Nenufero - Nuphar luteum

Generalità

Il nenufero è una pianta acquatica perenne diffusa in buona parte delle aree temperate del globo terrestre; il genere nuphar comprende una sola specie. Questa pianta è riscontrabile in natura nei piccoli laghi o negli stagni con acque piuttosto tranquille, dove forma ampie colonie. Ha grandi foglie, con diametro vicino ai 25-30 cm, portate da lunghi piccioli rigidi, eretti, che tengono la pagina fogliare al di sopra dell'acqua, talvolta anche sommersa e spesso galleggiante; presentano una colorazione verde intensa e una forma tondeggiante o a cuore, con margine ondulato; nei pressi delle foglie in estate lunghi fusti portano anche grossi fiori singoli, quasi sferici, di colore giallo dorato, che si aprono solo in parte, mantenendo la particolare forma a palla; i fiori lasciano il posto ai grossi frutti legnosi, che contengono numerosi semi. Il frutto viene spesso utilizzato essiccato nelle composizioni floreali. I fusti collegano fiori e foglie alle radici spugnose, rizomatose, che affondano nel terreno, allargandosi di anno in anno. I nuphar luteum con l'arrivo dei freddi perdono la parte aerea, che rispunterà all'arrivo del clima caldo primaverile.
Nenufero

AQUAFORTE Acquaforte galleggiante Isola per piante 41 cm circa, adatto per 10 Piante Giovani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,3€


Esposizione

Nenufero La ninfea gialla, chiamata appunto nenufero o Nuphar luteum, è una specie che preferisce posizioni soleggiate, o comunque molto luminose, ma si adatta con grande facilità anche ad altri ambienti; inoltre, non teme il freddo, poichè i rizomi durante l'inverno sono in periodo di dormienza.

  • salicaria La Lythrum salicaria, o salcerella, è una pianta erbacea perenne originaria dell'Europa e dell'Asia. Produce folti ciuffi, alti 100-150 cm, costituiti da sottili fusti eretti, semilegnosi alla base, a...
  • fiori di Trifoglio fibrino La Menyanthes trifoliata, conosciuta anche come trifoglio fibrino o trifoglione d'acqua, è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. E' costituita da sottili fusti prostrati ricoperti ...
  • Morso di rana L'Hydrocharis morsus - ranae, comunemente conosciuta come morso di rana, è una pianta acquatica perenne, originaria dell'Europa centro-meridionale e dell'Asia. E' costituita da una piccola rosetta di ...
  • Sagittaria gigante La sagittaria latifolia o gigante è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. Questa varietà di pianta acquatica produce tuberi bianchi o bluastri, delle dimensioni di un uovo, commest...

40 Bianco Bacopa Seeds - Fiori perfetto per appendere cesti e windowboxes

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€


Terreno

nenufero I nuphar luteum crescono senza problemi in qualsiasi terreno, i rizomi carnosi affondano nel fango sul fondo di laghetti anche abbastanza profondi, visto che i fusti crescono fino a 150-180 cm di altezza. Mettere quindi a dimora queste piante sia sulle rive, sia nel mezzo dei nostri giardini acquatici. Si può coltivare anche in piccoli stagni o giardini d'acqua.


Moltiplicazione

pianta acquatica La moltiplicazione della ninfea gialla avviene per seme, utilizzando i semi freschi, che vanno seminati in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in un contenitore che va conservato sommerso fino a completa germinazione dei semi; le nuove piantine si pongono a dimora la primavera successiva. I rizomi carnosi si possono dividere all'inizio della primavera, le porzioni praticate si pongono direttamente a dimora.


Parassiti e malattie

Per quanto riguarda parassiti e malattie, il nenufero è una specie che non viene attaccata con frequenza e non presenta particolari problematiche come tutte le varietà di piante acquatiche.


Nenufero - Nuphar luteum: Curiosità

Una curiosità riguardante la pianta è la capacità ella foglie di ricoprire superfici davvero estese di laghetti e stagni. Quando ciò avviene, spesso risulta difficile l'ossigenazione dell'acqua. Inoltre, un'ulteriore nota curiosa è il microcosmo che popola la pagina inferiore delle foglie di questa particolare ninfea. Si tratta di minuscoli insetti, animali acquatici che cercano sulle foglie cibo e sostanze nutritive di cui cibarsi.

La pianta ha inoltre proprietà calmanti, afrodisiache e ansiolitiche.

Nell'ambito omeopatico si utilizza per la cura del catarro intestinale e mal di testa per alleviarne i sintomi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO