fare un giardino

vedi anche: giardino

Fare un giardino

Per la realizzazione di un giardino è raccomandabile prendere in considerazione alcuni aspetti preliminari, e precisamente:

- estensione del giardino

- condizioni climatiche

- esposizione del giardino

- tipo di soleggiamento

- coesistenza tra specie vegetali

- tipi di terreno

- possibili fattori limitanti (come ad esempio l'inquinamento)

Esistono differenti modelli paesaggistici a cui si può fare riferimento, che sono:

* Giardino classico

Si tratta di allestimenti ispirati ad un estremo rigore estetico, con ampie distese di prati verdi, con aiuole ordinate e con siepi tagliate secondo motivi geometrici.

E' un giardino molto curato, che può risultare artificioso

* Giardino rustico

Si contrappone nettamente al precedente in quanto il suo allestimento si basa sulla spontaneità, dove le piante, spesso autoctone, risultano in equilibrio tra loro e con la natura circostante.

E' un esempio di giardino campestre, per nulla artefatto.

* Giardino roccioso

E' un giardino caratterizzato dalla presenza di: rocce, pietre di fiume e vegetali, che generalmente vengono coltivati su terrazzamenti.

Le piante devono essere ben adattabili a particolari condizioni sia climatiche (spesso vivono in zone ombrose), sia logistiche (hanno poco spazio disponibile per crescere).

* Giardino mediterraneo

Si tratta di un giardino ricco di piante arbustive, cespugliose e sempreverdi, preferibilmente adattate a condizioni di clima caldo (tipico del bacino mediterraneo), con foglie dalle dimensioni ridotte (per ridurre la traspirazione) e sclerofile

* Giardino zen

E' un giardino ispirato ai principi della cultura giapponese, dove si alternano tre elementi: acqua, rocce e piante; la cui disposizione ha lo scopo di rappresentare allegoricamente il viaggio dell'uomo verso l'eternità.

Il suo aspetto, particolarmente curato, stimola alla contemplazione ed implica un flusso di energia tra uomo e natura

Una volta prescelta la tipologia di giardino da cui si desidera prendere ispirazione, le piante da alloggiare possono essere:

- piante arboree

- piante arbustive

- piante sempreverdi

- piante rampicanti

- piante erbacee

- piante fiorite

- piante mediterranee

- piante grasse

- piante acquatiche (qualora sia presente uno specchio d'acqua)

Infine è sempre utile organizzare l'area coltivabile in maniera variata, con zone ornamentali che si alternano a zone d'ombra; con angoli sempreverdi coesistenti con spalliere o palizzate ricoperte da rampicanti, per conferire al giardino un aspetto decorativo ma anche utile.

giardino

Pistola ad Acqua da Giardino JERRYBOX con 9 Spruzzi Diversi, Diffusore per Tubi, Flusso Regolabile, Perfetto per Irrigare i Giardini/Fare il Bagno agli Animali Domestici/Lavare le Auto/Pulire la Casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


SPECIE ARBOREE

faggioFAGGIO

Si tratta di un albero ornamentale, dal fusto eretto e colonnare, di altezza fino a 30 40 metri, che sorregge una chioma folta e rigogliosa, dalla forma conica.

Le foglie sono di forma ovale, con margine ondulato e dotate di evidenti nervature, di colore verde lucente, picciolate e con una inserzione alterna.

I fiori sono riuniti in infiorescenze: quelle maschili hanno l'aspetto di glomeruli penduli, quelle femminili sono formati da 2 o 3 fiori avvolti da numerose brattee.

Il frutto è una piccola noce triangolare racchiusa in un involucro duro, simile al riccio, ed è commestibile per l'uomo.

E' una pianta ben adattabile sia ai vari tipi di terreno che alle differenti condizioni climatiche.

ABETE BIANCO

Si tratta di un albero longevo ed imponente, di altezza fino a 40 metri, con un tronco slanciato e rivestito da una corteccia liscia e di colore grigio scuro, che sorregge molti rami disposti orizzontalmente.

Le foglie sono verde scuro brillante e presentano un margine arrotondato.

I frutti hanno l'aspetto di pigne cilindriche e compatte, disposte nella porzione apicale della pianta, di un colore che vira dal verde chiaro al marrone scuro.

Richiede un terreno profondo, fresco e ben drenato, ed una esposizione in zone luminose del giardino.

Predilige condizioni ambientali con una notevole umidità e sopporta bene il freddo.


  • bordi per aiuole Sempre più spesso si sta diffondendo l'uso di strumenti che vadano a regimentare lo sviluppo delle aiuole per dare un'impronta di maggior ordine e di articolazione armonica al nostro giardino. Sopratt...
  • CAPRIFOGLIO Per creare un giardino fiorito bisogna innanzi tutto prendere in considerazione l'estensione del terreno disponibile, per poter decidere poi su quale tipo di piante indirizzare le scelte.Infatti, di...
  • giardino Per sistemare un giardino è necessario innanzi tutto definire se si preferisce scegliere piante con fiori o piante verdi a seconda dei gusti personali, anche in base agli spazi disponibili.Inoltre b...
  • piccolo giardino Per creare un giardino di piccole dimensioni, la scelta delle piante dovrà necessariamente essere indirizzata verso vegetali a sviluppo verticale, tipo rampicanti, oppure verso piante erbacee di media...

Azuterra - Set di attrezzi da giardino, 5 pezzi, paletta, trapiantatrice, seminatrice, potatura e zappa doppia, Di alta qualità, design ergonomico, per donne e amanti del giardino, Fare giardinaggio ora è facile e divertente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,5€
(Risparmi 12,5€)


SPECIE ARBUSTIVE

mimosaMIMOSA

Si tratta di una pianta arbustiva, sempreverde e fiorita, molto decorativa per la presenza di bellissimi fiori.

Presenta un fusto semi legnoso, di altezza fino a 10 15 metri, che sorregge delle foglie bipennate, di colore verde scuro, molto delicate.

I fiori sono riuniti in infiorescenze a capolino, dall'aspetto soffice e piumoso, profumatissime, di colore giallo intenso e dorato.

La fioritura è precoce, ma dura poco: da gennaio a marzo.

I frutti sono legumi scuri, contenenti una grande quantità di semi.

Richiede un terreno profondo, ben drenato, a componente acida ed arricchito con torba, humus e sabbia di fiume.

Deve essere posizionata in zone soleggiate ed a temperature miti (mai inferiori ai 15 gradi).

Bisogna effettuare 2 cicli di concimazione: in primavera ed in autunno