Il giardino a bassa manutenzione

vedi anche: giardino

Il verde sostenibile

Non è il sogno di ogni giardiniere pigro, avere un giardino che si cura da solo, che necessità solo di qualche sforbiciata qua e là, dove tutto il tempo speso in giardino è quello passato sull'amaca a contemplare il nostro piccolo spazio di natura??

Se avete risposto si, allora troverete interessanti gli spunti di questo articolo.

Tralasciando i giardinieri pigri, le situazioni che necessitano di spazi verdi a bassa manutenzione sono molte, basta pensare alla manutenzione onerosa che una pubblica amministrazione si deve sobbarcare in tempo di crisi. Ecco i consigli per un area verde a bassa manutenzione.

verde sostenibile

Maciste - Sementi per tappeto erboso - Ideale per zone aride - 1 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,7€


Eliminate il prato

prato Un prato necessita di almeno 10 tagli durante l'anno e se volete un tappeto erboso di media qualità, avrete bisogno di molte irrigazioni, che oltre ad essere dispendiose (soprattutto se non c'è un pozzo) sono un sistema poco eco friendly. Se l'area che state progettando è molto vasta e deve includere per forza un prato, cercate di separarlo nettamente dalle aiuole di perenni e annuali, non create astruse geometrie e ricordatevi che nelle zone troppo soleggiate e vicine ai bordi, il prato faticherà molto a rimanere lussureggiante durante tutta la stagione.

  • giardino all'italiana Il giardino all’italiana è un giardino che ha un forte impatto per chi lo visita, ciò che colpisce principalmente è il rigore con il quale è progettato. Non si tratta assolutamente di uno spazio verde...
  • giardino ingelse Il giardino all’inglese nasce nel 700 e non usa più elementi geometrici per definire lo spazio del giardino, bensì accosta elementi naturali ad artificiali, per creare uno spazio che abbia davvero qua...
  • giardino Probabilmente il giardino è l'espressione più diretta della fantasia di chi lo possiede e della propria personalità. Tuttavia tirar su un giardino in modo totalmente spontaneo e impulsivo, non è la mi...
  • giardino mediterraneo Ideare e realizzare un giardino mediterraneo, consente a chi possiede un giardino o uno spazio verde, di tingere di colore e luce l’esterno. Questa tipologia di giardino infatti si caratterizza per i ...

Repellente Ultrasuoni,Drillpro Impermeabile Mole Repeller Esterna Alimentata Solare Ultrasonic Animal Repeller Con Sensore PIR - topi topo, roditori, insetti e altri parassiti serpenti - Proteggere il vostro Yard Prato Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€
(Risparmi 11,96€)


Utilizzate pacciamature con teli

pacciamatura con teloLa pacciamatura è la vera rivoluzione della storia del giardino degli ultimi 30 anni. Esistono vari materiali sintetici e a fibre vegetali. Tutti offrono un grande ostacolo alla crescita delle infestanti , mantengono il suolo coperto e non esposto all'erosione della pioggia e gli conferiscono una percentuale maggiore di umidità nei periodi estivi. Sono semplici da applicare e piuttosto economici. Se realizzate un'aiuola con telo pacciamante non ricoprite tutto con la corteccia o il lapillo, utilizzate piccole piante tappezzanti come la Lonicera o il Cotoneaster horizontalis e spargete manciate di corteccia qua e la per spezzare con il colore del telo, se avrete scelto le giuste armonie tra linee e vegetazione otterrete un ottimo risultato con una piccola spesa.


Utilizzate pacciamature vegetali

pacciamature vegetaliSfalci di graminacee, foglie secche e cippato da legno sono ottimi materiali per ricoprire un aiuola in alternativa ai teli. Il vantaggio è nell'azione nutriente che svolgono nei confronti del terreno (i materiale legnosi abbassano il pH, combattendo l'eccessiva alcalinità di alcuni suoli argillosi), lo svantaggio è la necessita di aggiungere periodicamente un po' di materiale, a causa della decomposizione delle sostanze vegetali. Una pacciamatura di cippato di glicine offre una sostanza fibrosa e color sabbia, che si presta ad un elegante contrasto con il rosso di un aiuola di aceri giapponesi.


Utilizzate in prevalenza piante a foglia persistente

progetto giardino Molto spesso si sottovaluta la bellezza di una pianta sempreverde e si sceglie una specie caducifoglie solo per la sua abbondante fioritura, limitate a pochi giorni. Il vantaggio principale è quello di non dovere raccogliere centomila foglie in autunno; inoltre è la tipologia di piante più adatta per le aiuole con pacciamatura. il 70%/80% delle piante utilizzate deve essere sempreverde. Il problema della scelta delle specie più adatte si presenta soprattutto al nord a causa delle condizioni climatiche molto rigide. Si consiglia : Photinia spp. Viburnus tinus, Buxus sempervirens, ligustrum ovalifolium, Aucuba japonica, Nandina domestica, Bambù , Ilex aquifolium, Osmanthus fragrans, Prunus laurocerasus, Laurus nobilis, Cotoneaster franchetti, Mahonia aquifolium ed altre ancora. Insomma non c'è il rischio di essere monotoni. Molte di queste specie hanno peculiarità ornamentali come ad esempio la produzione di bacche colorate.


Utilizzate specie autoctone e rustiche

specie autoctone e rustiche Ogni zona ha le sue caratteristiche pedoclimatiche, scegliere piante appartenenti a specie o genere di una pianta autoctona del territorio è una scelta molto intelligente. Nelle colline del basso piemonte, per esempio, crescono splendide ginestre dalle fioriture incantevoli, Cornioli dai fusti ambrati, Viburni fioriti ,splendidi maggiociondoli e rigogliosi noccioli. Pensare di realizzare un progetto, in queste zone, senza utilizzarle queste piante così belle e resistenti è un grosso errore.


Inserite camminamenti e pavimentazioni in legno

camminamenti e pavimentazioni in legnoIl giardino non è solo piante: integrate percorsi con ghiaietto, gradini, utilizzate sassi di ogni dimensione, create geometrie armoniose e sezionate le aiuole con la pacciamatura. Suggerisco di adibire almeno il 20% della superficie calpestabile all'utilizzo di materiali di questo tipo.

E' possibile reperire questa tipologia di materiali anche nei magazzini edili a costi contenuti e discreta qualità.


Il giardino a bassa manutenzione: Realizzate un impianto di irrigazione con ala gocciolante

A differenza di un impianto interrato, l'irrigazione a goccia è di semplice installazione, chiunque puo' realizzarla e necessita di bassissima manutenzione.

Per regolare la quantità di acqua giusta per ogni pianta, potete far girarare 2 o 3 volte il tubo intorno alla base del tronco, oppure praticare dei fori aggiuntivi sul tubo stesso per ottenere una bagnatura più abbondante.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO