Diuretico naturale

Diuretico naturale

Un buon diuretico naturale può essere ingerito sia da persone sane che da persone malate, che soffrono di una serie di disturbi legati soprattutto alla diuresi. Malattie come l'insufficienza renale o la cellulite possono essere combattute assumendo regolarmente, ma con moderazione, diuretici naturali. In farmacia esistono una serie di farmaci diuretici che contengono sostanze naturali, ma essi sono pur sempre prodotti chimici e bisogna fare molta attenzione ai modi e ai tempi di assunzione. Con un diuretico naturale, invece, si possono affrontare numerosi problemi senza far entrare nel nostro corpo sostanze artificiali che a lungo andare potrebbero causare danni ben peggiori. I diuretici sono abbastanza diffusi nel mondo dello sport, soprattutto in alcuni casi particolari come il pugilato in cui è necessario perdere peso apparente ma non reale, perché per rimanere in certe categorie bisogna mantenere un certo peso. A volte, purtroppo, anche se ciò è opinabile moralmente, i diuretici vengono utilizzati da alcuni sportivi per eliminare i residui di sostanze dopanti dal loro organismo.
La pianta dell'equiseto è una delle tante erbe che ha funzione di diuretico

RENYLL 20 GR - Cura e previene i calcoli e la renella nei cani e gatti - Fitoterapico veterinario diuretico e disinfettante del tratto urinario - Coadiuvante, antinfiammatorio e rigenerante del tratto urinario negli animali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€


I cibi diuretici naturali

L'ananas è uno dei cibi diuretici più conosciuti e più apprezzati Sono molto numerosi i cibi diuretici naturali, cioè quei cibi che stimolano la diuresi e ci aiutano a eliminare i liquidi in eccesso che il nostro corpo non riesce ad espellere da solo. Tra i più conosciuti vi è indubbiamente l'ananas, nota per le sue qualità diuretiche. Essendo un frutto ad alto contenuto di acqua, anche l'anguria è un cibo diuretico, ma ha inoltre un'azione disintossicante e mineralizzante, per cui è un buon alleato dell'intestino. Il pomodoro agisce contro i radicali liberi che, nel tempo, potrebbero danneggiare le pareti dei vasi sanguigni. Il cetriolo agisce sulla ritenzione idrica, aiutando i reni a eliminare l'acido urico. I mirtilli sono ben noti per la loro efficacia nella cura delle infezioni urinarie e, avendo un potere antibiotico, ne preservano la condizione anche nei periodi successivi. Altri ortaggi con funzione diuretica sono le carote, le melanzane e i carciofi, senza dimenticare gli asparagi e il sedano. Tutti questi cibi sono importanti per favorire la diuresi e combattere disturbi che da essa derivano. Se assunti in maniera sana ed equilibrata il loro effetto non può che essere positivo.

    Vivai Le Georgiche Ribes Nero (Ribes Nigrum)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,5€


    Effeti positivi ed effetti negativi dei diuretici naturali

    Misto di varie erbe ottimo per una tisana con funzione diuretica Come ogni sostanza che viene ingerita dal nostro corpo, ci sono effetti positivi ed effetti negativi dei diuretici naturali. Indubbiamente, gli effetti positivi sono numerosi e prevalenti su quelli negativi. Ma bisogna sempre fare attenzione a non abusarne. Una cosa da prendere in considerazione è la possibilità di avere una forma di intolleranza o di allergia nei confronti di questi cibi. Le intolleranze possono svilupparsi col tempo e si potrebbe scoprire che il nostro organismo rigetta un alimento che prima consumavamo in quantità elevate. Questo perché il nostro metabolismo cambia in molte fasi della nostra vita. Stimolare la diuresi è molto importante per combattere disturbi quali l'insufficienza renale, l'insufficienza cardiaca, la cirrosi epatica. Ma è vero anche che uno stimolo esagerato può causare danni all'opposto, cioè causare un'insufficienza renale in soggetti che precedentemente non ne soffrivano. Per questo è sempre bene fare un uso moderato di tutti i diuretici naturali, siano essi alimenti oppure prodotti preconfezionati acquistati in erboristeria.


    Come preparare un diuretico naturale in casa

    La melograna è uno dei frutti con maggiore azione diuretica I diuretici naturali possono essere acquistati in erboristeria. Ma si può anche ricorrere al fai da te. Vediamo come preparare un diuretico naturale in casa. Innanzitutto, per facilitare il nostro compito, il diuretico sarà realizzato sotto forma di tisana o bevanda. Prima di metterci al lavoro bisogna capire che tipo di diuretico si vuole ottenere. A seconda dello scopo che ci si prefigge, il diuretico potrà contenere determinate erbe. Se si vuole semplicemente stimolare una diuresi più regolare, la tisana sarà a base di equiseto. Si possono mettere uno o due cucchiai di questa erba (lasciata intera) in una tazza d'acqua. Lasciata a macerare tutta la notte, la mattina dopo sarà pronta per essere bevuta. Lo stesso procedimento si può seguire utilizzando i frutti della pianta di prezzemolo, ricchi di un olio essenziale che aiuta la diuresi. Se si hanno problemi di cistite, oltre al consumo quotidiano di grosse quantità d'acqua, si può assumere una tisana a base di uva ursina, che ha un'azione diuretica ma anche disinfettante. Nella prevenzione dei calcoli renali la pianta più adatta è il tarassaco.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO