Thuje sul confine

Domanda: thuje sul confine

buona sera volevo una informazione da poco avrei acquistato delle siepi da confine specie (Thuja occidentalis)il mio consiglio da parte vostra e sapere se è vero quello che mi dicevano del tipo di toglierle in quanto essendo messe a dimora vicino ad un muro di cinta al che le radici rompono il muro abbattendolo vorrei sapere se e vero certe persone mi dicono no ma certe mi dicono di levarli subito in quanto messe a dimora in un muro confinante la strada grazie...
Thuje sul confine

COMPO SANA TERRICCIO DI QUALITA' PER PIANTE VERDI IN CONFEZIONE DA 10 LITRI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Thuje sul confine: Risposta: thuje sul confine

Gentile Rosario,

la Thuja occidentalis è un albero di origini nordamericane, sempreverde, che sviluppa un’ampio apparato radicale, profondo circa un metro o poco più, e cresce fino a circa una ventina di metri di altezza, ma molto lentamente. Esistono ovviamente una lunga serie di varietà ibride o cultivar di thuja, e di solito quelle più diffuse hanno sviluppo minuto, e a maturità non superano i 4-5 metri di altezza. L’apparato radicale di queste piante in genere non è così superficiale da disturbare la base di muri di contenimento o pavimentazioni stradali, al contrario di quanto accade invece per i pini marittimi (giusto per fare un esempio); quindi se la preoccupazione è legata alle radici della tua siepe, non dovresti preoccuparti. La problematica è invece legata allo sviluppo stesso delle piante: se hai scelto varietà nane, con sviluppo molto compatto e contenuto, non dovrai preoccuparti, perché tenderanno a crescere di pochi centimetri ogni anno, senza disturbare il muro o altre costruzioni. Se invece hai posto a dimora delle Thuja occidentalis vere e proprie, allora aspettati uno sviluppo lento, ma decisamente cospicuo, cosa che potrebbe andare a disturbare il muro mano a mano che la chioma si ingrossa; puoi risolvere il problema, man mano che le piante crescono, potando i rami in basso, in modo che a livello del muro si sviluppo il tronco nudo (sto parlando dei prossimi 20-30 anni, non di quello che accadrà domani), senza che le ramificazioni laterali vadano a “spingere” contro il muro di contenimento. Dipende poi da quanto è alto il muro: se si tratta di un normale muro di cinta, alto poco più di un metro, non avrai problema di alcun tipo; se invece il muro è più alto, potresti in futuro dover potare le piante in modo che non lo disturbino, considerando anche che, nella parte vicina al muro, le tue tuje tenderanno a produrre poche ramificazioni, non riuscendo a godere della luce solare diretta, a causa proprio dell’ombra provocata dal muro stesso. Un altro problema in cui puoi intercorrere è legato alla legislazione del comune in cui vivi che regolamenta la piantumazione di alberi ed arbusti; infatti le tuje possono venire considerate alberi ad alto fusto, piuttosto che arbusti da siepe, e quindi andrebbero posizionate a circa tre metri dal confine; se le hai posizionate a 50 cm dal muro, come avviene per le piante da siepe, allora potrebbe capitare che ti intimino di abbatterle. Tutto questo, sempre che tu non abbia scelto delle varietà nane di tuja, in tal caso, potrai lasciarle al loro posto, senza alcun problema, perché lo sviluppo delle varietà nane è decisamente contenuto.


  • Ramo di Thuja - particolare con frutto Il genere più adoperato nei giardini per creare delle fitte siepi è la Thuja Orientalis, caratterizzata da un fusto che può raggiungere i 15 metri di altezza e da una chioma di forma piramidale. Le fo...

Spray pronto all’uso SB Plant Invigorator con antiparassitario da 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€



COMMENTI SULL' ARTICOLO