salvate il mio lotus

Domanda : salvate il mio lotus

Gentilissimi, 15 giorni fa ho acquistato presso un vivaio una pianta di lotus berthelotii; poichè non conoscevo la pianta ho letto su internet come dovevo sistemarla e quindi l'ho posta in pieno sole; la pianta ha prodotto una moltitudine di boccioli di fiori che si sono aperti e stanno bene, ma la maggior parte dei rami della pianta ed alcuni boccioli, non sono più verdi e sembrano appassiti; la pianta ha un terreno asciutto, ma pur mettendo acqua non riesce ad assorbirla. Cosa devo fare?

Grazie

Lotus

DIY KIT MICRO IRRIGAZIONE A GOCCIA INNAFFIAMENTO DA PIANTA GIARDINO AIOLA SERRA 15M TUBO + 10 GOCCIOLATORE + 9 RACCORDO TEE + 1 RACCORDO DIRITTO + 10 FASCETTA FISSO + 2 CONNETTORE RUBINETTO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Risposta : salvate il mio lotus

Gentile Valeria,

i lotus berthelotii è una bellissima pianta perenne originaria delle Canarie; produce lunghi fusti sottili, che portano foglie aghiformi, leggermente carnose e al cui apice sbocciano bellissimi fiori a fiamma; fanno parte della famiglia delle fabacee, e in effetti non sono completamente succulente: nonostante possano sopportare periodi anche lunghi di siccità, per avere una bella pianta ricca di fiori e foglie, è importante annaffiare con buona regolarità, attendendo però sempre che il terreno sia asciutto perfettamente prima di annaffiare nuovamente. Inoltre, più il clima è freddo, e meno sarà necessario annaffiare. Amano luoghi molto luminosi, in sole pieno possibilmente, ma se non fosse possibile, cerchiamo di garantire almeno alcune ore di luce solare diretta ogni giorno. I tuoi lotus stanno soffrendo la siccità (in effetti mi sa che non ricevono le piogge, perché questa primavera 2013 sembra un novembre molto piovoso), quindi è importante riuscire a bagnare bene il terreno e rinvigorire la pianta. L’acqua nelle piante è importante soprattutto per mantenere turgide e vitali le foglie, soprattutto in una pianta leggermente carnosa come il lotus. Per fare in modo che si riprenda rapidamente ti consiglio di potare gli apici dei rami, in modo da contenere la quantità di foglie pe rogni singola pianta; quindi prendi i vasi, ed immergili nell’acqua fino al bordo esterno; lasciali in ammollo fino a quando la superficie del terreno risulterà umida, quindi lasciali scolare bene e riposizionali dove stavano prima. Capita spesso che un terriccio eccessivamente toroso si disidrati così tanto da divenire quasi idrorepellente (se mi passi il termine in questo contesto); per rigenerarlo è fondamentale reidratarlo completamente, e solo una bella annaffiatura per immersione può risolvere il problema, perché le normali annaffiature scorrono via, semplicemente, non fornendo alcuna annaffiatura alle piante. Se possibile, cerca anche di sarchiare e rompere un poco le zolle di terra, evitando ovviamente di andare troppo vicino alle piante. Alla prossima annaffiatura aggiungi anche del fertilizzante per piante da fiore. I rami ottenuti dalla potatura possono essere utilizzati come talee, ma devi togliere fiori e boccioli, o le talee difficilmente radicheranno; basta tagliare delle porzioni di 10-12 cm, a cui lascerai le foglie solo nella parte alta; andranno poi inseriti in un buon terriccio fresco e umido, e lasciati a germogliare e radicare a mezz’ombra, con poca luce diretta ogni giorno e annaffiature regolari.


  • Lotus Il Lotus berthelotii è una pianta erbacea perenne originaria delle isole Canarie, semi sempreverde; ha portamento rampicante o prostrato, raggiunge i 25-30 cm di altezza, ma tende ad allargarsi molto ...
  • Una suggestiva immagine della luminescenza tipica dell'Omphalotus olearius Ogni fungo, tra le molteplici specie esistenti in natura, ha qualche peculiare caratteristica che permette di distinguerlo dagli altri. L'Omphalotus olearius è un fungo curioso, che viene spesso confu...

Completo Lenzuola In 100% Cotone Fantasia Spa Matrimoniale Lilla

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,9€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO