Puntura con agave filiforme

vedi anche: Agave - Agave

Domanda : Puntura con agave filiforme

Ciao a tutti,

oggi mi sono punta con la mia splendida enorme agave filiforme...e ho un bella bozzetta con un forte rossore intorno sul ginocchio ... sapete dirmi se è velenosa...se devo andare in farmacia...oppure posso sopravvivere serenamente :-)

Agave

Ducomi® Addio parassiti! repellente per roditori ed insetti elettronico ed elettromagnetico ad ultrasuoni inodore e silezioso, respinge insetti senza l'utilizzo di prodotti chimici proteggi la tua casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,95€


Risposta : Puntura con agave filiforme

Gentile Paola,

esistono svariate migliaia di specie di piante, e tra queste molte contengono sostanze non precisamente adatte ad essere ingerite, o iniettate sotto cute, come avviene attraverso la puntura di una spina; molte specie di agave contengono piccole quantità di ossalato di calcio, che può causare dermatiti nelle persone che ne toccano la linfa; eventuali punture con le spine che si trovano al termine delle foglie dell’agave possono causare eruzioni cutanee, di solito pruriginose, che possono permanere anche per settimane. Ma non si tratta di una pianta effettivamente tossica o velenosa, quindi, oltre al fastidio e al “bozzo” non avrai alcun tipo di sintomo aggiuntivo, perché la pianta non contiene alcaloidi pericolosi, come invece avviene per altre piante molto più diffuse nei nostri giardini. Anzi, considera che le foglie di agave, i loro boccioli floreali e il fusto floreale, vengono in America utilizzati nella cucina tradizionale; con le foglie dell’agave blu si prepara il mezcal, liquore tipico, simile ad una forte grappa aromatica; il mezcal più famoso e diffuso è la tequila, che puoi trovare in tutti i bari italiani e del mondo. La linfa delle agavi contiene un succo zuccherino, e infatti negli ultimi anni viene utilizzata anche in Italia, per preparare composte di frutta o altri prodotti. Quindi non mi preoccuperei per una puntura di agave, anche se ti dovesse capitare altre volte; se proprio la zona della puntura diviene molto rossa e fastidiosa, allora chiedi al medico, ma un semplice antistaminico dovrebbe risolvere il problema. Sono altre le piante con cui dobbiamo essere cauti; la più famosa e diffusa è l’oleandro, che contiene sostanze in grado di causare nausea e vomito, ma anche tachicardia; la cicuta è un’erbaccia che cresce comunemente nei luoghi incolti della nostra penisola, e molte ne hanno qualche esemplare in giardino, senza neppure saperlo, contiene una neurotossina, che inibisce le sinapsi cerebrali; la datura è una pianta ornamentale molto coltivata, per i suoi bellissimi fiori, proprio nei fiori e nei frutti sono contenuti alcaloidi altamente tossici, che in piccole dosi possono dare origine ad allucinazioni e problemi cardiaci; la belladonna è un’altra pianta tossica, molto coltivata come pianta ornamentale, che contiene alcaloidi tossici per l’uomo.


  • Pyracantha Buongiorno, volevo chiedere se esistono e quali sono tipi di pianta rampicante sempreverde con pochi fiori ma soprattutto non velenosa per i cani.Ho un giardino con un muro lungo circa 12 mt e alto ...
  • agave pianta succulenta originaria del Messico; produce un’ampia rosetta di foglie succulente, alta fino a 60-80 cm e larga anche 100-150 cm; le foglie sono allungate, rigide e carnose, molto spesse, di col...
  • agave Piana succulenta originaria dell'America centro-meridionale, molto ben adattata ai climi mediterranei; è molto conoscitua soprattutto per la particolarità di fiorire un'unica volta, appena prima della...
  • talea di piante grasse Molte piante succulente radicano con grande facilità; le piante succulente, come la cràssula, l’echeveria, le calàncole, possono venire propagate con facilità anche producendo talee di foglia.Questa...

Vivid Arts-Riproduzione ornamentale in metallo a forma di gallo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€




COMMENTI SULL' ARTICOLO