Tisana dei monaci

Tisana dei monaci

La diffusione negli ultimi anni della tisana dei monaci buddisti è dovuta soprattutto alla sua azione dimagrante. Senza dubbio la tisana agisce sull'organismo consentendogli di bruciare i grassi e le tossine con maggiore facilità. Sono gli stessi monaci a farci sapere che la tisana serve a disintossicare il corpo da tutte le impurità che assumiamo sia col cibo sia col contatto con l'aria. Non solo, essa fornisce il nutrimento necessario ad affrontare un'intera giornata, tra stress da lavoro e faccende domestiche, grazie alla sua azione energizzante. Per questo motivo i monaci continuano a bere questa tisana ogni giorno, dedicandole un posto particolare nel loro quotidiano. La tisana è ormai facilmente reperibile sia su internet che in erboristeria, dove oltre alle confezioni già pronte se ne può richiedere la preparazione con ingredienti freschi. Naturalmente, come per qualsiasi alimento o bevanda, va consumata con moderazione per evitare che il nostro organismo reagisca in maniera non corretta.
Una tazza di ottima tisana preparata dai monaci buddisti

Semi pianta aromatica Limone Menta Semi superiore per Tisana balcone semi di ortaggi in vaso limone menta piperita Semi 200PCS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Le origini della tisana dei monaci

Monaco buddista con in mano una brocca contenente la tisana Le origini della tisana dei monaci buddisti si fanno risalire molto indietro nel tempo, addirittura all'XI secolo, quando questa tisana veniva chiamata la bevanda preziosa. L'esistenza di questa bevanda è dunque di molto precedente alla sua diffusione in Europa. Consumata soltanto dai monaci buddisti, che la preparavano all'interno dei loro monasteri, non si è diffusa per molto tempo a causa della vita segregata e lontana dalla società civile che i monaci avevano scelto di condurre. La loro apertura nei confronti del resto del mondo è molto recente e, inoltre, i monaci, essendo molto gelosi delle loro conoscenze, hanno conservato a lungo il segreto sulla tisana. Quando i monasteri furono aperti alle visite dei capi di stato orientali, le conoscenze dei monaci, inclusa la preparazione e il consumo della tisana, si diffusero dapprima in Asia, per poi giungere in Europa e poi nel resto del mondo. I monaci hanno poi imparato a mescolare diverse sostanze e alimenti per creare nuove tisane sempre più efficaci.

  • finocchi nell'orto i che tisana posso usare oltre ai semi di finocchio?o trattengo tantissimi liquidi , al punto che toccare le mie gambe e' dolore. potreste dirmi...
  • tisana Si usano un po’ per tutti i mali e sono alla portata di adulti e piccini perché favoriscono il sonno, evitano la ritenzione idrica, sono un valido aiuto per chi non ama la cellulite e gli inestetismi ...
  • TISANE DIMAGRANTI Sono prodotti totalmente naturali, costituiti da un insieme bilanciato di erbe con proprietà medicamentose, che appartengono alla categoria dei fitofarmaci.Il dosaggio di tali erbe è notevolmente co...
  • tisana melissa Da sempre si sa che il mondo vegetale rappresenta un'ottima soluzione per contrastare diverse patologie di lieve entità, senza affaticare il proprio corpo con l'assunzione di medicinali che alla lunga...

FIORI DI CANAPA SATIVA VARIETA' ELETTA CAMPANA - UNA CONFEZIONE DA 25 GRAMMI - Fiori di canapa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Gli ingredienti della tisana dei monaci

Tisana dei monaci buddisti ideale per perdere peso Sono numerosi e tutti naturali gli ingredienti della tisana dei monaci. Il tilso, anche detto basilico santo, è una pianta da cui si ricava un olio essenziale utilissimo come antinfiammatorio, antiossidante, digestivo e rilassante. Aiuta a ridurre la glicemia nel sangue e influisce anche sulla diminuzione del colesterolo, ossia degli elementi grassi che tendono a formarsi nel sangue e a creare ostruzione che potrebbero portare a un infarto. L'aloe vera è già molto nota per le sue proprietà depurative. Il fiordaliso, ricco di flavonoidi, è molto utilizzato come antinfiammatorio e disintossicante, ma anche nelle creme corpo per la sua azione levigante. La citronella ha una funzione carminativa, utile per affrontare gonfiori e aerofagie che disturbano lo stomaco e l'intestino, inoltre ha un'efficace azione calmante. Il tè verde è un ottimo antiossidante, non a caso si è molto diffuso negli ultimi anni. È, tra i componenti della tisana, uno di quelli che agisce maggiormente sul dimagrimento. Il ginseng, molto conosciuto per il caffè, ha funzione di antiossidante e anch'esso agisce sul colesterolo.


Effetti collaterali della tisana dei monaci

Tisana preparata e consumata dai monaci buddisti per ottenere benessere fisico e psicologico Sebbene sia indubbiamente un toccasana per tutto il corpo e anche per la mente, bisogna comunque tenere ben presenti gli effetti collaterali della tisana dei monaci. La prima cosa importante da considerare (ma questo vale per qualsiasi composto dietetico si decida di assumere) è che non bisogna credere in effetti miracolosi, in tempi rapidi, da parte di queste tisane. I monaci buddisti seguono un regime alimentare molto particolare (ipocalorico) e, soprattutto, seguono anche un percorso ben preciso per mantenere un'ottima forma fisica. Associando a tutto questo la tisana dei monaci, gli effetti sono chiaramente benefici. Con un'alimentazione come la nostra l'effetto non può essere così immediato. E non è bene neanche seguire una dieta ipocalorica nella vita quotidiana perché potrebbe portare seri problemi di salute a lungo andare. Fondamentale è controllare bene tutti gli ingredienti per essere sicuri di non soffrire di intolleranze o allergie ad alcuni di essi. In particolare, l'assunzione del ginseng è assolutamente sconsigliata in pazienti che stanno seguendo una cura con farmaci anticoagulanti e ipoglicemizzanti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO