progetti giardini

vedi anche: giardino

Progetti giardini

La scelta di un giardino è una questione di gusti. È possibile progettarlo secondo uno stile specifico e bastano solo pochi accurati dettagli per realizzarlo. Ogni stile di giardino sia esso asiatico, cottage o di tipo formale hanno tutti delle particolari caratteristiche come ad esempio piante colorate in aiuole, piante rampicanti sui muri di cinta, giochi d'acqua e materiali di arredo. Tutto questo opportunamente assemblato identifica uno stile che corrisponde anche al nostro stato d’animo e al modo di concepire la costruzione di un giardino. Ci soffermiamo pertanto su tre stili che sono tra i più amati al mondo e strutturati in armonia con forme e colori. I giardini più belli sono senza dubbio quelli progettati con forme naturali che richiamano montagne, laghi e foreste o più semplicemente lo stile anglosassone dove si esalta l’eleganza e la geometria abbinata ai colori. Da sempre quando pensiamo ad un giardino ci viene in mente quello di tipo inglese anche se cinesi e giapponesi sono sin da tempi remotissimi i maestri dell’arte e della cultura del giardino e delle manipolazioni delle piante, un mix di eleganza e colori che spesso sono considerate vere e proprie opere d’arte. I giardini che intendiamo analizzare e progettare sono quindi, quelli orientali e quelli tipici della cultura anglosassone.
giardino stile asiatico

Donegal RockinNature oro, 20 kg, decorazione da giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,83€


Progetti giardini: stile asiatico

Nella tradizione asiatica la contemplazione del paesaggio e della natura, si può riprodurre in un giardino. I cinesi e i giapponesi tradizionalmente ritengono sacro lo spazio all'interno di un giardino e considerano profano il mondo esterno. Il giardino di tipo cinese strutturato con laghetti ed aiuole a forma di piccole isole ha influenzato i giardinieri giapponese. Infatti le isole simboleggiano le dimore di spiriti immortali e vengono descritti con cumuli di terra accuratamente posizionati o rocce frastagliate impostati in un laghetto artificiale. I monaci Zen hanno applicato questo concetto in un rettangolo piatto di ottima ghiaia rastrellata su cui sono posizionate con cura rocce sporgenti. Le pietre rappresentano isole o montagne, la ghiaia rastrellata invece la massa di acqua intorno ad esse.


  • In progettazione giardino trovi tre metodi, tre scuole di progettazione giardino. La rubrica infatti presenta progettazione giardino all'inglese, progettazione giardino all'italiana e progettazione gi...
  • giardino all'italiana Il giardino all’italiana è un giardino che ha un forte impatto per chi lo visita, ciò che colpisce principalmente è il rigore con il quale è progettato. Non si tratta assolutamente di uno spazio verde...
  • giardino ingelse Il giardino all’inglese nasce nel 700 e non usa più elementi geometrici per definire lo spazio del giardino, bensì accosta elementi naturali ad artificiali, per creare uno spazio che abbia davvero qua...
  • giardino Probabilmente il giardino è l'espressione più diretta della fantasia di chi lo possiede e della propria personalità. Tuttavia tirar su un giardino in modo totalmente spontaneo e impulsivo, non è la mi...

EDGEAM 328 piedi/100m Naturale Durevole Corda Della Iuta Spago Arte e Mestieri Stringa per Tag, Biglietti d'auguri, Regalo Regalo, per Ufficio, Giardinaggio Progetti, Packaging (3PCS)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€
(Risparmi 4€)


Progetti giardini: stile cottage

giardino stile cottage Ogni giardino ben coltivato deve esprimere la gioia e la passione per le piante che ad ogni singolo individuo piacciono di più. I cottage sono stati realizzati secoli fa come umili recinti in in cui venivano posizionate le casette circondate da flora selvatica e raccolti utili alla vita domestica. Gli spazi erano stretti ed ospitavano bestiame e verdure, cespugli di bacche, fiori profumati ed erbe per l'artigianato, la cucina e la medicina. Nel diciannovesimo secolo, il giardino accanto alla casa ha assunto un aspetto più romantico ispirato dai dipinti che raffiguravano case, giardini, cortili pieni di fioriere e bordure con fiori, bulbi, erbe aromatiche, rose ed alberi di mele. Questo è quindi uno stile informale che conferisce loro un tocco di eleganza ma nello stesso tempo non esprime particolari regole geometriche per cui, può essere anche coltivato con gli stessi criteri ed usi degli antenati ovviamente con un pizzico di logica e, visto il cambiamento dei tempi con molte attrezzature tecnologicamente più moderne. La popolarità di questo look (cottage) inglese non sembra mai svanire con i suoi colori , con fiori come ortensie e rose che rivelano uno stato d'animo gioioso che favorisce il rilassamento mentale. Vediamo quindi gli elementi che compongono lo stile di un cottage tradizionale inglese. Innanzi tutto bisogna posizionare oggetti decorativi con colori e disegni adatti e sculture di calcestruzzo di pietra o di legno. Ovviamente non possono mancare le classiche recinzioni con steccati di legno di media altezza e vasi di terracotta o cemento finemente lavorati. La pavimentazione va stesa con mattoni stile invecchiato con tonalità calde che consentono a fiore e foglie di distinguersi. L’arredamento deve essere fatto con tessuti e mobili da giardino dai colori chiari che richiamano quelli della natura per mescolarsi in un tutt’uno con i fiori del giardino.


progetti giardini: Progetti giardini: stile formale

giardino stile formaleUn giardino formale è il migliore nei pressi di una casa in stile tradizionale inglese in modo che gli echi del giardino impreziosiscono l'architettura della casa. I giardini formali sono simmetrici, con un asse principale ed assi minori con diverse diramazioni che portano tutti a quello principale. All’asse principale si accede spesso da una posizione specifica vicino alla casa (la porta d'ingresso, un balcone o una terrazza). La zona pedonale si snoda attraverso una sorta di sentiero ornata ai lati da bordure che contraddistinguono aiuole e fioriere. Considerando che l'amore per le piante e la natura ispira cottage e giardini asiatici, i disegni formali invece esprimono l'ideale umano e quindi si da più importanza all’aspetto personalizzato prima delle piante e dei fiori. L’ideale per un giardino formale è quello di realizzarlo a mezz’ombra in modo da coltivare a seconda delle zone ombreggiate piante che ne richiedono la specifica esposizione. Un giardino all'ombra richiede annaffiature meno frequenti di uno esposto al sole ma, deve essere tenuto umido perché le radici degli alberi adiacenti ne assorbono molto di più rispetto all’aiuola. Quindi è opportuno installare una fonte idrica in una posizione comoda per l’irrigazione. Questa può avvenire sia con la classica pompa da giardino o con l’irrigazione programmata che può essere messa sotto traccia al momento della creazione del suolo del giardino. In prossimità di grossi alberi è opportuno coltivare piante dal grande fogliame per creare un contrasto particolare. Infine per quanto riguarda l’illuminazione del giardino nelle ore notturne è consigliabile scegliere un colore soffuso per i percorsi pedonali e per le pareti, mentre per statue, panche o altri arredi di cemento una luce bianca è l’ideale per esaltarne la geometria.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO