ciclamini e panse

Domanda : ciclamini e panse

alcuni ciclamini hanno terminato fiori e foglie altri no.cosa fare per riaverli l'anno prossimo?

viole del pensiero fin quando restano fiorite?hanno le foglie tutte mangiucchiate:saranno i merli?quando finiscono cosa fare?

al posto di queste piante si possono mettere altre e quali che resistono tra giugno e settembre in giardino o nei vasi?

grazie infinite

Viole

LUPINI MACINATI DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,4€


Risposta : ciclamini e panse

Gentile Maria Cristina,

ciclamini e viole del pensiero sono piante perenni, che si sviluppano in modo rigoglioso nelle stagioni più fresche, quindi a partire da settembre-ottobre, fino all’arrivo del caldo primaverile, più o meno in aprile o maggio (poi nel 2013 potrebbero vegetare anche fino a luglio, visto il clima fresco e piovoso). I ciclamini durano in piena vegetazione un po’ meno rispetto alle viole, e spesso già in marzo le foglie cominciano ad ingiallire; a questo punto si smette di annaffiarli, e si ripongono i vasi in luogo fresco e asciutto, fino alla fine dell’estate, quando si riposizionano alla luce e si ricomincia a annaffiare, oppure si posizionano in un luogo ove godano delle piogge. Fondamentale è evitare che il tubero venga danneggiato durante il periodo di riposo, da marciumi, muffe o animali; quindi spesso piuttosto che tenerli nei vasi, si preferisce dissotterrarli, e porli in un sacchetto di iuta con della segatura, in modo che rimangano asciutti, e al buio, in modo che non vegetino; in questo caso, all’arrivo dell’autunno si riportano alla luce, e non appena ricominciano a germogliare li si ripone in un vaso con terriccio fresco e si annaffiano come al solito. Le viole del pensiero invece sono piante erbacee perenni, che vegetano con clima fresco; in natura le viole crescono da gennaio-febbraio, fino a maggio giugno, o anche di più, dipende da quanto umidità hanno a disposizione; e poi spesso ricominciano a fiorire in autunno. In vivaio invece si seminano in luogo protetto le viole, in modo che cominciano a fiorire in settembre-ottobre, per poter protrarre la fioritura fino a fine inverno o inizio primavera. Si tratta però di piante perenni dalla vita breve, che difficilmente producono una fioritura ricca e abbondante l’anno successivo; chi ha delle intere aiuole di viole, se le lascia indisturbate fino all’anno successivo, si trova con nuove piantine ogni anno, alcune provengono da quelle dell’anno precedente direttamente, altre invece si sviluppano da seme, mantenendo costantemente fiorita l’aiuola. Se invece abbiamo le viole in vaso, dove hanno fiorito per tutto l’inverno, si attende che dissecchino e poi si smette di annaffiare; il vaso viene poi solitamente riempito con altre piante, e quindi eventuali sementi, o le radici delle piante, vanno perdute. Se hai la possibilità di lasciare indisturbato il terreno con le viole, lascia che la natura faccia il suo corso che le piante muoiano, se il terreno viene lasciato indisturbato è molto probabile che il prossimo anno ti regali nuove piante, in primavera.


  • viola la viola del pensiero..qualcuno sostiene che sta fuori e resiste alle gelate..qualcuno sostiene che va tenuta in casa..cos'è giusto?...
  • Viole del pensiero ho acquistato una viola del pensiero, di quelle con i fiori piccoli. dopo un paio di mesi di fioritura ha iniziato ad ingiallire le foglie e a deperire. cosa e successo? posso fare qualcosa? grazie...
  • ciclamino E' nato da' un fiore una specie di pallina, cosa devo fare?...è un bulbo?...si può piantarla?...
  • Ciclamino Il ciclamino è una bulbosa molto apprezzata, ideale per la coltivazione in giardino o nel terreo specialmente nelle stagioni autunnali. Ama terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica, crescendo...

Nktech nk-wt1 display LCD digitale portatile 0 – 99.9% legname umidità del legno misuratore di umidità integrato spegnimento automatico sensore rilevatore di tester 2 pins sonda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,87€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO