Infiltrazione radici casa

Domanda : infiltrazione radici casa

Buonasera,

desidererei sapere se trapiantare una cycas o una kenzia ad un paio di metri di distanza dalla casa può costituire un problema di infiltrazione delle radici; dopo una pessima esperienza avuta con il glicine vorrei evitare inconvenienti...e più specificatamente, quali sono gli alberi o piante da evitare in tal senso?

Grazie

cycas

Bakker Phlox in Mix - 1 confezione da 5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Infiltrazione radici casa: Risposta

Gentile Giuseppe,

esistono molte piante che presentano un apparato radicale ingombrante e molto esteso, che possono andare ad intaccare le fondamenta di una casa, o le tubature; tra quelle più comuni, di cui tutti abbiamo potuto osservare gli effetti, ci sono i pini marittimi e gli olmi, che possono produrre un apparato radicale molto superficiale, che rovina vialetti, tubature, tutto ciò che incontra sul suo cammino; altra pianta molto invasiva, la yucca, che tipicamente viene coltivata in vaso, ma in realtà può tranquillamente trovare posto in giardino: se in vaso, il contenitore ne contiene le radici, in piena terra le yucche possono sviluppare radici ampie, che si diramano anche in prossimità di muri e vialetti. In generale però, la gran parte delle piante non produce radici invasive, o meglio, se il terreno del giardino permette ad una pianta di svilupparsi senza problemi, è più probabile che le radici si diffondano dove c’è la terra, piuttosto che avvicinarsi alle fondamenta di una casa. Oltre a questo, dipende da dove posizioniamo una pianta: generalmente un albero viene posto a dimora almeno a 3-5 metri dalla casa, e non in una aiuola addossata alle pareti esterne. Detto questo, cycas e kentia non presentano apparati radicali molto ampi e possenti, anzi, hanno radici contenute, che tendono a svilupparsi attorno al fusto delle piante stesse, senza diramarsi eccessivamente. Se a fianco di queste tu intendessi posizionare altre piante, come il glicine di cui ci parli, è importante controllare che tali piante abbiano a disposizione una buona quantità di terreno, profondo e privo di impedimenti: i glicini producono un buon apparato radicale, commisurato allo sviluppo delle loro ramificazioni; se hanno a disposizione del buon terreno fresco e profondo, le radici si allargheranno nel terreno; se invece appena al di sotto del glicine si trova un terreno roccioso, o altri ostacoli, è chiaro che le radici cercheranno di farsi spazio dove possono, e anche nei pressi delle fondamenta della casa. Non so se è il tuo caso, ma spesso i giardini vengono posizionati subito dopo aver costruito la casa, ricoprendo il cantiere di costruzione, talvolta senza rimuovere i detriti presenti sul terreno; quindi un terreno con resti di calcestruzzo, pezzi di materiale edile e altri detriti viene ricoperto con un metro (a volte anche meno) di terreno, che se non espressamente richiesto dal padrone di casa, è il terreno meno costoso possibile. In uno scenario di questo tipo è chiaro che le radici di qualsiasi pianta possono risultare moleste, perché al di sotto delle buche di piantumazione troviamo una lunga serie di ostacoli, che le radici saranno costrette ad aggirare durante il loro sviluppo. Se il tuo giardino è di questo tipo, o è posizionato in una zona con terreno in parte roccioso, allora cerca di porre a dimora le piante in luogo consono, dove possano godere di quanto più substrato possibile.


    Compo 1369801005 Concimi Granulari Giardino, Rosa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,91€


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO



    sitemap %>