allestire giardino

vedi anche: giardino

Allestire il giardino: quali piante scegliere?

Allestire il giardino significa, in primo luogo, pensare a fiori e piante che dovranno decorarlo. Se è vero che le opportunità a disposizione sono praticamente infinite, è altrettanto vero che molto spesso, per comodità o scarsa conoscenza, la scelta ricade sulle solite specie più note. Ecco perché è importante conoscere piante diverse, che naturalmente dovranno essere selezionate in base all’esposizione del giardino: è noto, infatti, che esistono specie che non sopportano la luce del sole e specie che, invece, amano i raggi solari e il caldo. Naturalmente, per allestire un giardino nel migliore dei modi bisogna divertirsi, vale a dire lasciare spazio a creatività e fantasia. La realizzazione dello spazio verde, infatti, non deve trasformarsi in un lavoro, ma rappresentare semplicemente un piacere, derivante dall’accostamento di colori e fioritura. Puntare su una composizione vivace e divertente sarà utile per rendere meno monotono l’accostamento di piante comuni. Tra le specie che privilegiano il sole vanno segnalati senza dubbio la margherita africana, la bocca di leone, l’alisso annuale, il classico geranio, la lavanda, la lantana camara, la lobelia, la diascia, la margheritina di montagna, la laurentia axillaris, la bidens, la gazania, la gaillardia, la verbena, la petunia, il nasturzio, la portulaca, il plumbago, la nicotiana, la salvia ornamentale, il tagete, la surfinia, la sanvitalia, la zinnia e il million bells. Sono piante cosiddette d’accompagnamento, invece, l’edera variegata, il timo, la santolina, la patata americana, la cineraria maritima, l’artemisia, il sedum e la dichondra argentea. Chi, invece, preferisce puntare su specie in grado di vivere a mezz’ombra potrà optare per la begonia, l’eliotropio, la lobelia, la nemesia, la torenia, l’agerato, l’impatiens, l’agatea, la calceolaria, la fuchsia, la campanula, la euphorbia marginata e la bacopa.
begonie

LE Luci Stringa luminosa 25 lampadine LED G45, 6m Luce Bianco caldo per atmosfere Romantiche e Vintage

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€
(Risparmi 31€)


L'importanza del clima

campanula in giardino Il clima, in sostanza, rappresenta un fattore da tenere in primaria considerazione, per evitare di coltivare specie che poi soffrano il freddo o il caldo. Attenzione particolare deve essere riservata anche ai venti, la cui azione tuttavia può essere resa marginale dall'erezione di una siepe piuttosto alta, che ostacoli le raffiche più forti. E' bene evitare, invece, di affidarsi a palazzi e pareti che, a differenza di quel che si potrebbe immaginare, non sono in grado di smorzare il vento, e anzi creano delle micro-turbolenze che potrebbero rivelarsi dannose. Nell'allestimento del giardino bisogna considerare anche la qualità del terriccio (il grado di acidità e di fertilità, la composizione e la ricchezza di sostanze nutritive), ma soprattutto l'esposizione al sole. Una pianta che soffra il caldo e il sole, infatti, non potrà certo essere scelta per un terreno esposto a sud, laddove, cioè, il sole è a picco per quasi tutta la giornata; molto meglio, invece, un'esposizione a nord, che garantisce il riscaldamento e il raffreddamento del terreno in maniera graduale e lenta, così da evitare escursioni termiche particolarmente brusche che potrebbero risultare fatali.


  • In progettazione giardino trovi tre metodi, tre scuole di progettazione giardino. La rubrica infatti presenta progettazione giardino all'inglese, progettazione giardino all'italiana e progettazione gi...
  • giardino all'italiana Il giardino all’italiana è un giardino che ha un forte impatto per chi lo visita, ciò che colpisce principalmente è il rigore con il quale è progettato. Non si tratta assolutamente di uno spazio verde...
  • giardino ingelse Il giardino all’inglese nasce nel 700 e non usa più elementi geometrici per definire lo spazio del giardino, bensì accosta elementi naturali ad artificiali, per creare uno spazio che abbia davvero qua...
  • giardino Probabilmente il giardino è l'espressione più diretta della fantasia di chi lo possiede e della propria personalità. Tuttavia tirar su un giardino in modo totalmente spontaneo e impulsivo, non è la mi...

Beautissu Cuscino Loft HL per sedie sdraio reclinabili e dondolo 120x50x6cm - soffice e comoda gommapiuma - verdone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€


Valutare le dimensioni

siepe in giardinoPrima di preparare il giardino, è opportuno valutare l'ampiezza della superficie che dovrà essere trattata, in modo da agire di conseguenza: in presenza di spazi molto grandi, naturalmente, le cure e la manutenzione dovranno risultare molto più frequenti e costanti rispetto a quelle che richiede un giardino di dimensioni ridotte. Un escamotage per limitare la manutenzione di uno spazio verde molto grande, comunque, consiste semplicemente nel creare delle zone, delimitandolo con un recinto o delle siepi, così che si possa distinguere tra il giardino che verrà effettivamente curato e il resto del paesaggio. Le siepi, d'altra parte, rappresentano un modo naturale, economico e semplice per "portare ordine" tra gli spazi, delimitando e suddividendo le varie aree: tale funzione, per altro, può essere assolta anche da bordure e vasi. A proposito delle bordure, esse possono essere realizzate seconde tecniche e forme differenti (a triangolo, a profilo alto, a profilo basso, eccetera).

Vale la pena di sottolineare, poi, che un giardino non deve rispondere unicamente a requisiti estetici, ma anche di praticità e funzionalità: ciò significa che lo stesso giardino non potrà andare bene per una famiglia con bambini (che vorranno qualche gioco - altalene o scivolo - e magari una zona con della sabbia) e per una coppia di anziani (che invece privilegeranno il relax all'ombra di un gazebo, su una sedia a dondolo), magari con un cane. A proposito degli animali, infatti, occorre tenere conto della loro eventuale presenza, sia per evitare di coltivare piante grasse (le cui spine potrebbero risultare dolorose per i nostri amici a quattro zampe) sia per, eventualmente, pensare di delimitare dietro uno steccato le piante più delicate che abbiamo intenzione di coltivare.


allestire giardino: I diserbanti

Infine, è importante spendere due parole a proposito dei diserbanti chimici da utilizzare. La prima volta, essi vanno impiegati per il terriccio in cui sono stati posizionati i semi di festuca o loietto, per far crescere l'erba: dopo questo primo utilizzo, sarà necessario aspettare tre settimane. Il loro impiego, inoltre, è assolutamente sconsigliato in prossimità di verdure o ortaggi coltivati destinati all'alimentazione: si tratta, infatti, di prodotti tossici.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO