Glicine invadente

Domanda: glicine invadente

tronco della quercia con grande vigore anziché attaccarsi solo alla griglia in legno che fa da tutore. Dal momento che si arrampica molto velocemente è per me molto difficile staccarlo e spesso sono costretta a tagliare i suoi rami. Come potrei ovviare? Avrei pensato a rivestire una parte del tronco ma con quale materiale? Grazie tante Daniela
Glicine

Rincospermum Falso Gelsomino Pianta in vaso di Rincospermum Falso Gelsomino - 5 Piante in vaso 7x7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Glicine invadente: Risposta: glicine invadente

Gentile Daniela,

il glicine è una pianta lianosa, decisamente molto vigorosa, che può produrre anche alcuni metri di vegetazione durante una singola stagione vegetativa; di solito si attacca a tutto quel che trova, ma non possedendo viticci, lo fa attorcigliandosi attorno a qualsiasi cosa trovi (lo scorso anno, mentre eravamo in vacanza, il glicine del mio giardino si è impossessato di una sedia da giardino!). Difficilmente si trovano materiali che il glicine non ama, anche se sembra prediligere in modo particolare i supporti metallici. Ritengo che l’unico modo che ha per evitare che il glicine risalga lungo il tronco della quercia consista nel “convincerlo” a svilupparsi in un’altra direzione. Questo lo puoi fare prima di tutto con le potature a fine inverno: non appena sono visibili le gemme ingrossate, taglia ben corti la gran parte dei rami che si sviluppano in direzione della quercia, e in questo modo il rampicante tenderà a crescere nell’altra direzione, lasciando un poco di spazio dalla parte in cui si arrampica ora sul tronco. Con il passare dei mesi, sarà necessario ripetere l’operazione, perché i glicini non si fanno intimorire da qualche sforbiciatina, e quindi continua a controllarlo, perché l’unico modo che hai per evitare che si arrampichi consiste nel tagliare i rami prima che lo facciano. Eventuali rivestimenti sul tronco, difficilmente andranno a far desiste il glicine, che tenderà ad attaccarsi anche ad essi; puoi provare a creare una barriera, tra il glicine e la quercia, ad esempio con un cannicciato, ma rischi che il glicine si attacchi anche ad esso, o che cominci la sua salita verso la quercia da sopra il cannicciato, rendendo le tue potature solo più difficili da eseguire. Oppure puoi provare ad aumentare le dimensioni dei tutori che già possiede, in modo da garantire una maggiore quantità di spazio, lungo cui la pianta si possa sviluppare senza problemi; considera che i glicini continuano a produrre nuove ramificazioni, da fine inverno, fino all’autunno, nel tentativo di posizionare quanti più rami possibili in un luogo ben soleggiato; la propensione per il tronco della quercia è forse dovuta al fatto che in quella direzione trova più sole; quindi forse riceve poco sole nella zona in cui sono posti i tutor su cui si sviluppa; prova a posizionare i tutori del glicine un poco spostati, in luogo molto luminoso e soleggiato.


  • Glicine Si tratta di uno dei rampicanti da fiore più noti e diffusi nei giardini di tutta Europa, anche se proviene da lontano: il Glicine infatti è un arbusto rampicante di origine asiatica; le specie più di...
  • Jacaranda fiori La Jacaranda mimosifolia o albero glicine è un albero alto fino ai 10-12 m originario dell’America meridionale; al genere jacaranda appartengono circa cinquanta alberi o arbusti originari dell’America...
  • Glicine La Wisteria, comunemente conosciuta col nome di glicine, è originaria dell'estremo Oriente e più esattamente della Cina e del Giappone ed appartiene alla famiglia delle Papilionaceae.Si tratta di un...
  • Glicine Tra i rampicanti rustici sono quelli a fioritura più abbondante, profumata e decorativa; all'inizio della primavera i glicini ci regalano grandi grappoli di fiori lilla, profumatissimi, che sbocciano ...

Royal Gardiner 2 Pezzi Scaccia Talpe E Scavatori Con Le Vibrazioni, Ad Energia Solare Raggio Di Azione 650 Mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,9€



COMMENTI SULL' ARTICOLO