Talea Oleandro

Talea di oleandro

La talea di oleandro è un metodo di propagazione che tende a dare ottimi successi, anche in condizioni climatiche non del tutto favorevoli. Si procede prelevando in primavera gli apici dei rami più robusti e vigorosi, quando hanno già ricominciato a svilupparsi dopo la pausa esterna. Si tagliano i rametti in obliquo, ad una lunghezza di circa una decina di centimetri. Quindi si immergono nella polvere di ormone radicante e quindi in un terriccio costituito da una miscela di torba e sabbia in parti uguali, precedentemente ben annaffiato. Il vasetto contenente le talee va tenuto in luogo riparato dai raggi solari diretti, e annaffiato con regolarità, per evitare che il substrato dissecchi completamente. Quando le talee presentano qualche nuova fogliolina possono venire rinvasate singolarmente. Nel corso di circa un paio di anni saranno grandi abbastanza da venire poste a dimora in giardino.
Fiore di oleanro

Giardino giapponese, Zen "

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,68€


La propagazione per talea

Oleandro in fioreGli oleandri che troviamo in vivaio appartengono spesso a varietà ibride, con fiori doppi o dai colori molto accentuati; purtroppo la semina di piante ibride porta a produrre piante che non sempre hanno fioriture identiche a quella della pianta madre. Per questo motivo, si preferisce propagare gli oleandri per talea: le talee sono a tutti gli effetti identiche alla pianta madre, e quindi ci permettono di preservare le caratteristiche di robustezza o di fioritura che ci interessano particolarmente. La talea di oleandro in genere tende a radicare con grande facilità, visto che i fusti di questo arbusto tendono a rimanere a lungo verdi, senza lignificare. Quando si preparano queste talee non è necessario prelevarne molte, perché anche solo con 4-5 piccole talee possiamo avere la certezza che almeno una radichi e si sviluppi rapidamente.

  • talea La talea è un metodo di propagazione molto utilizzato, poichè offre notevoli vantaggi: molte talee radicano con grande facilità, necessitando di pochi accorgimenti per la buona riuscita dell'operazion...
  • talea di piante grasse Molte piante succulente radicano con grande facilità; le piante succulente, come la cràssula, l’echeveria, le calàncole, possono venire propagate con facilità anche producendo talee di foglia.Questa...
  • gerani da talea I gerani sono piante dallo sviluppo rapido, da cui è possibile trarre talee che radicano con facilità.Tali talee andrebbero preparate in autunno e poi protette, in modo da avere delle piante già ben...
  • mammillaria salve a tutti... a inizio ottobre mi hanno regalato una talea alta 3cm di mammillaria microhelia e l'ho posta in un vaso con 1/3 di sabbia e il resto terriccio universale... l'ho posta in serra però n...

Xclou 360740 - Rete di protezione anti-uccelli, 8 x 8 m, verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,52€


Coltivare l'oleandro

Fiori di oleandro L'oleandro appartiene alla specie nerium oleander, diffusa allo stato naturale anche in tutto il bacino mediterraneo e in gran parte dell'Asia. Si tratta di un arbusto sempreverde, di altezza media, che con il passare degli anni può raggiungere i 3-4 metri di altezza. Queste piante sono molto coltivate in Italia, anche perché risultano molto resistenti al calore estivo, all'aria salmastra presente sulle coste e all'inquinamento urbano. Per questi motivi, moltissimi oleandri sono presenti nell'arredo urbano italiano, dove sfoggiano allegramente la loro splendida fioritura estiva. Sono piante facili da coltivare, che si pongono a dimora in giardino, in posizione soleggiata; è importante che il terreno sia profondo e molto ben drenato, perché gli oleandri non amano il ristagno idrico. Non amano neppure la siccità prolungata, e quindi necessitano in estate di annaffiature abbastanza regolari. Non temono eccessivamente il freddo, anche se gelate persistenti possono rovinare gli apici dei rami.


Talea Oleandro: Una pianta velenosa

Oleandro rosa Come molti ben sanno, l'oleandro è una pianta assai velenosa: il fogliame, il legno ed i frutti contengono alte quantità di alcaloidi fortemente tossici per l'uomo ed i piccoli animali. Quando si maneggiano i rami di questa pianta, come durante le operazioni di preparazione di una talea, è importante indossare dei guanti, oppure lavarsi accuratamente le mani dopo aver toccato fogliame e legno. L'avvelenamento da oleandro può essere letale, anche se in Italia non si presentano molti casi di decesso a causa di questa pianta. Ma ci teniamo una pianta velenosa in giardino? fortunatamente il veleno contenuto nella pianta è una sorta di difesa contro gli animali selvatici, e non contro l'uomo; l'oleandro oltre ad un alto contenuto in sostanze tossiche, presenta anche un sapore amarissimo e un odore del fogliame che non invoglia a consumarle come cibo. Per questo motivo, non si corre alcun pericolo a coltivare questa pianta in giardino.


  • talea oleandro L’oleandro è una pianta che si può facilmente moltiplicare per talea, basta seguire una semplice procedura. Innanzitutto
    visita : talea oleandro
  • oleandro malattie L'oleandro, il cui nome scientifico è Nerium oleander, appartiene alla famiglia delle Apocynacee. Si tratta di una piant
    visita : oleandro malattie
  • pianta oleandro L'oleandro è un arbusto tipico della vegetazione mediterranea, è diffuso in tutta Italia in coltivazione, nelle zone mer
    visita : pianta oleandro

COMMENTI SULL' ARTICOLO