Lolium perenne

L'irrigazione del lolium perenne

Il Lolium Perenne, una volta seminato, cresce abbastanza spontaneamente. All'inizio sarebbe consigliato garantire un apporto idrico il più possibile costante ma successivamente, a seconda della zona di coltivazione, potremo lasciarlo sviluppare naturalmente. Le normali precipitazioni atmosferiche, in alcuni periodi dell'anno, potrebbero essere sufficienti. In estate, invece, sarebbe meglio intervenire a supporto con irrigazioni generose e frequenti. Per un manto erboso collocato in un'area di piccole dimensioni potremo pensare di annaffiare manualmente. Se invece abbiamo deciso di seminare il Lolium Perenne per formare una distesa di medie o grandi dimensioni, dovremo necessariamente installare un sistema fisso di irrigazione. Il Lolium Perenne, infatti, non riesce a sopportare nemmeno brevi periodi di siccità, rischiando di rovinarsi irrimediabilmente. Tollera, invece, situazioni di precipitazioni intense.
Lolium perenne

Maciste - Sementi per tappeto erboso - Ideale per zone aride - 1 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,39€


Come prendersi cura del lolium perenne

Manto erboso Per ottenere un manto erboso uniforme di Lolium Perenne dovremo procedere ad una semina nei mesi primaverili, in modo da lasciare che il clima favorisca naturalmente la crescita e lo sviluppo. In genere non servono particolari cure e la diffusione avviene abbastanza spontaneamente. Nel caso in cui si provveda a rigenerare un manto erboso esistente, potrebbe essere necessario sradicare manualmente le erbacce infestanti che potrebbero crescere in quell'area. Sarebbe meglio evitare prodotti diserbanti selettivi che potrebbero danneggiare tuttavia anche il Lolium Perenne. Taglieremo l'erba periodicamente, regolandoci con l'altezza desiderata, cercando di non farla sviluppare troppo in altezza, in modo da mantenere sempre il manto erboso ordinato. Il Lolium Perenne resiste abbastanza bene anche al calpestio, per cui non sarà necessario recintare la zona.

  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • arredamento giardino Le giornate soleggiate invitano a passare più tempo all’aria aperta, a contatto con la natura; per meglio godere di giardini, terrazzi o semplici balconi, possiamo attrezzare le nostre aree verdi con ...
  • Benvenuto nella sezione di giardinaggio.it dedicata ai mobili da giardino dove interessanti articoli spiegano caratteristiche, qualità e peculiarità dei diversi modelli e delle diverse tipologie prese...
  • Utilissime per chi deve gestire grandi superfici come per chi vuole mantenere l'ordine nel proprio giardino domestico, le casette da giardino possono essere costruite in differenti materiali, avere va...

Semente americana Replay - La Rigenerazione del Prato - 1 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,5€


Terreno e concimazione

Varietà lolium L'apparato radicale del Lolium Perenne è piuttosto superficiale. Per cui, in fase di preparazione preventiva del terreno, non occorre andare troppo in profondità. Opereremo una vangatura e una zappatura, in modo da rompere tutte le zolle e lavorare bene la terra. Dopodiché potremo arricchire con un prodotto organico, con letame maturo e compost casalingo ben decomposto. Attenderemo che il terreno assorba naturalmente le sostanze nutrienti almeno per un paio di settimane. Potremo, poi, procedere alla semina distribuendo il Lolium Perenne in maniera uniforme e fornendo una prima irrigazione, magari a pioggia, facendo in modo di non spostare i semi nella terra. Annualmente potremo ripetere la concimazione, senza tuttavia esagerare. Questa specie cresce anche nelle zone caratterizzate da uno scarso drenaggio, dove si formano ristagni.


Lolium perenne: Clima e avversità

Loietto perenne spontaneo Si può ottenere un manto erboso di Lolium Perenne in ogni regione d'Italia, sia nelle zone di pianura che ad altezze collinari ed oltre. In inverno non si registrano particolari problemi legati all'esposizione a basse temperature. Il Lolium Perenne sopporta anche situazioni di freddo intenso, dove si scende al di sotto degli zero gradi. Di contro bisogna fare attenzione alla stagione estiva, non tanto per le temperature, quanto in merito alle avversità che possono presentarsi nei periodi di prolungata siccità. Dovremo sempre garantire il giusto apporto idrico se non vogliamo che la nostra distesa erbosa si rovini, risultando meno uniforme. Il Lolium Perenne è apprezzato proprio per la resistenza e la crescita spontanea. Per cui non dovrebbe essere necessario ricorrere ad antiparassitari. Con la giusta concimazione, il terreno ideale e l'irrigazione corretta non servirà utilizzare alcun prodotto chimico.


  • lolium perenne Il Lolium perenne viene chiamato anche Loietto oppure Loietto inglese: infatti è una pianta veramente resistente e durat
    visita : lolium perenne

COMMENTI SULL' ARTICOLO