Polverizzatori per vigneto

I polverizzatori per vigneto: le caratteristiche delle macchine

I polverizzatori per vigneto sono impiegati per spargere polveri varie sui filari. In genere, si tratta di macchine particolari oppure botti per la polvere montate su di un trattore. La polvere viene estratta da questi strumenti grazie alla forza di gravità, attraverso sistemi di estrazione meccanica o pneumatica. Sul mercato esistono diversi modelli di varie marche. Per la maggior parte, sono macchine robuste e facili da usare, versatili e quindi adatte a effettuare interventi anche per altre tipologie di coltivazioni. Ne esistono di vari generi, da quelli per le grandi superfici a quelli per aree piccole e medie. In più, sono disponibili sul mercato molti allestimenti ed accessori per renderli personalizzabili per le singole necessità.
Polverizzatore per vigneto

Chenci® Legatrice per Piante Tying Macchina Nastro Strumento Sostegno Agricoltura Metallo per Frutta/ Verdura/ Pomodoro/Vigneto/Melanzana Lega Tying Tool Tapener Attrezzi Orto Pinza Legatrice 10000 Pezzi Punte e 50 Metri Nastri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€


I polverizzatori per vigneto della serie "Tag 0"

Polverizzatore automatico Vediamo ora alcuni modelli di polverizzatori per vigneto. Ad esempio, quelli della serie Tag "0" sono macchine che uniscono a prestazioni facili e veloci alte performance di sicurezza per l’operatore e di rispetto per l’ambiente, rispettando le norme CE. Sono dotati di una struttura estremamente compatta e flessibile, che consente di applicare accessori come barre diserbatrici oppure avvolgitubo. In più sono dotati di un robusto telaio zincato a caldo, di un serbatoio con una capacità maggiore del 10%, di un secondo serbatoio supplementare lavaimpianto integrato nella cisterna principale e di un lavamani incorporato. Sono dotati di un sistema con 3 o 5 selettori e (nel caso di quelli dotati di barre con dimensioni da 12 metri o più) di un verricello meccanico e di frizione anti-caduta.

  • Motocoltivatore Honda F 220 Honda si impegna da tempo per il miglioramento del rapporto tra l'uomo e la natura. L'azienda produce macchine agricole altamente evolute tecnologicamente. La vasta gamma soddisfa ogni esigenza per la...
  • Modello di cippatore I cippatori sono impiegati per eseguire gli interventi di cippatura, cioè per eliminare rami, tronchi e ramaglie anche di grandi dimensioni (fino a 88 cm di diametro). Il risultato sono scaglie di leg...

Trinciasarmenti con mazze per trattore 170cm di taglio con cardano B4 80cm incluso - LINCE-170

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1769€


Il polverizzatore Rafal e quello a pannelli Drift Stopper Maxi

Polverizzatore DS Maxi Altri modelli di polverizzatori per vigneto sono il polverizzatore pneumatico Rafal e quello a pannelli di recupero Drift Stopper Maxi. Nel primo caso, si tratta di modelli a basso volume, progettati per trattamenti a 4 e 6 facciate: in pratica, un solo polverizzatore ed un solo trattore svolgono il lavoro di 3 diverse attrezzature. Questi modelli sono dotati di una turbina a pale chiuse ad alto rendimento per trattamenti a basso volume. Tutti i comandi per i movimenti idraulici (sollevare il telaio, aprire e chiudere i bracci laterali) e per l’erogazione sono realizzate direttamente dall’operatore nella cabina, con grande praticità e sicurezza. Il secondo modello, invece, è realizzato in polietilene rotazionale. È caratterizzato da un sistema di ventilazione generata all’interno degli stessi pannelli e da un sistema a lamina d’aria perché la nebbia chimica non fuoriesca.


Polverizzatori per vigneto: La serie "Genius"

Polverizzatore per vigneto Infine, troviamo in commercio polverizzatori per vigneti per piccole superfici. Si chiamano "Genius" e sono caratterizzati dal fatto di essere leggeri, multifunzione e adatti a effettuare interventi in aree frazionate, dove è necessario chiudere spesso, in modo parziale o totale, le sezioni della barra. Infatti, la barra dei modelli "Genius" permette larghezze di lavoro diverse, per interventi efficaci in tempi rapidi. Anche se si deve chiudere parte di uno dei lati della barra, questa è dotata di un sistema di blocco automatico che la fa rimanere orizzontale, senza che l'operatore debba scendere dal trattore per bloccarla o sbloccarla di persona. Infine, si potrà regolare l'altezza della barra tramite un pratico sollevatore manuale collegato ad un verricello con riduttore, basato su di un sistema anti-caduta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO