate un paio di giorni senza cure, non vengano rovinate dal clima presente nel tuo giardino.


  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • pianta da appartamento Nel periodo invernale le piante da interno e da esterno, subiscono dei cambiamenti fisiologici per adattarsi ai cambiamenti climatici. Infatti, come ben sappiamo, le piante per crescere e svilupparsi ...
  • dionea Scopri tramite questa sezione il mondo curioso delle piante carnivore, piante sempre molto apprezzate ma poco conosciute. In [piante carnivore] troverai tanti articoli di approfondimento su questo gen...
  • Da millenni l'uomo ha trovato nelle piante preziosi alleati per l'igiene e la salute del suo corpo, ed anche dello spirito; già nei secoli passati i primi medici utilizzavano fiori, radici, foglie e c...

AGRIWONDER - Bio-Attivatore in pastiglie idrosolubili - 1 pastiglia/1000mq.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO