progettazione esterni

Progettazione esterni

Un giardino è sicuramente la soluzione migliore, in quanto le piante sono alloggiate nel terreno e si ha la possibilità di creare zone ornamentali, alternate ad angoli ombrosi.

Disponendo di una terrazza di ampie dimensioni è possibile creare un ambiente altrettanto gradevole e fruibile, dove i vegetali devono essere disposti in vasi o contenitori di varie dimensioni, e dove è possibile utilizzare varietà rampicanti decorative.

I balconi generalmente hanno dimensioni abbastanza ridotte rispetto alle due soluzioni precedenti e per questo possono ospitare un numero più esiguo di piante.

Prima di effettuare uno di questi allestimenti, è consigliabile prendere in esame alcuni aspetti, e cioè:

- dimensioni dello spazio disponibile

- esposizione

- condizioni climatiche

- soleggiamento

- coesistenza tra vegetali

- tipi di terreno

- tipi e materiale costitutivo dei contenitori

- possibilità di irrigazione

- eventuali fattori limitanti

Le specie vegetali che possono venire scelte sono:

- specie arboree (quando lo spazio disponibile è abbastanza ampio)

- specie arbustive o cespugliose

- specie sempreverdi (per assicurare un aspetto vivo anche durante i mesi invernali)

- specie rampicanti (per ricoprire muri, spalliere o palizzate a scopo ornamentale)

- specie erbacee (per allestire vasi o quando lo spazio è limitato)

- specie fiorite

- specie grasse

- specie mediterranee (quando le condizioni climatiche lo consentono)

- specie rustiche (per ambienti che richiedono una spiccata adattabilità)

- specie acquatiche (quando è presente uno specchio d'acqua)

- specie aromatiche

terrazzo

sorriso solare luci 8 led, sensore luce esterna 200lm luminoso di progettazione / pir sensore ad energia solare ha portato / impermeabile durevole e solare dell'illuminazione esterna, fari, sicurezza illuminazione, via le luci, luci di terra, il paesaggio luce solare stendardo leggero per albero, patio, ponte, cortile, un giardino vialetto, scale, piscina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 45,02€)


Progettazione di giardini

tulipaniPIANTE ARBOREE

ACERO

Si tratta di un albero latifoglie e caducifoglie, dall'aspetto maestoso ed imponente, con un tronco colonnare alto fino a 40 metri, a crescita rapida.

Le foglie sono grandi, palmate o lobate con 5 lobi ben distinti, dai bordi arrotondati e margine dentato, di colore verde scuro superiormente e biancastro inferiormente, che formano una chioma ampia e rotondeggiante.

I fiori ermafroditi si riuniscono in infiorescenze a grappolo dall'andamento ricadente, di colore verde giallastro.

Il frutto è una samara doppia.

Richiede un terreno fresco e ben drenato, arricchito con torba e humus, mai a componente acida.

Deve venire alloggiato in zone luminose ma fresche, preferibilmente non esposto a soleggiamento diretto.

PIANTE ARBUSTIVE

MIMOSA

Si tratta di una pianta arbustiva, sempreverde e fiorita, molto decorativa per la presenza di bellissimi fiori.

Presenta un fusto semi legnoso, di altezza fino a 10 15 metri, che sorregge delle foglie bipennate, di colore verde scuro, molto delicate.

I fiori sono riuniti in infiorescenze a capolino, dall'aspetto soffice e piumoso, profumatissime, di colore giallo intenso e dorato.

La fioritura ha inizio precocemente, ma è di breve durata: da gennaio a marzo.

I frutti sono legumi scuri, contenenti una grande quantità di semi.

Richiede un terreno profondo, ben drenato, a componente acida ed arricchito con torba e sabbia di fiume.

Deve essere posizionata in zone soleggiate ed a temperature miti (mai inferiori ai 15 gradi).

Bisogna effettuare almeno 2 cicli di concimazione: preferibilmente in primavera ed in autunno

PIANTE FIORITE

TULIPANO

Si tratta di una pianta erbacea e fiorita, costituita da un fusto slanciato, alto fino a 1 m, di colore verde scuro, con foglie lanceolate ed inserzione alterna.

Il fiore ha una corolla con petali distinti tra loro, carnosi, di forma arrotondata o appuntita a seconda delle varietà.

Presenta varie colorazioni: bianca, gialla, rosa, rossa e viola.

Emana un intenso profumo.

Richiede un terreno ben drenato e fertile, con componente basica e mai argillosa.

Deve essere esposto in zone soleggiate e tiepide, perché teme il freddo.


  • bordi per aiuole Sempre più spesso si sta diffondendo l'uso di strumenti che vadano a regimentare lo sviluppo delle aiuole per dare un'impronta di maggior ordine e di articolazione armonica al nostro giardino. Sopratt...
  • CAPRIFOGLIO Per creare un giardino fiorito bisogna innanzi tutto prendere in considerazione l'estensione del terreno disponibile, per poter decidere poi su quale tipo di piante indirizzare le scelte.Infatti, di...
  • giardino Per sistemare un giardino è necessario innanzi tutto definire se si preferisce scegliere piante con fiori o piante verdi a seconda dei gusti personali, anche in base agli spazi disponibili.Inoltre b...
  • piccolo giardino Per creare un giardino di piccole dimensioni, la scelta delle piante dovrà necessariamente essere indirizzata verso vegetali a sviluppo verticale, tipo rampicanti, oppure verso piante erbacee di media...

2 PZ Litom 24 LED Fuori a Parete, Super Luminosa Lampada , Luce Solare del Sensore di Movimento Alimentato Solare, , Illuminazione di Sicurezza Impermeabile, Luce Senza Fili di Progettazione di Grande Angolo con 3 LED Entrambi Laterali per Giardino, Patio, Coperta, Cortile, Vialetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,99€
(Risparmi 26€)


Progettazione di terrazze

glicine PIANTE RAMPICANTI

GLICINE

Si tratta di una pianta arbustiva e rampicante, con foglie pennate formate da piccole foglioline di colore verde chiaro, dall'inserzione opposta.

I fiori, di colore rosa violaceo, sono riuniti in infiorescenze a grappolo ricadente, estremamente profumati.

La fioritura si prolunga per tutta la primavera fino all'inizio dell'estate ed è molto rigogliosa.

La pianta viene utilizzata per creare zone ornamentali a livello di spalliere o pergolati.

Richiede un terreno soffice, ben drenato, fertile ed arricchito con sostanza organica e dalla componente argillosa.

Deve essere alloggiata in zone soleggiate del giardino perché teme il freddo.

PIANTE FIORITE

ZINNIA

Si tratta di una pianta erbacea con un fusto cespuglioso, eretto e ramificato, alto fino a un metro, che sorregge foglie ovali di colore verde scuro.

I fiori sono riuniti in infiorescenze a capolino semplici e doppie di colore bianco, giallo, arancio, rosa, rosso, dall'aspetto appariscente e decorativo.

Vive bene su qualunque tipo di terreno, predilige le zone assolate e le temperature tiepide, che non dovrebbero mai scendere sotto ai dieci gradi.

Deve essere annaffiata regolarmente e concimata almeno una volta al mese, con fertilizzanti liquidi, ricchi di azoto, fosforo e potassio.


progettazione esterni: Progettazione di balconi

begoniaPIANTE GRASSE

BEGONIA

Si tratta di una pianta grassa, erbacea, succulenta, fiorita.

Presenta fusti erbacei di colore verde brillante, alti fino a 30-40 cm, che sorreggono foglie di consistenza carnosa e di forma arrotondata, dal colore verde brillante o rossastro a seconda della varietà, commestibili per l'uomo.

I fiori, di colore bianco, rosa o rosso, sono distinguibili in quanto quelli maschili hanno un aspetto più appariscente, mentre quelli femminili sono insignificanti.

Richiede un terreno soffice, ben drenato, ed arricchito di torba e humus.

La pianta, adatta per riempire vasi ornamentali, deve essere posizionata in luoghi soleggiati ed a temperature miti, in quanto teme il freddo.

PIANTE AROMATICHE

MENTUCCIA

Si tratta di una pianta erbacea con fusti alti fino a 70 cm, distesi o eretti e ramificati, che si innalzano da radici rizomatose.

Le foglie sono ovali, con margine dentato, rivestite da una fitta peluria, con inserzione opposta.

I fiori presentano una corolla tubolare con cinque denti apicali di colore rosa o viola.

Si tratta di una pianta potassofila in quanto per vivere ha bisogno di un terreno molto ricco di potassio; ben drenato, a pH neutro o acido.

Richiede climi tiepidi con temperature mai inferiori ai 15 gradi, ed esposizione in pieno sole



COMMENTI SULL' ARTICOLO