tisana rilassante

Le tisane rilassanti

Indubbiamente la tisana rilassante preparata con la camomilla, è quella che eccelle più di ogni altra perché la camomilla rimane pur sempre la regina delle erbe officinali. Tuttavia il mix con altre erbe con virtù terapeutiche rilassanti, può dare un effetto ancora più efficace. La sensazione di relax completo, può aversi anche miscelando la camomilla con il tiglio altra ottima erba dalle proprietà rilassanti. L’ansia negli stati nervosi, tuttavia, si placa anche con erbe come il biancospino, la menta e la melissa apprezzatissime erbe officinali che gli erboristi adorano.
Le tisane rilassanti

Click&Grow Refill Melissa Cartuccia con semi di Melissa al sapore di menta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,2€


Proprietà terapeutiche delle tisane rilassanti

 tisane rilassanti Gli effetti terapeutici delle tisane, dipendono indubbiamente dalle erbe con cui vengono preparate infatti non tutte le erbe officinali, hanno le stesse proprietà. Valeriana, passiflora e lavanda, sono le erbe che più agiscono in fretta donando all’organismo un senso di pace e distensione. Calmano soprattutto quella fastidiosa tachicardia proveniente dagli stati d’ansia agendo direttamente sul sistema nervoso. Ci sono tipi di nervosismo molto comuni, che provocano disturbi all’apparato digerente. In questo caso conviene usare la melissa o il fico. Quando invece si è alle prese con insonnia e nervosismo notturno, occorre usare la valeriana o i fiori d’arancio. Può capitare che si avvertano disturbi che sono simili ad una leggera depressione specialmente nel campo lavorativo dove è importante dimostrare la propria efficienza e mai uno stato di frustrazione profonda che sarebbe controproducente per quanto riguarda la valutazione dei datori di lavoro nei vostri confronti. In questo caso, le tisane contrastano i sintomi della tristezza donando un leggero stato di euforia che vi farà sentire subito meglio.

    Finocchio Semi Tisana Biologico 200g

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


    Come si prepara la tisana rilassante

    Non è necessario acquistare la tisana in erboristeria o nei supermercati dove la vendono confezionata in apposite bustine ma la si può preparare in maniera casalinga. L’importante è avere la conoscenza delle erbe che verranno raccolte durante le vostre passeggiate in campagna e poi fatte essiccare con cura e cognizione di fatto. Una volta seccata, l’erba officinale, va conservata in vasetti di vetro ermeticamente chiusi dopo averli sterilizzati o in sacchetti di carta. Le erbe officinali seccate, hanno una scadenza di sei mesi, dopo questo tempo, perdono buona parte delle loro virtù curative. Le dosi sono di 5 grammi per erba che vanno collocate in una tazza sulla quale andrà versata 100 grammi d’acqua calda. Si fa riposare la tisana fino a che l’acqua non si intiepidisce e poi si può bere. E’ importante dolcificare la bevanda con mele e non con lo zucchero perché il miele specialmente se grezzo, ha poteri emollienti. La tisana va bevuta quando se ne avverte la necessità, quando vi sentite particolarmente nervosi e quando faticate a prendere sonno. Le tisane oggi sono usate da un pubblico vastissimo quindi sono tranquillamente vendute anche nei normali supermercati dove andiamo a fare la spesa. Sono già miscelate e pronte per l’uso e quindi non c’è neanche più la necessità di recarsi in erboristeria, basta versare in una tazza dove abbiamo messo la bustina, dell’acqua calda.. E’ preferibile però, controllare sempre se la confezione sia integra per vedere se le erbe sono state conservate bene altrimenti perdono parte dei loro poteri terapeutici. Guardate bene la data di scadenza perché le erbe dopo sei mesi perdono la loro efficacia ed inoltre, acquistate sempre tisane dalle marche affidabili.