Potatura pesco

L'importanza della potatura

Se volete che il vostro albero di pesco produca ottimi e succosi frutti, un primo aspetto da dover curare è sicuramente la potatura. La potatura del pesco è certamente un'operazione a cui dedicare particolari attenzioni, appartenendo questo ad una specie vegetale notoriamente tra quelle più delicate. Di fondamentale importanza è innanzitutto la pulizia degli strumenti che l'operatore utilizza durante l'operazione. Inoltre, potare in maniera precisa e rigorosa, lasciando magari eseguire questa delicata pratica ad operatori competenti o semplicemente a persone già esperte, di certo può assicurare un aumento della produttività della pianta stessa. Questa, infatti, libera dai rami e dalle altre strutture secche e vecchie potrà finalmente crescere in modo ottimale e diventare molto più produttiva.
Albero pesco

Claber 90764 Kit-Drip 20 Vasi Kit Rainjet Goccia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,29€
(Risparmi 6,61€)


Strumenti da lavoro

Potatura albero pesco Nella potatura del pesco vengono eliminati tanto i rami più piccoli e sottili quanto quelli più spessi e consistenti. Per questo motivo è necessario disporre di una vasta gamma di strumenti, che potrebbero risultare utili nell'esecuzione dell'operazione. Innanzitutto ci sarà sicuramente bisogno di una svettatoio per potare i rami più in alto, difficilmente raggiungibili. L'operatore può anche avvalersi dell'aiuto di forbici, di cesoie e del seghetto. Procedendo con ordine, ognuno di questi tre utensili serve per recidere rami di grandezza e spessore crescente. Quindi per la potatura dei rami giovani e sottili verranno utilizzate le forbici, per quelli intermedi le cesoie, mentre quelli più spessi vengono recisi con la sega. Gli attrezzi da lavoro devono essere taglienti, affilati e puliti.

  • Fior di pesco Il fior di pesco o Cydonia è un piccolo arbusto deciduo da fiore originario della Cina e del Giappone. Costituisce densi ciuffi di rami leggermente spinosi, dalla corteccia verde-marrone, liscia; le f...
  • Fior di pesco Il chaenomeles, detto comunemente “cotogno giapponese, cotogno da fiore” o “fior di pesco”, è un arbusto, o piccolo albero, a foglia caduca molto apprezzato per la sua fioritura precoce e variopinta o...
  • pesche Il Prunus Persica è una pianta proveniente dalla Persia da cui ne deriva appunto il nome latino "persica", cresce spontaneamente anche in Cina. Il pesco è un albero da frutto di modeste dimensioni, in...
  • pesca Le pesche appartengono alla grande famiglia dei prunus, così come albicocche, ciliegie, prugne; il nome botanico è prunus persica, nonostante la pianta sia originaria della Cina e dell'Asia centrale, ...

NASTRO PER INNESTI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Quando eseguire la potatura

Potare pesco Si può distinguere tra due principali modalità di potatura dell'albero di pesco, ossia una potatura di formazione e quella di produzione. La potatura di formazione viene effettuata nei primi quattro anni del ciclo di vita della pianta e ha come principale obbiettivo quello di conferire una determinata forma al pesco. La seconda invece viene praticata dal quinto anno in poi. Questa viene eseguita per sostenere al meglio la produttività del pesco. Nell'ambito della potatura da produzione, si può ulteriormente distinguere tra due fasi: una è la potatura invernale ed una è quella estiva. La prima fase è volta soprattutto ad eliminare tutti i rami e le strutture danneggiate dal rigido clima e dalle frequenti precipitazioni, mentre nella seconda si procede sfoltendo e conferendo una forma alla chioma.


Potatura pesco: Curiosità

Frutti dell'albero di pesco Quando viene effettuata la potatura del pesco è necessario munirsi di tutte le precauzioni necessarie per non intaccare la salute e l'integrità della pianta. In parole povere, bisogna assolutamente utilizzare degli strumenti puliti e, in generale, rispettare delle norme igieniche ben precise. Come già accennato precedentemente, il pesco rappresenta una specie vegetale molto delicata, bersaglio facile dei parassiti e di altre specie patogene. Questo è il motivo per cui tutti gli strumenti che vengono utilizzati per la sua potatura devono essere accuratamente puliti e disinfettati, così come i guanti utilizzati dall'operatore durante la potatura. Prestare attenzione e adottare tutte le misure necessarie, porterà a risultati soddisfacenti, preservando al contempo la salute e l'integrità del pesco.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO