Ciclamini cura

Tipi di ciclamini e posizionamento

Il ciclamino è un fiore invernale vivacemente colorato che, grazie alla propria resistenza al freddo, dura per tutta la stagione e addirittura anche fino alla primavera. Distinguiamo due tipi fondamentali di ciclamini. Il ciclamino da esterno, cioè selvatico, il meno diffuso, caratterizzato da fiori piccoli, è adatto alla coltivazione nei giardini, vicino a piante più grandi che gli facciano ombra riparandolo dal sole. Questa pianta fiorisce verso la fine della stagione estiva. Il ciclamino da vaso, invece, è molto diffuso, ha fiori grandi e tonalità di colore dal bianco puro al rosa scuro. Questo tipo di fiore da appartamento ha bisogno di molta luce che non deve però essere diretta. Bisogna anche evitare di tenerli vicino a fonti di calore ma in stanze fresche, con una temperatura compresa tra 10 e 18 gradi. Occorre, inoltre, fare in modo che la pianta non sia soggetta a colpi di vento o correnti d'aria.
Piante di <em>ciclamino</em> in vaso

Zamia Palma Zamioculcas zamiifolia 60cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,64€


Ciclamini: cura e accorgimenti

Ciclamini bianchi La cura dei ciclamini richiede che il terreno sia sempre sufficientemente umido e che l'acqua sia aggiunta solo se diventa secco. I ristagni d'acqua vanno assolutamente evitati perché possono far marcire il bulbo. L'acqua va versata nel sottovaso, non al centro della pianta, in modo che essa possa da sola assorbire quella di cui ha bisogno. Nel periodo estivo il ciclamino non necessità di molta acqua poiché è fuori dal periodo vegetativo. Il fertilizzante deve essere somministrato ogni 15-20 giorni, insieme all'acqua dell'annaffiatura. Occorre aggiungere del potassio nel caso in cui la fioritura appaia difficoltosa. In primavera i ciclamini rallentano sempre più l'attività vegetativa che si fermerà totalmente in estate. A giugno le foglie ed i fiori secchi vanno rimossi immediatamente per evitare che facciano marcire tutta la pianta e che favoriscano l'attacco di parassiti.

  • Bulbi fioritura primaverile Di seguito potrete leggere le schede relative ad alcuni generi di bulbose a fioritura primaverile che si possono porre a dimora in questo periodo dell'anno; ovviamente la lista non è esaustiva, il nos...
  • Bulbi a fioritura estiva La primavera comincia a riscaldare le giornate; nei prati possiamo cominciare ad ammirare la fioritura dei bulbi primaverili, narcisi, crocus, e più avanti anche i tulipani. Proprio adesso che le mini...
  • orchidea Ciao!Il 20 luglio 2011 mi hanno regalato una orchidea PHALAENOPSIS. Aveva due steli semplici carichi di fiori. è rimasta cosi fino ad ottobre quando piano piano sono caduti tutti i fiori e hanno ini...
  • Phalaenopsis salve mi hanno regalato delle palaenopsis ma dopo che sono caduti i fiori non me ne hanno fatti più,le foglie crescono e ne fanno di nuove ma niente fiori cosa sbaglio le tengo in un posto luminoso e ...

10 articoli Piante da siepe bosso (Buxus sempervirens), alta 70cm, dimensioni del piatto: 19cm, sempreverdi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50€


Fioritura e rinvaso della pianta di ciclamino

Ciclamini rossi Indipendentemente dal tipo di pianta, tutte le 23 varietà di ciclamino fioriscono senza interruzione nella stagione invernale fino a marzo-aprile. I primi boccioli, comunque, spuntano a settembre e appena accade questo è necessario annaffiare spesso la pianta per far sì che il terreno sia sempre umido. La pianta, adeguatamente curata, può fiorire anche per 4-5 anni di seguito. Alla fine della fioritura occorre smettere di innaffiale per far seccare le foglie e permettere al bulbo di ricaricarsi. In primavera la pianta va posta in un luogo ombreggiato e fresco. Il rinvaso va effettuato soltanto se le radici hanno totalmente occupato il vaso e si vedono spuntare dal terreno o dal foro sulla parte inferiore. In questo caso, dopo la fioritura, si prepara un terreno di sabbia, torba e foglie in parti uguali, in un vaso di diametro leggermente maggiore del precedente.


Ciclamini cura: Malattie e parassiti del ciclamino

Varietà di ciclamini a due colori Il ciclamino può essere soggetto a disturbi tra i quali foglie e fiori afflosciati. Questo dipende dall'esposizione ad eccessivo calore secco. Bisogna quindi bagnare la pianta e spostarla in un posto umido e fresco. Le foglie ingiallite denotano che il ciclamino è rimasto in un luogo caldo e poco luminoso. Macchie gialle sulle foglie indicano un'infezione chiamata fusariosi, causata dal fungo Fusaruim sp. Quando la malattia si manifesta è troppo tardi poiché inizia dal tubero. La muffa grigia Botrytis sp. si manifesta con macchie scure sui petali e parti centrali della pianta che marciscono. Le parti interessate vanno rimosse e va utilizzato un anticrittogamico. Il ragnetto rosso provoca l'ingiallimento delle foglie, macchie marroni e gialle, accartocciamento e caduta. In questi casi la cura dei ciclamini richiede di pulire manualmente le foglie ed eventualmente usare un insetticida.


Guarda il Video
  • ciclamino Genere che conta circa venti specie di erbacee perenni, che sviluppano larghi tuberi tondeggianti, originarie dell'area
    visita : ciclamino
  • ciclamini Prendersi cura di un ciclamino è essenziale se si desidera mantenere la propria pianta e farla vivere. I loro fiori e le
    visita : ciclamini
  • ciclamini in vaso La pianta di Ciclamino è appartenente ad un genere di piante dicotiledoni e spermatofite chiamato scientificamente Cycla
    visita : ciclamini in vaso
  • ciclamini cura Per prendersi cura dei ciclamini innanzitutto bisogna imparare a conoscere un po’ questa pianta. Originarie del Mediterr
    visita : ciclamini cura

COMMENTI SULL' ARTICOLO