malattia delle rose

Domanda: cura per eccesso di manganese

le rose della mia fidanzata presentano delle macchie che sono riconducibili all'eccessiva presenza di manganese nel terreno e vorrei sapere come poterle curare, la ringrazio!!!
Rosa

Bayer, Garden, Multirose2 - Spray pronto all’uso, anti-insetti e malattie, 1 l

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,18€


malattia delle rose: Risposta: eccessi di manganese

Gentile Danilo,

molte patologie manifestate dalle piante, soprattutto se queste vengono coltivate in vaso, possono essere ricondotte a problematiche legate a carenze o eccessi di particolari elementi chimici nel terreno; come avviene per gli esseri umani, che manifestano particolari sintomi, legati ad esempio alla carenza o eccesso di alcune vitamine fondamentali, lo stesso avviene per le piante. E proprio come avviene per gli esseri umani, che vanno ad aggiungere alla loro dieta cibi i compresse che contengono proprio la vitamina di cui sono carenti, o levare dalla dieta altri cibi, la cura per le piante è la stessa, considerando anche che alcuni minerali sono necessari al funzionamento degli esseri viventi, ma in quantità piccolissime. Quindi, anche per le piante esistono fertilizzanti che contengono microelementi, quali manganese, ferro, boro, e fertilizzanti che non ne contengono; in linea generale, sarebbe opportuno fornire sempre alle piante un buon fertilizzante, soprattutto se sono coltivate in vaso, in quanto nel corso dei mesi la terra del vaso non riceve dall’esterno materiale in decomposizione che la arricchisca, e quindi la sua composizione deriva da cosa forniamo o no alle piante. Un buon fertilizzante dovrebbe sempre contenere microelementi, assieme ai tipici macroelementi, ovvero azoto, fosforo e potassio; se controlli l’etichetta del prodotto che utilizzi abitualmente, e noti che non contiene alcun microelemento, cambia fertilizzante. Ti ricordo che i fertilizzanti sono importanti soprattutto quando le piante sono in pieno rigoglio vegetativo, e non sono necessari durante i mesi invernali; se ritieni che le tue rose abbiano ricevuto troppo magnanese, prova a rinvasarle con nuovo terriccio: quando le nostre piante sono in vaso, è anche buona norma rinvasarle periodicamente, almeno ogni due o tre anni, in modo da fornire loro un substrato nuovo e fresco, ricco di ogni microelemento che possa essere utile al loro sviluppo. Detto questo, non è decisamente semplice diagnosticare una carenza o un eccesso di microelementi, e non è detto che l’unica patologia che affligge la pianta sia questa; tipicamente, l’ingiallimento fogliare può essere il sintomo anche di carenza di ferro, oppure di un eccesso di annaffiature che favorisce lo sviluppo di batteri. Le maculature scure invece possono essere sintomo di ticchiolatura, o di ruggine. Quindi è il caso di rinvasare la pianta, o di espiantarle e sostituire la terra con nuovo terriccio senza toccare troppo il pane di radici, e fare almeno un trattamento con un fungicida sistemico, per scongiurare la presenza di patologie fungine.


    Compo DUAXO Rose del fungo libero AF 750 ML FUNGICIDA malattie dei Funghi serra piante ornamentali per casa e giardino

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,79€


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO